fbpx

Peperoni ripieni: ricetta e abbinamento vino

Il peperone è l’ortaggio simbolo dell’estate ed oggi vi proponiamo la ricetta più golosa per servirli ripieni.

Il peperone dolce sa adattarsi ai gusti di ognuno venendo coltivato e raccolto in 3 tipologie molto diverse e distinte nel gusto e nelle proprietà:

  • Peperone Verde: delle 3 tipologie è quello meno maturo e per questo ha un gusto più pungente ed acidulo ma proprietà diuretiche e depurative più marcate. Il peperone verde altro non è che la versione più acerba del rosso e del giallo;
  • Peperone Giallo: è il peperone più carnoso, succoso e dolce ma anche una buona riserva di antiossidanti. Il suo gusto lo rende il preferito dai bambini;
  • Peperone Rosso: probabilmente è il più diffuso e nutriente tra le tipologie di peperoni, infatti è il più gettonato per pinzimoni e cotture alla brace.

Aldilà delle caratteristiche di ogni varietà, il peperone contiene una grande quantità di vitamina C, quantità paragonabile a quella presente negli agrumi. Nel peperone è presente inoltre betacarotene e provitamina A, il cui potere rassodante, lo rende ingrediente base di molte diete dimagranti.

Pronti a preparare una ricetta coloratissima e golosa? Continuate a leggere per scoprire anche il vino perfetto in abbinamento!

Ingredienti:

  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 200 g di carne macinata mista
  • 1 uovo medio
  • 30 g di pangrattato
  • 30 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 80 g di scamorza tagliata a cubetti
  • olio extravergine d’oliva
  • sale, pepe q.b.

Preparazione:

  1. Prendete un tagliere e, dopo aver lavato il peperone, tagliate la parte superiore (sarà il coperchio del peperone), svuotate il peperone di tutti i semi.
  2. In un ciotola mettete la carne macinata, l’uovo medio, salate, pepate e mescolate bene.
  3. Aggiungete il pangrattato, poi il parmigiano grattugiato. Infine aggiungete i cubetti di scamorza.
  4. Preriscaldate il forno a 200 °C.
  5. Farcite i peperoni con il composto crudo. Coprite con il coperchio del peperone.
  6. Infornate a 180 °C per 30 minuti circa.
  7. Una volta, lasciateli raffreddare qualche momento, poi portate in tavola.

Qual è il vino in abbinamento?

Il vino in abbinamento è un Pinot Nero Alto Adige DOC, rosso rubino intenso, dal profumo vivace con note fruttate di mora e ciliegia, dai tannini pronunciati e armonioso al palato.

Il Pinot Nero è un vitigno internazionale è ormai inserito nei vigneti italiani un po’ ovunque, ma viene coltivato soprattutto nell’Oltrepò Pavese, in Trentino-Alto Adige e in provincia di Piacenza.

Il Pinot Nero è il capostipite della nobile famiglia dei pinots, casata dalle antichissime origini francesi, ma figlio della colonizzazione romana della valle del Rodano, quando i militi portavano con se i tralci della vite per ricreare nel nuovo ambiente le condizioni di vita lasciate in patria. Vitigno gallo-romano, il pinot nero trova l’habitat migliore a latitudini elevate (attorno al 50° parallelo), dove produce vini famosissimi come i Borgogna. Trasferito più a sud, non sempre risponde alle aspettative.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi