fbpx

xtraWinexperience episodio 4: Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia: una storia tra vino e tradizione

Il Friuli Venezia Giulia è una regione di confine, con una storia ricca ed affascinante, come solo aree di confine possono avere. Montagne spettacolari si alternano con un mare – che ha rivestito un importante ruolo nella storia della regione – mentre una parte della terra Friulana è immersa completamente nella Slovenia. La vicinanza all’Austria ma anche al Veneto la rendono poliedrica e ricca di cultura, anche enogastronomica.

Come nel caso del Trentino Alto Adige, i due nomi della Regione (Friuli e Venezia-Giulia) sono legati alla storia d’Italia.  Friuli era la contrazione di Forum Iulii (ovvero la piazza di Giulio), mentre il nome Venezia Giulia fu coniato per indicare il Friuli Orientale, Trieste ed Istria dopo la Prima Guerra Mondiale. 

La ricchezza enologia del Friuli: vino bianco come fiore all’occhiello

La regione presenta una notevole ricchezza enogastronomica che risente molto dell’influenza austriaca e slovena. Notevole è la tradizione di insaccati e ugualmente rilevante è la produzione di vino

Il Friuli Venezia Giulia è storicamente conosciuto per i suoi vini bianchi. La produzione regionale ammonta a oltre 1.000.000 hl di vino e può vantare diversi vitigni internazionali come pinot grigio, sauvignon, chardonnay, pinot bianco, riesling, merlot, cabernet franc e cabernet sauvignon.

vino bianco friuli venezia giulia

La forza della produzione enologica del Friuli sta però nei vitigni autoctoni, come Friulano, il verduzzo friulano, la malvasia istriana, la ribolla gialla, il picolit – e tra quelli a bacca rossa il refosco dal peduncolo rosso e il pignolo, quest’ultimo in grado di dare grandissimi vini.

Il Friuli Venezia Giulia è un territorio particolarmente votato alla produzione del vino grazie ai suoi terreni: marnosi nelle aree collinari, sassosi e argillosi in quelle pianeggianti.

Collio e Colli Orientali del Friuli: cultura del vino fin dall’Impero Romano

Le zone del Collio e dei Colli Orientali del Friuli sono tra le più conosciute per la produzione di grandi vini bianchi. In queste zone la tradizione enologica risale ai Romani, con testimonianze che possono essere ritrovate ancora oggi: per esempio, sulla collina su cui sorge Torre Rosazza, cantina protagonista della prima puntata di #xtrawinexperience in collaborazione con Chi Assaggia e Roberto Parodi, è possibile scorgere Aquileia, un tempo importante presidio dell’impero Romano.

3 vini per raccontarti il Friuli Venezia Giulia

Ti proponiamo ora 3 vini per scoprire l’essenza del Friuli Venezia Giulia. Li puoi trovare su xtraWine al miglior prezzo!

Torre Rosazza Friulano 2020

Emblema enologico della Regione, il Friulano è il vino autoctono più diffuso in tutto il Friuli. Pieno e robusto al palato, mantiene un ottimo bilanciamento tra freschezza e morbidezza e si impreziosisce di una sfumatura minerale che lo rende particolarmente intrigante.

Vino friuli venezia giulia friulano

Premiato con i tre bicchieri Gambero rosso, il Torre Rosazza Friulano 2020 in bocca è compatto e vibrante, facile da approcciare e piacevole. Di buona struttura e persistenza, lascia trasparire una piacevole nota minerale che dona sapidità alla chiusura. Provalo con antipasti a base di pesce e crostacei, ma anche con formaggi e salumi.

Castello di Buttrio Uve Carate Bianco Riserva 2019

Castello di Buttrio Uve Carate Bianco Riserva 2019 è un vino giallo brillante, che al naso riserva note di ginestra, tarassaco e melagrana.

vino friuli venezia giulia castello di buttrio

Al palato riserva energia e freschezza, classe e naturale equilibrio, lunga persistenza e complessa struttura. Da provare con primi piatti a base di pesce e crostacei.

Un vino perfetto per assaporare la tradizione enologia del Friuli Venezia Giulia.

Torre Rosazza Picolit 0,5L 2017

Uno dei fiori all’occhiello della produzione enologica friulana. Il Torre Rosazza Picolit 0,5L 2017 ha un valore particolare e simbolico che sottolinea il profondo legame con il territorio che la tenuta ha instaurato fin dalle sue origini.

vino friuli venezia giulia picolit

Questo vino dolce è infatti prodotto da un vigneto – dal quale prende il nome – conosciuto per un suo difetto di impollinazione che lo rende così particolare: sui grappoli si sviluppano infatti pochi acini e la scarsa quantità di chicchi da sì che raggiunti diventino particolarmente dolci.

Una perla della tradizione enologica dei Colli Orientali da provare con dessert e formaggi.

Sei curioso di provare tutti i vini tipici del Friuli Venezia Giulia? Ti aspettiamo su xtraWine!

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi