fbpx

Cà Maiol, sostenibilità ed innovazione per i vini del Garda

La storia di Cà Maiol si intreccia indissolubilmente a quella del vino Lugana già a partire dal 1967, anno di fondazione della cantina sulla sponda meridionale del Lago di Garda, nell’entroterra di Desenzano. È proprio in questa zona che le vigne di Turbiana trovano la loro migliore espressione e dove nascono alcuni dei vini dell’azienda, nella moderna tenuta ed i suoi 110 ettari. Il cuore della moderna produzione è un edificio costruito nel 1710 dove nascono vini capaci di conquistare un ampio pubblico globale, senza perdere di vista la dimensione locale e territoriale. Ed è proprio nella stessa tenuta che si rinnovano con passione ogni giorno gli stessi obiettivi della casa vinicola, secondo una linea fedele ai valori della sua fondazione: preservare la tradizione vitivinicola della zona, imporsi come innovatori nel settore produttivo e valorizzare al meglio vitigni e territorio.

La cura del territorio

La filosofia aziendale di Cà Maiol non può che avere come perno la cura del patrimonio vitivinicolo: proprio per questo sono centrali nelle operazioni agronomiche accorgimenti green come la potatura conservativa e il non-utilizzo di concimi chimici per una produzione più sostenibile, più attenta e rispettosa. L’approccio sostenibile non si ferma alla cura della vigna, ma prosegue nella nuova cantina, dove la vinificazione per gravità permette di esaltare la qualità delle uve, confermando la gestione responsabile della filiera produttiva.

Le colline moreniche ed il Lugana

Le colline moreniche e la sponda meridionale del Lago di Garda sono il fulcro dell’attività della cantina. Il clima mite ed il territorio argilloso sono infatti perfetti per la coltivazione del vigneto autoctono Turbiana che dà vita al Lugana, declinato da Cà Maiol in diverse modalità, tra cui il Lugana Molin, che prende il nome dal vigneto posizionato accanto alla tenuta aziendale o il Lugana Prestige, un vino delicato lungamente sapido derivato da uve selezionate esclusivamente dai vigneti di Turbiana di età media vicino alla tenuta.L’eccellenza aziendale nel mondo del Lugana ha invece come massima espressione Cà Maiol Lugana Fabio Contato Riserva 2017, frutto di un’attenta selezione di tutti i migliori vigneti della casa, caratterizzato da rese contenute e raccolta strettamente manuale oltre che da una vinificazione e maturazione svolte parzialmente in barrique e tonneaux di rovere francese, a cui si aggiungono almeno 6 mesi di affinamento in bottiglia. Una produzione limitata pensata per mostrare tutte le potenzialità del Lugana, anche come vino dal grande potenziale evolutivo.

La Valtenesi ed il Groppello

Non solo Lugana, ma anche Valtenesi. Il territorio che si estende lungo la sponda bresciana del Garda, tra Desenzano e Salò, è un territorio unico, grazie al microclima particolare che permette ai vigneti di prosperare tra agrumeti ed ulivi, tipica cornice del territorio. Tra i vitigni di quest’area prospera il Groppello, un raro vitigno autoctono, insieme con Marzemino, Barbera e Sangiovese. In quest’area si concentra la sforzo di Cà Maiol per la produzione di vini rossi e rosati, tra i quali spiccano Cà Maiol Fabio Contato 2016, un rosso che nasce come espressione delle migliori selezioni di grappoli dei vigneti storici dell’area e Cà Maiol Valtenesi Riviera del Garda Classico Roseri 2019, un Chiaretto fresco ed elegante che ben si abbina ad i piatti tipici del Lago.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi