fbpx

Cantina Contratto

Sulla linea di confine tra Langa e Monferrato, a circa quaranta metri di profondità, si narra una storia che nasce nel lontano 1867, quando iniziano gli scavi della maestosa Cattedrale del Vino e delle interminabili gallerie sotterranee della Cantina Contratto. Ai tempi, la storia dello “Champagne” Italiano era ancora tutta da scrivere: a metà ‘800, alcuni contadini piemontesi si trasferiscono a Epernay, per imparare la rifermentazione del vino in bottiglia dai pioneri dello Champagne. Ritornati a casa, iniziano a sperimentare i primi spumanti Metodo Classico a base Moscato e nel giro di pochi decenni Canelli ne diventa il più importante centro.

For England Blanc de Noir 

Nel XX secolo, in un periodo in cui gli Champagne meno dosati sono i “sec”, Contratto decide di andare controcorrente e, negli anni ‘20, lancia la “Reserve For England”, uno spumante a base Pinot Noir molto secco per dilettare il palato del mercato inglese. Il successo è immediato ed il passa parola porta presto il marchio Contratto, già conosciuto in Europa, in tutto il mondo, anche se viene commercializzato in Italia solo nel ’47.

Oggi il For England è una delle colonne portanti dell’azienda e, dagli anni ’50, viene proposta in due intriganti versioni: il For England Blanc de Noir ed il For England Rosé. Entrambi i prodotti sono “pas dosé”, così come tutta la selezione Contratto; la filosofia della cantina, ed il mercato dello spumante in generale, si sono gradualmente spostati verso spumanti sempre meno dosati, per esaltare al meglio il carattere di Langa.

Infatti, mentre in passato le uve di Pinot Nero provenivano principalmente dalla zona dell’Oltrepò Pavese, nel 2011 Giorgio Rivetti decide di puntare tutto sull’Alta Langa, una zona che si presta in modo eccezionale alla coltivazione del Pinot Nero. Una zona dove il Pinot nero trova la sua migliore espressione. A Bossolasco, i nuovi impianti si trovano ad un’altitudine compresa tra i 650 e 800 metri; i vigneti, curati secondo i principi biologici e con estremo rispetto per la terra, si estendono per oltre 30 ettari e sono caratterizzati da terreni molto variegati ma principalmente sabbiosi, marnosi ed argillosi.

La combinazione di tutti questi fattori, insieme a temperature più moderate, creano l’ecosistema perfetto per la produzione di un Pinot Nero perfettamente bilanciato tra zuccheri e acidità, una maturazione sempre perfetta ed un’incredibile struttura ed eleganza nel bicchiere che ha reso il For England, ad un secolo dal suo lancio sul mercato, un prodotto iconico e senza età.

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca qui per leggere il prossimo.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi