fbpx

Collina Delle Fate racconta le Marche

xtraWine va nelle Marche con i vini di Collina delle Fate.

La xtraWineXperience continua la scoperta dei vini Italiani. Andiamo nelle Marche con Collina delle Fate, un’azienda il cui patrimonio vitato si estende nella valle del fiume Metauro nei pressi della Gola del Furlo.

Collina delle Fate e’ vino, tradizione e tecnologia, ma anche hospitality. Abbiamo incontrato Martina Berloni e siamo andati allache ci ha portato alla scoperta della cantina e dell’azienda e ci ha fatto provare tre vini che potrete trovare su xtraWine.

xw: Martina, innanzitutto inziamo con il dire che avete una cantina fantastica. Raccontaci un po’ di Collina delle Fate. Cosa vi contraddistingue e cosa potete raccontarci di voi?

Martina: Come potete vedere, Collina delle Fate si estende nella valle dei fiume Metauro, il fiume principale della regione. Ci troviamo vicinissima alla Gola del Furlo, che e’ una delle sei riserve nelle Marche. Il nostro partimonio vitato si estende su due versanti: una a pochi passi dall’area della cantina e  l’altra a maggior quota sul versante di una collina vicina.  Cosa ci contraddistingue? La nostra e’ un’azienda giovane ma determinata. Siamo situati in un’area agricola di altissimo pregio posta a quasi 500  mt sul livello del mare. Ci troviamo in una posizione dominante rispetto alla valle e ci sentiamo parte di una realta’ caratterizzata da una tradizione di grande valore storico-artistico.

xw: Impressionante. Parlateci dei vostri vigneti. Sappiamo che avete fatto una scelta strategica molto importante ovvero scegliere solo Pinot Noir e Chardonnay per i vostri vini. Cosa vi ha portato a specializzarvi su questi due tipologie di uve?

Martina: Chardonnay e Pinot Noir sono stati scelti come unici vitigni per realizzare le vigne  in alta collina di questa giovane azienda. Le nostre piante sono coltivate rigorosamente a guyot,  trovano un naturale equilibrio con l’ambiente circostante. Il terreno franco-argilloso  ma soprattutto la forte presenza di calcare attivo stimola la pianta a produrre i precursori di quegli aromi eleganti e complessi che caratterizzano i nostri prodotti. L’attenzione che viene posta in vigneto per assecondare l’uva nella sua maturazione  e la cernita rigorosa che viene fatta al momento della raccolta garantiscono sempre  un prodotto di eccellenza. Inoltre, abbiamo dei terreni prevalentemente di natura calcarea con matrice argillosa, con granulometria perfetta per il naturale drenaggio delle acque, adatti ad accogliere e valorizzare questi due tipi di vitigni.

Collina Delle Fate: presentazione xtraWine

xW: Vogliamo spiegare brevemente cosa e’ un sistema di coltivazione a Guyot?

Martina: Certamente. Il Guyot è un sistema di allevamento e potatura della vite che ci permette di modificare ma soprattutto anche migliorare la crescita della pianta e dei suoi frutti. Come molti viticoltori in Italia, l’abbiamo scelta per aumentare l’efficienza e la produttivita’ della pianta, con minimo impatto e sfruttamento delle risorse.

xW: Grazie! Passiamo ora ai vini. Cosa potete consigliare ai nostri xtraWine lovers? Siamo curiosi.

Martina: per xtraWine abbiamo scelto Collina delle Fate Chardonnay Alcaico 2014 e Collina delle Fate Chardonnay Adagio 2015.

Collina delle Fate Chardonnay Alcaico 2014

Abbiamo scelto Collina delle Fate Chardonnay Alcaico 2014 come primo vino per xtraWine perche’ riteniamo che la complessità del quadro olfattivo non dimentichi la leggerezza ed i sentori molto fini che lo caratterizzano. Al naso si lasciano scoprire, con elegante suadenza, gli agrumi e la pesca matura, il burro del croissant e la fragranza della crosta di pane, in successione al tono gessoso di mineralità che tinge di austerità.

Collina_delle fate
Collina delle Fate Chardonnay 2014

Inoltre, questo vino e’ talmente versatile che puo’ accompagnare anche aperitivi a base di formaggio o canapes ma e’ ugualmente perfetto con piatti a base di mrostacei e molluschi, zuppe e risotti di grande struttura con funghi o verdure, pesce e pollame al forno.

xW: un vero e proprio daily premium?

Martina: assolutamente.

Collina delle Fate Chardonnay Adagio 2015.

Martina: Lo Chardonnay Adagio 2015 si presenta al naso con sentori di ananas e frutto della passione, vaniglia e tabacco biondo. Il bouquet aromatico segue le orme di un leggero fumé fornito dal legno, contornato da una leggera fragranza di nocciola e mandorla, e ancorato da un fondo fine ed elegante di piccoli fiori gialli.

Al palato, invece si rivela una vena acida e ritorna il ricordo dei frutti promessi dal naso, completati da una leggera sensazione agrumata che infonde verve e freschezza. Nel finale emergono le splendide colline calcaree marchigiane con una buona sapidità e una traccia minerale.

Collina _ Adagio

Un altro vino altamente versatile che puo’ accompagnare un intero pasto. Primi piatti abbastanza strutturati a base di pesce o verdura; secondi piatti elaborati e saporiti sia di pesce che di carni bianche, anche alla griglia. Come aperitivo, abbinato a formaggi di media stagionatura.

xW: Ringraziamo Collina delle Fate per averci fatto da Cicerone in questa bellissima terra e per la loro ospitalita’.

Provate ora i vini Collina delle Fate su xtraWine!

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi