fbpx

Triacca, non solo Valtellina!

Quando si parla di Valtellina e di Nebbiolo Il brand TRIACCA è annoverato tra le cantine più conosciute e storiche. E’ proprio in questa bellissima valle alpina che ha inizio la storia vitivinicola della famiglia Triacca, esattamente 125 anni fa.

Vi basti pensare che sono alla quinta generazione!

Se cercate un approfondimento potete leggere l’articolo ” Triacca, la famiglia dei grandi vini “.

La Madonnina

La storia in Toscana inizia invece nel 1969 quando Gino Triacca pianifica con ingegno l’acquisto della tenuta La Madonnina. Situata a Greve in Chianti, tra le colline del Chianti Classico immersa in 400 ettari tra ulivi, boschi, campi e prati, di cui negli anni sono stati messi a dimora 100 ettari coltivati a vite: 90% Sangiovese, 8% Cabernet Sauvignon, 2% Merlot.

triacca la madonnina

Il comune di Greve in Chianti si trova nel cuore dello stupendo paesaggio collinare tra l’Impruneta di Firenze e Siena. I terreni prescelti con un fiuto incredibile proprio da Eugenio, Gino, Domenico e Rino Triacca si trovano a un’altitudine da 200 a 450 metri s.l.m. con suoli molto argillosi e ad alto contenuto calcareo.

Fino al 1969 il podere attorno all’antica Villa Franchi veniva usato soltanto come riserva di caccia dai precedenti proprietari. La famiglia Triacca ha dissodato i terreni incolti, reimpiantato i vigneti e hanno realizzato il vigneto più vasto del comune già famoso da secoli per il suo buon vino.

Santavenere

Gino Triacca non si ferma. Negli anni ‘90 sposta la sua attenzione in una area vitivinicola ancora sconosciuta ai molti e, da bravo pioniere acquista senza indugio la Tenuta Santavenere”, nei pressi di Montepulciano sulla strada per Pienza.

triacca, santavenere

La nuova cantina, dalle particolari caratteristiche architettoniche che ne permettono l’armonioso inserimento nella realtà paesaggistica, vanta una capienza di 4000 ettolitri. E’ formata dalla zona superiore dotata di vasche moderne in acciaio inox usate per la vinificazione ed un tunnel sotterraneo contenente botti di legno. Barriques e tonneaux nei quali i due tipi diversi di Nobile di Montepulciano prodotti vengo invecchiati per 18 mesi.

Col tempo gli ettari vitati sono diventati 36 ettari, coltivati a Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot, Chardonnay. Per il progetto della cantina, dalla struttura particolare e unica a forma decagonale, ci siamo affidati ad un architetto Toscano che ha scelto di utilizzare i materiali originali, principalmente cotto e legno, che rispecchiano l’anima di queste terre.

Toscana Wine Architecture

Il risultato unisce tecnologia e architettura con il rispetto dell’ambiente e del legame che un’azienda deve sempre avere con il territorio che la ospita. La  bellissima Tenuta che merita di essere visitata, è stata inserita nel progetto Toscana Wine Architecture. Un circuito di 25 cantine d’autore firmate da grandi maestri dell’architettura.

Per maggiori informazioni potete contattare: [email protected]

Per prenotare un’esperienza alla Tenuta Santavenere potete contattare: [email protected]  o triacca.com

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi