fbpx

Fave dei morti: ricetta e abbinamento vino

A prescindere dell’età e le tradizioni che abbiate, si sta avvicinando un weekend molto particolare.

Il 31 ottobre si festeggia Halloween, una ricorrenza di origine celtica e spirituale, diventata (grazie ad un tocco commerciale e un pò splatter) una festa in maschera a tema horror. Tornando alla tradizione italiana, il primo novembre è la festa di Ognissanti a cui segue il 2 novembre la commemorazione dei Defunti, e in gran parte delle tavole italiane si potranno gustare dolci tipici.

Non potendoci dedicare a tutte le delizie particolari di ogni regione abbiamo deciso di presentarvi una delle ricette più diffuse: le Fave dei Morti.

Le Fave dei Morti sono biscotti friabili, più o meno secchi e duri a seconda della tradizione, il cui ingrediente principale sono le mandorle. Questi biscotti vengono preparati a cavallo tra il 1° e il 2 novembre quando leggenda vuole che i defunti vengano a visitare il mondo dei vivi, e i vivi preparino questi biscotti per allietarne la visita. Tradizione che si ripete poi la vigilia di Natale in occasione della visita di Babbo Natale.

Ecco qua la ricetta e il vino perfetto da berci in compagnia!

Ingredienti:

  • 250 g di polvere di mandorle (in alternativa tritate le mandorle con il cutter)
  • 160 g di zucchero a velo
  • 140 di farina 00
  • 2 uova piccole
  • 1 scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzico di cannella in polvere

Preparazione:

  1. Prendete una ciotola e mescolate assieme la farina e la polvere di mandorle.
  2. Su una spianatoia versate la farina, le mandorle, lo zucchero a velo, la scorza di limone grattugiata un pizzico di cannella in polvere.
  3. Al centro fate una fontana, rompetevi le uova.
  4. Impastate con le mani fino ad ottenere un impasto compatto.
  5. Accendete il forno e preriscaldate a 200 °C.
  6. Prendete una porzione di impasto e formate un salsicciotto del diametro di 1 cm, quindi tagliatelo in pezzi larghi anch’essi 1 cm.
  7. Con le mani modellate i pezzi dando la forma rotonda e procedete così  fino ad esaurimento dell’impasto.
  8. Prendete una leccarda da forno, foderatela con la carta forno e disponetevi sopra i biscotti.
  9. Infornate a 180 °C per 15 minuti: i biscotti saranno pronti quando la superficie si dorerà.
  10. Una volta cotti sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare.

Qual è il vino in abbinamento?

Il vino in abbinamento è il Vin Santo, vino passito dalle sensazioni che vanno dall’uva passa alla frutta candita con cenni minerali, dal sapore denso, equilibrato, dal finale lungo ed elegante.

Il vin santo toscano è un vino passito toscano, ottenuto da uve Trebbiano e Malvasia, è un vino prodotto da uve lasciate appassire dopo la raccolta.

Il vin santo viene spesso abbinato ai dolci e dessert. Può essere anche prodotto utilizzando uve Sangiovese (si parla di vinsanto occhio di pernice).

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi