fbpx

xtraWinexperience Sicilia con Planeta

Dopo una breve pausa estiva dedicata ai migliori vini bianchi xtraWine, l’xtraWinexperience ritorna e vola in Sicilia per l’episodio 14 del nostro tour virtuale nell’Italia del Vino. E lo fa in stile: con un Rush ‘n Wine imperdibile preparato con Planeta nelle loro bellissime tenute sparse in Sicilia.

Sicilia: regione di storia e cultura. Soprattutto, una grande terra di vini.

Forbes ha definito la Sicilia il vigneto piu’ grande d’Italia. Con 98,000 ettari di vigneti, la regione precede Toscana e Piemonte nella produzione di vino, e respinge ogni stereotipo del vino del sud Italia. La regione e’ dominata da un clima mediterraneo, caldo e arido sulla fascia costiera, temperato e umido nella parte centrale e sui rilievi. L’influenza dei mari crea condizioni climatiche diversificate che originano una continua ventilazione locale. Le precipitazioni sono concentrate nei mesi invernali nelle zone più elevate dell’Etna, dell’Appennino siculo e dei monti Iblei.

Sicilia: Storia della regione e storia del vino

Dal punto di vista storico, la Sicilia e’ stata influenzata da numerosi gruppi etnici. Dai Greci ai Romani, dagli Ostrogoti agli Arabi, fino ad arrivare agli Spagnoli.

I primi insediamenti della regione risalgono al periodo tra il XV ed il XII secolo A.C. Le fonti che ci sono pervenute su queste popolazioni sono molto frammentarie. Sappiamo che la regione, prima ancora della colonizzazione dei Greci e della Romanizzazione, fosse suddivisa in tre macro-aree abitate da tre popolazioni, appartenti a ceppi diversi: Sicani, Elmi ed Siculi.

La storia della regione, come molte altre regioni Italiane che abbiamo incontrato durante l’xtraWinexperience, e’ profondamente legata a quella del vino. Le prime tracce di cultura e coltura del vino risalgono al 1000 A.C. Si pensa che le popolazioni Sicane avessero iniziato una proto-viticoltura. Proprio per questo, quando i greci arrivarono sull’Isola, si racconta che la ribattezzarono “Oenotria” o “la terra dei vigneti”.

Sicilia
Agrigento- Sicilia

Durante il periodo della colonizzazione Ellenica, la tecnica di coltura della vite venne raffinata. Venne introdotta la potatura bassa meglio conosciuta come “alberobello”, in uso ancora nelle aree aride e ventilate dell’isola ed in Campania.

Fu pero’ durante il periodo della Romanizzazione che il vino siculo inizio’ ad essere esportato fino in Gallia (Gaul), solo per soffrire un arresto durante il periodo di dominazione Araba (827-1091 DC). Durante il dominio Spagnolo (1516-1713), e sotto gli Aragonesi nello specifico, la produzione del vino crebbe significativamente, rilanciando l’esportazione in Europa.

XtraWinexperience con Planeta: Wine ‘n Rush in Sicilia

xtraWinexperience e’ anche hospitality e attenzione al rilancio del settore dell’enoturismo. Quindi, molto di piu’ di un viaggio virtuale nell’Italia dei vini.

xtraWinexperience Sicilia si propone di parlare della Sicilia per tutta la settimana dal 22 al 29 Agosto 2022 e lanciare, in queste date il contest Rush ‘n Wine in Sicilia in collaborazione con Planeta per vivere in prima persona la Sicilia dei vini.

Dalla mezzanotte del 22 Agosto 2022 alla mezzanotte del 29 Agosto 2022 i nostri wine lovers dovranno essere velocissimi ad acquistare vino firmato Planeta per un valore totale di 150 EUR. I tre (3) partecipanti piu’ veloci potranno avere l’opportunita’ di vincere uno dei tre bellissimi premi che Planeta ha messo in palio per tutti i wine lovers.

Primo Premio: Visita in una delle tenute Planeta, con pernottamento e cena per due persone.

Secondo Premio: Visita in una delle tenute Planeta con pranzo e degustazione per due persone.

Terzo Premio: Visita in una delle tenute Planeta con aperitivo e degustazione di quattro vini per due persone.

xtraWine non dimentica nessuno: ci sara’ anche un premio di consolazione che consistera’ in una scatola omaggio xtraWine comprensiva di gift card dal valore di 20EUR ed un omaggio scelto tra I nostri accessori xtraWine.

Consulta il Regolamento ora e scopri tutto cio’ che c’e’ da sapere per partecipare!

Planeta: Un progetto tra ottimi vini e grande ospitalita’

Menfi, Vittoria, Noto, Etna, Capo Milazzo. Il nostro viaggio in Sicilia con Planeta seguira’ un percorso non casuale, fortemente legato alla diversità dei paesaggi, dei venti, del carattere degli uomini e dei loro vini.

Sicilia
Mappa delle Tenute Planeta

Queste bellissime tenute che fanno parte del mondo Planeta offrono una serie di etichette di grande aderenza territoriale. Tra queste etichette troviamo tre vini importanti e molto amati dai nostri wine lovers xtraWine: Planeta Chardonnay 2020, Planeta Cerasuolo di Vittoria Classico Dorilli 2017 ed il Planeta Etna Eruzione 1614 Carricante 2018.

Planeta Chardonnay 2020

Un vino che è diventato l’immagine stessa del cambiamento della Sicilia del vino.

Nasce dalla visione di potere competere con il mondo nella produzione di questo vitignocosì nobile e diffuso. Una lunga strada iniziata nel 1985, piena di sorprese e di successi. Oggi lo Chardonnay Planeta è una icona per la Sicilia intera. Le vigne di Ulmo e Maroccoli che lo compongono sono uniche per posizione e per terroir. La fermentazione e l’affinamentoin legni francesi, da anni ormai attenta e precisa, ci consegna un vino straordinario per grazia e potenza.

Un vino dal colore profondo ma trasparente. Un sottile tratto minerale fa dialogare con armonia il sapore delle pesche gialle mature, del miele d’acacia e della pasta di mandorla con i profumi più torbati, cerealicoli e tostati. Provatelo, per cambiare, con del vitello arrosto con una salsa di funghi.

Planeta Cerasuolo di Vittoria Classico Dorilli 2017

Dalle campagne di Dorilli, tra il mare e i monti Iblei, conosciuti come luogo di eccellenza del food in Sicilia, nasce il nostro Cerasuolo di Vittoria. Il nome dell’unica DOCG di Sicilia deriva da “cerasa”, la ciliegia in dialetto siciliano. È ottenuto dalle varietà autoctone Nero d’Avola e Frappato. Un vino unico, riconoscibile e indimenticabile per i suoi sapori giovanili e i profumi di ciliegia, fragola e melograno, dovuti alla particolarità dei suoli e del clima in cui sono coltivate le uve. Un vino che come pochi coniuga tradizione e piacevolezza del vino.

Dal colore Rosso Rubino, in bocca, il vino rispecchia le percezioni olfattive e ritroviamo felicemente il pepe nero che si mescola alla carruba e alle amarene dolci. Palato scattante con un finale molto sapido e tondo con note di gelso. In stagione, perfetto con un trancio di tonno appena scottato, con dei funghi trifolati o della cacciagione da piuma, la sua armonia con pizze invece sorprende tutto l’anno.

Planeta Etna Eruzione 1614 Carricante 2018

La storia dell’Etna è costellata da storiche eruzioni che ne hanno plasmato la forma. Leggendaria quella del 1614, durata 10 anni, la più lunga di tutti tempi, arrestatasi proprio al confine dei vigneti di Sciaranuova. Un nome fortemente evocativo per il nostro Cru dell’Etna; Carricante con una piccola aggiunta di Riesling. Terre nere in altitudine conferiscono uno stile fresco, sapido e minerale.

Dal colore dorato molto tenue, questo vino e’ un’esplosione di profumi di frutti maturi e la carica aromatica di fiori bianchi che magicamente trasportano il degustatore alle pendici della montagna etnea. Anche al palato il vino riesce a coniugare morbidezza e grinta gustativa con una bevibilità ricca di un fruttato sincero di scorza di limone e mela verde legati ad una mineralità trascinante che ne allunga il finale. Straordinario compagno di piatti a base di pesce di una certa grassezza e comunque ideale per qualunque idea gastronomica pensata in riva al mare.

Non ci resta che invitarvi a provare tutti i vini Planeta per avere l’opportunita’ di vincere un’esperienza Rush ‘n Wine.

anteprima xtrawine-scopri-ora

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi