fbpx

Vino a domicilio? xtraWine è stata premiata Tre Cavatappi Gambero Rosso

A Roma si è concluso il Global Summit di Gambero Rosso Vino 4.0 Distribuzione, Comunicazione, Promozione, Strategie e Protagonisti a confronto che ha avuto lo scopo di analizzare le strategie da attuare per meglio promuovere il vino italiano in Italia e nel Mondo. Al summit ha partecipato anche il CEO di xtraWine Stefano Pezzi chiamato a delineare il lavoro svolto e il potenziale del canale ecommerce per cui xtraWine è stata encomiata con i Tre Cavatappi.

L’edizione 2020 passerà alla storia per il noto food influencer Gambero Rosso che ha deciso per la prima volta di premiare delle enoteche attraverso una nuova guida ad hoc, una guida di cui facciamo parte orgogliosamente. Scopriamo qualche dettaglio in più.

La guida Enoteche d’Italia del Gambero Rosso

In un mondo sempre più social, Gambero Rosso ha deciso di tornare all’antico con la guida Enoteche d’Italia. Questa guida rappresenta contemporaneamente il vecchio e il nuovo all’epoca dei TripAdvisor poichè non si basa sull’opinione degli users ma strizza l’occhio a tutti i diffidenti del web pur presentandosi nella doppia veste cartacea e virtuale.

La guida include 320 indirizzi di grande affidabilità fra i quali abbiamo individuato 54 punte d’eccellenza, che sono contraddistinte da un nuovo simbolo, i Tre Cavatappi. Ma siamo solo all’inizio: il lavoro continua per offrire ad appassionati ed operatori uno strumento agile e utile per diffondere sempre più la cultura del bere bene, a cominciare dalla bottiglia da mettere in tavola ogni giorno.

E così la guida Enoteche d’Italia vi guida nei luoghi e i non-luoghi del vino di qualità, tra questi non-luoghi xtraWine è tra i protagonisti sin dalla prima edizione.

L’Enoteca che cambia: dalle damigiane al vino a domicilio

Nei primi negozi dedicati ai beveraggi, il vino arrivava in damigiane dalle campagne per poi essere rivenduto sfuso al litro in dame più piccole, generalmente di vetro per l’uso quotidiano. Poi la bottega si trasformò in enoteca.

Verso la fine degli anni Settanta qualche enotecario iniziò a proporre il vino in maniera più divertente: nacquero così le enoteche con mescita. Questa scelta di stappare la bottiglia per servirlo al calice diede vita ai wine-bar, agli aperitivi, e permise una diffusione e un uso diverso del vino stesso creando un’opportunità nuova per l’appassionato capace al contempo di essere un’alternativa proficua per il locale.

Tornando alle bottiglie, fino a quindici anni fa, se si voleva acquistare una bottiglia di qualità ci si recava in enoteca, generalmente non si trovava l’etichetta specifica ma si veniva guidati nella scelta dal sommelier di casa. Dopo le enoteche si è arrivati alla grande distribuzione, sempre più attenta alla qualità dei prodotti, che hanno esteso capillarmente la diffusione di prodotti provenienti da tutta Italia e non solo. Le grandi bottiglie però non sempre stanno a loro agio sugli scaffali della grande distruzione, così sono sorti i negozi online che con un click mostrano selezioni di bottiglie raffinate e selezionate.

xtraWine: un po’ di storia

xtraWine nasce nel 2008 da un’idea di un gruppo di amici informatici, sommelier e imprenditori alcuni dei quali già si occupavano di vendite on-line ma in settori completamente differenti dal vino.

Il team decise di unire il know-how in ambito e-commerce con la passione per il buon vino, avviando una start-up come ne erano già presenti in rete, ma che spesso si fondavano più sulle conoscenze enologiche che non informatiche, non riuscendo così a raggiungere un ampio numero di utenti. La piattaforma multilingue che presto si delineò, aveva un’interfaccia semplice e puntava a soddisfare tutti i gusti dei winelover con un ampio catalogo e le spedizioni internazionali. Gli anni sono passati ma i principi sono rimasti gli stessi.

Oggi xtraWine è una delle realtà più solide nella vendita di vino on-line, non solo in Italia, ma anche al livello mondiale: il successo ha portato il gruppo a investire anche all’estero, aprendo una sede a Hong Kong per coprire al meglio il mercato asiatico. Nel frattempo Italia, Europa e Usa vengono gestiti dal grande magazzino di Forlì, dove riposano le oltre 6000 etichette a disposizione dei clienti.

Le spedizioni sono tra le più veloci e sicure grazie a speciali box di polistirolo ed è gratuita raggiunta una soglia minima.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi