fbpx

La Roncaia tra le 100 migliori cantine al mondo

La Roncaia tra le 100 migliori cantine al mondo

La Roncaia, boutique-winery della famiglia Fantinel nei Colli Orientali del Friuli, è stata recentemente consacrata dalla rivista inglese The Drinks Business, autorevole voce della stampa di settore a livello internazionale, una delle 100 cantine top al mondo, ricevendo la nomina di “Wine Master” del proprio enologo, Gabriele Tami. A febbraio 2020 è stata infatti pubblicata, quale supplemento della rivista, una guida, “The Master Winemaker 100”, contenente una selezione di personalità eccezionali nel mondo dell’enologia, autori di vini unici e particolarmente degni di nota. Tra questi proprio il Pinot Grigio de La Roncaia, annata 2017, che ha ottenuto il premio più prestigioso al concorso The Pinot Grigio Masters, nell’ambito delle rigorose degustazioni a livello globale svolte dai “temutissimi” Masters of Wine di Londra (i degustatori più qualificati, ovvero la più alta carica nel settore tasting).

“Un illustre riconoscimento”, afferma Marco Fantinel, “che ci inorgoglisce e che ci conferma ulteriormente i risultati derivanti dal nuovo percorso qualitativo che La Roncaia ha intrapreso nel 2016, grazie all’arrivo del talentuoso Gabriele Tami, a cui abbiamo affidato l’intera conduzione della cantina, e al grande lavoro di tutto il team tecnico della Fantinel. Insieme abbiamo voluto applicare con maggior forza una filosofia ben precisa, declinata nei vari prodotti della collezione, volta ad esprimere con stile ma, soprattutto, con autenticità un’eccellenza innata, quella della nostra terra di collina e dei propri frutti”.

Grande prestigio per il giovanissimo Gabriele (32 anni), immerso nel mondo del vino da sempre. Cresciuto in una famiglia di viticoltori e vignaioli nel Collio Friulano, si laurea in Enologia e Viticoltura all’Università di Udine per poi iniziare subito una serie di importanti esperienze in giro per il mondo, dalla Francia (Scea Chateau Cantenac, Saint-Émilion, Scea Chateau Poujeaux, Moulis en Medoc, Bordeaux) alla Nuova Zelanda (Sacred Hill Wines Limited, Hastings Hawke’s Bay). Tornato poi in Friuli, dopo varie esperienze nel territorio, nel 2016 arriva alla cantina di Cergneu di Nimis e proprio qui mette in atto la propria scommessa.

Ho sempre saputo che la mia terra ha delle potenzialità straordinarie”, racconta Gabriele. “Un clima, un terroir, una tradizione, che meritano di essere espressi al meglio attraverso vini autentici in grado di regalare delle emozioni uniche. È per questo che sono tornato in Friuli. E, per il momento, posso dire di aver avuto ragione”.

La Roncaia

La Roncaia nasce nel 1998 grazie all’acquisizione da parte della famiglia Fantinel di una cantina, con sede nei Colli Orientali del Friuli, che aveva già alle spalle più di 30 anni di attività vitivinicola. Questo è stato il punto di partenza di un nuovo progetto, quello di creare una “boutique winery” in grado di produrre vini di assoluta qualità. Sono stati ereditati dei vigneti di moderna concezione con cultivar internazionali e vigneti antichi con pregiatissimi vitigni autoctoni che hanno permesso di dare alla luce un’esclusiva collezione, all’insegna di un viaggio in prima classe tra i cieli più alti del vino.

Un viaggio che simbolicamente inizia dal potente Refosco, accompagnato dall’eleganza del Fusco Merlot e dalla vivacità del Cabernet Franc, che prosegue con quelle raffinate esaltazioni della tipicità regionale che sono il Friulano e la Ribolla Gialla, a cui elegantemente si affiancano il ricco Pinot Grigio ed Eclisse, cuvée bianca dall’intensità assoluta. Ci si eleva infine alle dolci vette dell’eccellenza, con i due straordinari DOCG: il regale Ramandolo e il Picolit, stella che brilla di luce rara. Nove esaltanti esperimenti di gusto, figli di un’attitudine: valorizzare l’unicità del terroir del Colli Orientali del Friuli, attraverso la selezione di pochi vitigni, ambendo sempre al meglio. Una filosofia coniata inizialmente dall’enologo ungherese Tibor Gal e portata avanti da un appassionato team tecnico, oggi capitanato dal giovane friulano Gabriele Tami.

Pinot Grigio

È questa La Roncaia: una vera e propria “cantina gioiello” che attraverso la ricerca e l’utilizzo di tecniche peculiari di vinificazione e affinamento, si contraddistingue per una produzione iconica, di altissimo pregio, insignita dei più ambiti riconoscimenti a livello internazionale

Scheda tecnico-organolettica

  • Classificazione: Pinot Grigio DOC Friuli Colli Orientali.

  • Provenienza: Nimis (UD).

  • Terreno e vigneto: marne arenarie di origine Eocenica.

  • Vinificazione: le uve vengono raccolte a fine settembre in fase di piena maturazione. Fermentato ed elevato in barrique di rovere francese Allier, il vino lentamente evolve per circa un anno. Il finale affinamento in bottiglia coricata permette al Pinot Grigio de La Roncaia di raggiungere un perfetto equilibrio.

  • Colore: giallo paglierino vivido e lucente con riflessi ramati.

  • Profumo: al naso dona complessi sentori fruttati, che mescolano sensazioni tropicali e delicate note speziate.

  • Sapore: il Pinot Grigio de La Roncaia colpisce per il corpo pieno e cremoso, che regala al finale una mineralità raffinata e una persistente aromaticità.

  • Gradazione alcolica: 13,5% vol.

  • Temperatura ideale di servizio: 10-12˚C.

  • Abbinamenti: antipasti, salumi, zuppe e risotti.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi