fbpx

Consigli per scegliere il vino per le nozze

Sicuramente bere un buon bicchiere di vino fa sempre piacere ma quando si tratta di sceglierlo per le proprie nozze, a volte si rivela un vero e proprio dramma poichè i vini presenti sul mercato sono veramente tanti e scegliere dunque, quello che fa al proprio caso è un’impresa alquanto ardua e difficile.

Ma ecco qui di seguito qualche utile consiglio ed accorgimento per non cader in errore e scegliere il migliore vino da abbinare al menu di nozze. Vedrete che con i giusti suggerimenti farete un vero figurone!

Scegliere il giusto vino: qualche piccolo accorgimento

Per prima cosa bisogna tenere in considerazione la stagione dell’anno che avete deciso di sposarvi. Infatti diversi sono i fattori che potrebbero influire sulla scelta dei vini da utilizzare durante un ricevimento di nozze. Quindi se vi sposate durante la stagione estiva è bene prediligere vini leggeri ma freschi, mentre durante la stagione invernale sono per lo più da preferire quelli corposi e strutturati.

Ovviamente il menù influenzerà la scelta del vino. A questo riguardo come è meglio sceglierlo? Bianco o rosso? Questo è un altro dilemma che molti si trovano ad affrontare. Le variabili sono parecchie, ecco dunque qualche consiglio che potrebbe tornarvi utile:

  • generalmente gli italiani preferiscono il rosso, ma non è una regola universalmente valida per tutti
  • per le cerimonie all’aperto è preferibile una divisione equa tra i vari vini
  • per le cerimonie al chiuso e dal clima mite è preferibile che la metà sia rossa mentre la restante parte bianca.

Ma vediamo più nel dettaglio quale vino scegliere in base alle pietanze

Scelta del vino: aperitivo

Con gli antipasti, stuzzichini e affini sono da prediligere quelli bianchi con una bassa gradazione alcolica: Vermentino di Gallura, Verduzzo, Gavi si abbinano perfettamente con gli antipasti di pesce, mentre gli antipasti caldi a base di funghi, formaggi, salumi si può scegliere un vino bianco morbido come ad esempio Traminer, o in alternativa va bene in questo caso anche un rosso leggero come il Freisa secco.

Scelta del vino: primi piatti

Se si opta per la pasta asciutta, risotti o pasta ripiena con il pesce, vanno bene i vini bianchi leggeri e oltre a quelli menzionati precedentemente, una buona soluzione potrebbe essere anche il Pinot (Bianco o Grigio) in quanto si rivela leggero al punto giusto, giovane e secco.

Mentre se l’intento è quello di scegliere i primi piatti a base di carne, in questo caso è meglio optare per un vino rosso o rosato. Un esempio? Eccolo: Aglianico del Vulture, Dolcetto o Savuto.

In caso invece di preparazioni di ricette a base di formaggi, è bene prediligere vini locali, facendo attenzione al tipo nonchè al grado di stagionatura.

Quale spumante associare per il dessert?

Una regola che bisogna tenere bene in mente è la seguente: non bisogna mai associare spumante secco per il dolce. Questo è un errore che commettono moltissime persone. Ma per brindare sulla torta nuziale le bevande da prediligere sono le seguenti: lo spumante d’Asti, il bracchetto d’Acqui, la vernaccia dolce, il moscato.

Si tratta di vini dolci leggeri, caratterizzati a loro volta da un sentore aromatico. Ma potrebbero andar bene anche vini forti e al contempo stesso aromatici prodotti con uve mature.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi