fbpx

Giornata nazionale del vino bianco: 5 curiosità per godersi ogni sorso

Il 4 agosto si celebra la giornata del vino bianco

Il 4 agosto in Inghilterra e negli Stati Uniti si festeggia la giornata nazionale del vino bianco e nemmeno xtraWine vuol perdersi l’occasione di celebrarlo, soprattutto in questa estate caldissima.

Un bel bicchiere di vino bianco ghiacciato è infatti l’ideale per rinfrescare i fine settimana sotto l’ombrellone, per questo la #xtrawinexperience sta girando l’Italia alla ricerca dei migliori vini bianchi da bene questa estate.

vino bianco

Il viaggio è iniziato nella tenuta di Alois Lageder e in Toscana con Banfi, ma la strada è ancora lunga e nel frattempo xtraWine vuole condividere alcune curiosità interessanti sul vino bianco, che saranno sicuramente utili anche ai lettori di questo articolo.

Siete pronti? Versatevi un bicchiere di vino (ovviamente bianco e bello fresco), iniziate la lettura e poi fateci sapere tramite i profili social di @xtrawine di quante di queste curiosità foste già a conoscenza.

5 curiosità sul vino bianco per godervi al massimo ogni sorso

Sorseggiando un bel bicchiere di Chardonnay o di Traminer, qualcuno potrebbe essersi chiesto perché alcuni vini sono rossi e altri sono bianchi.

In questo articolo xtraWine prova a spiegare questo piccolo “mistero” dell’enologia e altri segreti sul vino bianco, che renderanno ancora più piacevoli e interessanti le prossime degustazioni.

Ecco le 5 curiosità sul vino bianco per gustare ogni sorso.

1) Quando nasce il vino bianco?

Si hanno tracce storiche di consumo di vino bianco più 2500 anni fa. I greci bevevano soprattutto vino bianco, dolce e molto alcolico, e lo consideravano la “bevanda di Dionisio”.

2) Si può produrre vino bianco anche dall’uva nera?

La risposta è sì. Infatti i pigmenti che “colorano” il vino sono presenti nelle bucce dell’uva, quindi basta privare il mosto delle bucce per ottenere vino bianco anche se l’uva di partenza è a bacca nera.

vino bianco

La differenza fondamentale tra vinificazione in rosso e vinificazione in bianco sta nel fatto che durante la fermentazione, nel secondo caso, non c’è contatto tra mosto e vinacce (ovvero le bucce dell’uva).

3) Perché i vini bianchi vanno serviti freddi?

Le temperature più basse normalizzano i toni morbidi dei vini bianchi e ne elevano le caratteristiche più secche e pungenti, esaltandone aromi e sapori. Con una temperatura non superiore a 13 gradi, la freschezza tipica degli spumanti e dei vini bianchi giovani viene valorizzata, come succede anche per la sapidità.

Ma attenzione, mai servire il vino bianco ghiacciato! Le temperature troppo basse penalizzano – o annullano – gli aromi.

4) E qual è la temperatura ideale per servire il vino bianco?

Non c’è una sola temperatura, ma temperature diverse a seconda del tipo di vino bianco che si sta servendo. Di media però i vini bianchi si servono con temperatura più bassa rispetto ai rossi.

vino bianco

I fermi prediligono generalmente una temperatura compresa fra i 10° e i 12° C, mentre le bollicine tra i 8°-10° C.

5) I tannini sono presenti anche nei vini bianchi?

Molto raramente, i vini bianchi hanno infatti solitamente una scarsissima tannicità. Questo perché le uve a buccia bianca non contengono questi polifenoli.

E se la vinificazione in bianco viene fatta con uve nere? Comunque nel vino i tannini saranno impercettibili, perché questo tipo di fermentazione prevede l’immediata separazione del mosto dalle bucce, ovvero la parte dell’acino che continue i tannini.

vino bianco

Se si avverte la sensazione di astringenza data dai tannini, questa potrebbe essere dovuta al fatto che il vino bianco abbia fermentato o affinato in legno: succede ad esempio con vini bianchi molto importanti, solitamente espressione di un territorio.

Siete curiosi di scoprire i vini bianchi preferiti di xtraWine? Visitate il sito www.xtrawine.com

anteprima xtrawine-scopri-ora

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi