fbpx

xtraWinexperience Emilia Romagna con San Patrignano

xtraWine ha accompagnato il format Chi Assaggia a San Patrignano, in Emilia Romagna.

xtraWine in Emilia Romagna ha effettuato uno stop dovuto alle Cantine di San Patrignano.

San Patrignano e’ ben conosciuta nel panorama Italiano grazie alla comunità di recupero di ragazzi marginalizzati ed in difficoltà. Come molte altre attività promosse dalla comunità, anche la produzione di vini risponde alla volontà di San Patrignano di auto-finanziarsi e auto-sostenersi.

La cantina risponde ad un pensiero molto semplice: ricostruire il legame con la natura per ricostruire l’uomo.

I veri artefici e protagonisti, dalle vigne all’imbottigliamento, sono i ragazzi della Comunità che, come vignaioli e cantinieri danno vita in prima persona a tutto il processo produttivo. L’aria che si respira, gli sguardi profondi e intensi, la semplicità dei gesti e lo spirito d’insieme rendono tutto naturale.

Li abbiamo incontrati in compagnia di Roberto Parodi ed il format Chi Assaggia. Li abbiamo seguiti alla scoperta di un mondo fatto di vini pluripremiati e persone che hanno ritrovato se stesse anche attraverso un lavoro certosino come quello della produzione del vino.

Chi Assaggia – San Patrignano

I vigneti di San Patrignano si estendono sulle colline di Coriano, all’interno del perimetro della comunità. Il terroir e’ argilloso, con una variabile presenza di calcare, dunque favorendo la formazione di una struttura glomerulare stabile e contrastando la mineralizzazione della sostanza organica.

I vigneti si affacciano sul litorale riminese, che dista 5 chilometri in linea d’aria, contribuendo dunque ad una maturazione perfetta dei grappoli.

Oltre cento ettari di superficie vitata, tutti in un unico corpo. Le attività in campagna che riguardano la coltivazione dei vigneti accompagnano l’evolversi delle stagioni.

Si parte, nei mesi invernali, con la potatura delle piante per poi arrivare, a marzo, alla piegatura. Seguono la scelta dei germogli e il convogliamento della vegetazione. Quindi le operazioni di diradamento e la vendemmia, che impegna per circa un mese centinaia di ragazzi provenienti da tutti i settori della comunità. L’attività in cantina prosegue con l’affinamento (tempo variabile) e l’imbottigliamento. Dopo un periodo di riposo, il vino viene etichettato e conservato, fino alla spedizione al cliente finale.

I vigneti San Patrignano ospitano diverse varietà di uve: Sangiovese piccolo, tipico dell’Emilia Romagna . Seguono poi Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Nero, Sauvignon Blanc e Chardonnay.

Una volta raccolti i migliori grappoli, vengono portati immediatamente in cantina, dove vengono diraspati e pigiati in modo soffice. Il mosto fiore fermenta in acciaio e il vino affina in vasche d’acciaio, in grandi botti o barrique.

I vini San Patrignano hanno un profilo moderno e contemporaneo. Sono eleganti, puliti ed espressivi.

La dedizione di San Patrignano alla produzione di vini, ha portato grandi soddisfazioni: i vini prodotti dalla comunità hanno ottenuto i più prestigiosi riconoscimenti italiani ed internazionali, grazie anche alla preziosa collaborazione di Riccardo Cotarella, nome di prestigio nel panorama enologico italiano e d’oltreoceano, che dal 1997 affianca e sostiene la crescita professionale dei ragazzi della cantina.

Scopri ora tutti i vini di San Patrignano su xtraWine.

xtrawine-scopri-ora

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi