fbpx

xtraWinexperience Abruzzo con Nestore Bosco

Una chiacchierata con Nestore Bosco tra i vitigni della tenuta Abruzzese

xtraWinexperience continua il viaggio virtuale attraverso l’Italia dei vini. Siamo in Abruzzo ed incontriamo la Cantina Nestore Bosco. La cantina si trova a Nocciano, in Provincia di Pescara, tra due bellezze Appenniniche imponenti quanto affascinanti: il Massiccio della Maiella -nominato Geoparco mondiale nel 2021- ed il Gran Sasso d’Italia.

Abbiamo incontrato Nestore e Stefania Bosco, amministratori dell’azienda e ci siamo avventurati nella storia della cantina e, soprattutto, abbiamo cercato di conoscerne i vini e la filosofia di produzione del vino. Ci siamo poi soffermati sull’aspetto hospitality e sul rapporto con il territorio, e parlato di vini da raccomandare ad xtraWine. 

xW: La cantina si trova tra i due massicci appenninici più alti della catena. Quale è l’impatto di questa location sul vino che si produce?

Nestore : Le Storiche Cantine Bosco Nestore si trovano nel cuore dell’Abruzzo. I nostri vigneti, circondati dalle splendide colline dell’entroterra pescarese, hanno un microclima che risente della brezza marina e quindi crescono in un terroir dalle caratteristiche uniche che trasmette ai vini colori e profumi. Possiamo dire che il massiccio della Maiella e quello del Gran Sasso, svolgono un’azione protettiva nei confronti dei vigneti situati tra Nocciano e Civitaquana (PE).

Storica Cantina Nestore Bosco_veduta Gran Sasso

xtrawinexperience vuole raccontare la storia dell’Italia del vino partendo dal territorio. Quale è il rapporto tra BN ed il territorio in cui opera?

Stefania: Questa è sicuramente una delle cantine più storiche in Abruzzo. La nostra famiglia infatti, si dedica alla produzione vitivinicola sin dal 1897 e, ad oggi, siamo alla quinta generazione di produttori. Il rapporto che la cantina ha con il territorio è un rapporto di rispetto e responsabilità. Rispetto per la terra ma soprattutto rispetto per le tradizioni. Da anni ormai, il concetto di rispetto all’interno della nostra azienda significa anche sostenibilità.  Dal 2018 inoltre, l’azienda e i vigneti sono certificati BIO.

Punta di diamante della nostra cantina è il lungo tunnel sotterraneo di affinamento. Costruito da nostro padre negli anni ’80, il tunnel ha delle condizioni climatiche eccezionali per la maturazione del nostro Montepulciano d’Abruzzo (metteremo link al prodotto sul ns sito). All’interno del tunnel, allineate in maniera geometricamente perfetta, riposano i nostri vini.

Stefania, in quale modo cercate di dare risalto alla cantina e a questo bellissimo territorio, vera e propria gemma nascosta del panorama vitivinicolo italiano?

Stefania: Sicuramente attraverso visite e degustazioni. Per il popolo abruzzese l’ospitalità è un vero e proprio rito e queste due attività rappresentano da sempre il modo ideale per parlare di noi e del nostro territorio. Per la famiglia Bosco, ospitare turisti e appassionati di vino da tutto il mondo, è un po’ come aprire le porte di casa, avere un contatto diretto con l’ospite, far conoscere l’attività di famiglia, i prodotti delle cantine e il territorio che li ospita.

Stefania, cosa può aspettarsi un appassionato di vino durante un tour di degustazione presso Bosco Nestore?

Stefania: Il percorso inizia scendendo giù nel tunnel sotterraneo che rappresenta l’anima della nostra cantina. Continuando ci si immerge nel museo etno-antropologico creato con passione e tenacia da Nestore che presenta reperti risalenti alla fine del ‘800. Una vera immersione nella vita contadina abruzzese, alla scoperta della nostra visione di rispetto per il territorio, della tradizione e della terra. Si procede poi con la visita percorrendo le nostri botti  di rovere di Slavonia dove matura il Montepulciano. Si conclude con una degustazione dei nostri vini accompagni ad alcuni prodotti eccellenti del nostro territorio.          

Nestore Bosco_Tunnel

        

Nestore: Passiamo ora ai vini di Bosco Nestore. Quali sono, come nascono e perché li avete scelti per xtraWine?

NB: L’Abruzzo, terra forte e gentile, rappresenta per la presenza di mare e montagna, la sintesi di tutte le caratteristiche, sia dal punto di vista paesaggistico che da quello climatico che l’Italia può offrire. Questo lo si riscontra anche nella produzione del vino. 

Il primo vino che abbiamo scelto per xtrawine, nostra punta di diamante, e’ il Montepulciano d’Abruzzo, Pan. Appartiene alla nostra “linea Top”. Il vino vinifica in acciaio ad una temperatura controllata con lunga macerazione delle bucce. Il vino matura in barrique di media tostatura di rovere francese e americano per 18 mesi e infine conclude l’affinamento per 12 mesi nelle bottiglie posizionate in orizzontale nel famoso tunnel sotterraneo.

Montepulciano D’Abruzzo Pan

Lo abbiamo scelto per xtraWine per la qualità ma anche per una peculiarità alla quale teniamo molto: l’etichetta. L’etichetta di questo vino celebra l’amicizia tra la famiglia Bosco ed il Maestro della Scultura Pietro Cascella. Disegnata da Cascella per noi, è la riproduzione del dipinto rappresentante il viso stilizzato di Pan, dio greco metà uomo e metà animale, amante dei boschi e della natura.             

Il secondo vino che abbiamo scelto per xtraWine è il Pecorino I.G.P. Colline Pescaresi 1897.                    

Pecorino 1897
Pecorino 1897

Questo vino appartiene all’ultima linea targata Bosco nata nel 2021 e dedicata alla data di nascita della nostra Cantina. Il Pecorino fermenta in acciaio a bassa temperatura. L’affinamento prevede alcuni mesi in bottiglia nel nostro tunnel. Al naso è intenso con spiccate note di pesca matura, basilico e cedro. 

Lo abbiamo scelto per xtraWine perché è ideale per l’estate. E’ un vino fresco e piacevole che si abbina perfettamente a pietanze di pesce e risotti ma è anche ideale come aperitivo.

Last but not least, raccomandiamo il nostro Rosato firmato Bosco sempre della linea 1897, I.G.P. Colline Pescaresi.

Prodotto con uve di Montepulciano d’Abruzzo, questo Rosato vinifica in acciaio con fermentazione a bassa temperatura controllata e separazione immediata delle bucce. 

Il vino ha un colore rosa tenue che ricorda i Rosati provenzali. I profumi intensi rimandano a sentori di pompelmo rosa ed erbe aromatiche come salvia e rosmarino. 

Lo abbiamo scelto per xtraWine perché riteniamo sia davvero perfetto in spiaggia, per gli aperitivi e piatti a base di pescato. E’ un vino fresco e piacevole e non possiamo che raccomandarlo a coloro che nonostante il caldo non vogliono in alcun modo rinunciare ad un buon vino.

Ringraziamo Nestore Bosco per l’accoglienza e non possiamo che invitarvi a conoscere la cantina su xtraWine!

xtrawine-scopri-ora

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi