Insalata di cetrioli e pere: ricetta e abbinamento vino

Ecco una ricetta fresca e veloce da preparare, sicuramente insolita, ma gustosa e sfiziosa che unisce frutta e verdura.

Il cetriolo in particolare è l’ortaggio ideale durante le calure estive. Il cetriolo infatti è ricco d’acqua (fa parte delle cucurbitaceae, delle angurie per intenderci) ed è perfetto per diete ipocaloriche. Contiene solo 12Kcal ogni 100 grammi ma molti minerali che lo rendono una buona scorta di energie, in particolare di fosforo e potassio. Questi elementi sono concentrati soprattutto nella buccia e nei semi, che pertanto non andrebbero eliminati al momento del consumo.

Questo ortaggio però sicuramente suscita un’altra domanda: Perchè i gatti hanno paura dei cetrioli?

La risposta è abbastanza banale: mettere un oggetto ignoto e abbastanza grande dietro ad un animale provoca sorpresa e spavento. In particolare il cetriolo per colore e forma spesso può essere ricondotto dal gatto al serpente, un predatore naturale. Il gatto insomma non ha paura del cetriolo più di qualsiasi altro oggetto che evochi la forma di un predatore o sia ignoto all’animale.

Svelato anche questo mistero, siamo pronti a preparare l’insalata cetrioli e pere? Continuate a leggere per scoprire la ricetta ed il vino perfetto in abbinamento.

Ingredienti:

  • 2 cetrioli medio-piccoli
  • 2 pere
  • 1 limone (succo)
  • 40 g di pinoli
  • 160 g di feta tagliata a cubetti
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • timo fresco q.b.
  • sale, pepe q.b.

Preparazione:

  1. Mettete sul fuoco una pentola di acqua con sale e portate a bollore.
  2. Prendete un tagliere e tagliate i cetrioli a fettine sottili, dopo averli lavati accuratamente.
  3. Quando l’acqua sarà bollente, scottate le fette in acqua bollente salata, scolatele e passatele velocemente sotto l’acqua fredda, quindi fatele asciugare su un telo pulito.
  4. Prendete un tagliere e tagliate le pere a fettine sottili, quindi irroratele con il succo di limone per evitare che anneriscano.
  5. Mettete sul fuoco una pentola antiaderente e leggermente oliata e fate tostare i pinoli per qualche istante.
  6. Fate un’emulsione con l’olio extravergine d’oliva, aceto balsamico, sale e pepe, quindi mescolate bene.
  7. Prendete un contenitore e versateci i cetrioli, le fettine di pere, i pinoli tostati, la feta a dadini, cospargete con foglie di timo e condite con l’emulsione di olio, l’aceto balsamico, sale e pepe.
  8. Servite in tavole su coppette.

Qual è il vino in abbinamento?

Il vino in abbinamento è un Sauvignon Alto Adige DOC, vino bianco fermo dal profumo intensamente erbaceo, dal sapore fresco e deciso con delicati aromi di peperone verde, uva spina, ortica e pompelmo.

Il Sauvignon blanc è tra i vitigni a bacca bianca più famosi e diffusi al mondo, dal quale vengono elaborati numerosi vini bianchi più noti e ricercati. Originario della Francia in particolare del Bordolese, il Sauvignon deriva il suo nome dal termine “sauvage” che significa selvatico volendo sottolineare le sue origini autoctone.

Ne esistono almeno due tipologie differenti: Sauvignon giallo o piccolo e Sauvignon verde o grosso che corrisponde al Tocai Friulano.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi