fbpx

TREBBIANO D’ABRUZZO: BIANCO AUTOCTONO DI GRANDE POTENZIALITA’ E VERSATILITA’

Sono oltre diecimila gli ettari impiegati per la coltivazione di un’altra eccellenza enoica d’Abruzzo, parliamo del Trebbiano d’Abruzzo. Vino bianco di grande potenzialità e versatilità, tanto da poter essere apprezzato sia giovane, nella sua piacevolezza, sia nella sua versione più longeva e complessa. È un vino bianco secco e fruttato dal colore dorato, con un bouquet delicato e caratterizzato da fresca acidità. A seconda delle modalità di coltivazioni e di affinamenti i risultati possono essere molto diversi: si va dal vino fresco e “di facile beva” fino a versioni caratterizzate da maggiori complessità e profondità.

La zona di produzione del Trebbiano d’Abruzzo è una macro denominazione che si estende sull’intera regione – 150 comuni suddivisi tra le quattro province Chieti, Aquila, Pescara e Teramo -, a seconda dei luoghi, dei microclimi e delle altitudini si ottengono proposte di vini differenti, in grado di suscitare l’interesse di un pubblico sempre più ampio. Il Trebbiano d’Abruzzo si presta a svariati abbinamenti in cucina: dagli antipasti ai primi piatti di pesce come risotti ai frutti di mare e spaghetti alle vongole, perfetto anche per valorizzare delle semplicissime tagliatelle burro e salvia, oppure – stando sulle ricette tipiche della regione – con fettuccine all’abruzzese o brodetto di pesce. Ottimo anche con formaggi poco stagionati. Il suo sapore asciutto, vellutato e armonico, con un retrogusto gradevolmente mandorlato, sa conquistare numerosi consumatori e i produttori vinicoli abruzzesi sono orgogliosi di proporre un vino di qualità che ha molto da raccontare. Qualche suggerimento prezioso per scoprire le tante anime di questo “gioiello” abruzzese:

Qualche suggerimento prezioso per scoprire le tante anime di questo “gioiello” abruzzese:

  • Nicodemi  – Notari Trebbaino d’Abruzzo DOC Superiore

È il “cru” aziendale bianco, prodotto per la prima volta nel 2004 da uve Trebbiano di una vigna vecchia di 40 anni e selezionata proprio per la qualità delle uve. L’età del vigneto e la sua particolare esposizione a nord-est, con escursione termica e ottima ventilazione estiva, conferiscono al vino una complessità e un’eleganza in cui spiccano mineralità e sapidità. Certamente un Trebbiano espressione di territorio e tradizione. Offre un’ampiezza di sentori su note floreali, fruttate ed erbe aromatiche in elegante successione. Persistenza gustativa lunghissima con una vena sapida in perfetto equilibrio con la morbidezza. Chiude con una bella vena minerale. (Scopri di più sul sito https://www.nicodemi.com/)

  • Terraviva – Mario’s 45 Trebbiano d’Abruzzo DOC Superiore

ll Trebbiano d’Abruzzo Doc “Mario’s 40” di Terraviva esprime al meglio le caratteristiche di questo interessante vitigno. Dopo la raccolta manuale si procede a una pigiatura soffice. La fermentazione avviene con lieviti indigeni e il vino matura per 12 mesi in botte grande e per 12 mesi in acciaio prima dell’imbottigliamento senza filtrazione. Un vino adatto a chi ama i bianchi importanti di struttura e con buon potenziale d’evoluzione e invecchiamento. Colore giallo dorato. Al naso esprime un bouquet intenso con cenni floreali e note di frutta gialla matura. Il gusto è pieno, armonioso con aromi fruttati ampi e avvolgenti, ben bilanciati da una vena acida importante. Finale di bella persistenza. (Tutte le caratteristiche le trovi in https://www.tenutaterraviva.it/)

  • Ciavolich – Fosso Cancelli Trebbiano d’Abruzzo DOP

La volontà di cimentarsi nella produzione di vini artigianali con le varietà storiche ed autoctone è uno dei i motivi che ha spinto la Cantina a produrre questo Trebbiano. Le uve del vigneto più antico dell’azienda vengono raccolte a mano nel mese di settembre, per poi essere pigiate, torchiate in modo da ottenere il mosto da avviare alla vinificazione. La fermentazione alcolica avviene spontaneamente ad opera di lieviti indigeni attraverso la preparazione di un “pied de cuve”, creato selezionando le uve più mature prima della loro raccolta. Dal 2018 il Trebbiano Fosso Cancelli viene vinificato e affinato parte in anfore di terracotta e un’altra parte in botti di rovere di Slavonia. (Per maggiori informazioni visita il sito https://www.ciavolich.com/)

  • Bosco Nestore  – Bosco Trebbiano d’Abruzzo Superiore DOP

Prodotto dalla storica cantina Bosco nestore, con oltre 100 anni di esperienza, questo Trebbiano d’Abruzzo Superiore si presenta con un colore giallo paglierino con lievi riflessi verdi e si caratterizza per intense note floreali e fruttate. Con una fermentazione in acciaio e breve affinamento in bottiglia, si propone con un gusto secco e fresco, pieno al palato con un lieve retrogusto amarognolo che lo rende particolarmente riconoscibile. (Scopri di più sul sito https://nestorebosco.com/)

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi