fbpx

Ci ha lasciato Paolo Benvenuti direttore della Città del Vino

Paolo Benvenuti, storico direttore delle Città del Vino ed ex amministratore di Enoteca Italiana, è deceduto a Siena mercoledì 8 gennaio 2020 nel tardo pomeriggio; da oltre due anni stava lottando contro una brutta malattia e combattuto fino all’ultimo. Paolo aveva 66 anni e lascia la moglie Federica, 4 figli (Gaia, Amerigo, Virginia e Vittoria) e il nipotino Noah. I funerali si sono svolti nella Chiesa di San Lucchese di Poggibonsi il 10 gennaio alle ore 15.00.

Una vita dedicata al vino

Benvenuti ha svolto 33 anni di attività nell’Associazione Nazione delle Città del Vino e per 25 anni ne è stato il Direttore. Chi lo conosceva lo descrive come una persona affidabile, molto gentile, estimatore del sigaro toscano, punto di riferimento per la rinascita della cultura enologica fin dalla fine degli anni ’80.

… e alla sua promozione, al suo sviluppo

Paolo Benvenuti portato avanti battaglie istituzionali di grande importanza come lo sviluppo del turismo enogastronomico o il Piano Regolatore delle Città del Vino (a cui si sono associati centinaia i Comuni Italiani). Il Piano Regolatore è stato ideato per frenare e contenere l’indiscriminata espansione urbana, per indirizzare lo sviluppo urbano verso la sostituzione e non verso l’espansione, per puntare sulla qualità e non sulla quantità. Riassumendo 2 sono i concetti importanti: il vigneto, parte fondamentale del paesaggio, e la sua tutela per la qualità del territorio.

La sua instancabile attività

Benvenuti ha dato voce ai Comuni del vino in tutta Italia, alle realtà più piccole e sconosciute ed anche ai territori più celebri e famosi, ha fatto appelli ai Governi succedutesi nel tempo, per dare un ruolo al turismo del vino, alla tutela del paesaggio, facendo delle Città del Vino un punto di riferimento e di dialogo, non sempre facile, tra il mondo delle istituzioni e quello delle aziende.

Ultime considerazioni

Tra le sue battaglie più importanti c’è quella del turismo del vino in Italia, come ha ricordato Donatella Cinelli Colombini, fondatrice del Movimento Turismo del Vino. Paolo Benvenuti è stato presente nell’Associazione Nazionale delle Città del Vino fin dal giorno della sua istituzione, il 21 marzo 1987, e ha avuto il merito di tracciarne la fisionomia e l’identità. Dietro a tutte le attività dell’Associazione, come Calici di Stelle, il Piano Regolatore delle Città del Vino, il Concorso enologico internazionale c’è la sua impronta personale.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi