Nuova Zelanda: i grandi Sauvignon della piccola Italia alla deriva

Parlando della Nuova Zelanda che cosa vi viene in mente? Forse la suggestiva danza tradizionale maori haka, resa celebre dagli All Blacks, la nazionale di rugby, o i paesaggi che hanno fatto da sfondo al film “Il Signore degli Anelli”.

Suggestiva è anche la geografia Neozelandese: si trova quasi agli antipodi dell’Italia e ne condivide la forma a stivale così come le dimensioni, leggermente più ridotte. Date le premesse, scopriamone insieme i tesori.

Clima e Territorio della Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è formata da 2 isole principali, L’Isola del Nord e l’Isola del Sud, senza contare le innumerevoli isolette di piccole dimensione che ne completano l’arcipelago.

La latitudine neozelandese garantisce un clima simile a quello italiano. A differenza del mediterraneo-temperato, il clima è generalmente più piovoso ma le temperature e l’escursione termica annua sono del tutto simili alle nostre. Il territorio della Nuova Zelanda si estende per circa 1600 km in latitudine e questo porta l’uva della stessa varietà a maturare anche con un mese di differenza tra una zona e l’altra.

Un elemento caratteristico del clima neozelandese è dato dalle forti escursioni termiche giornaliere, fondamentali per la maturazione fenolica e aromatica delle uve, pur esistendo un pericolo di gelate primaverili, che a volte compromette la produzione. Per evitare questo si attuano ingegnosi sistemi per movimentare l’aria, utilizzando eliche antibrina fisse o addirittura facendo volare elicotteri a bassa quota sui vigneti nelle ore più a rischio.

Le principali Zone vitivinicole in Nuova Zelanda

Come già detto il territorio è diviso in 2 isole principali che presentano alcuni tratti pedoclimatici in comune, ma presentano anche differenze sostanziali che caratterizzano tecniche e scelte vitivinicole. Proprio queste differenze pedoclimatiche e una crescente passione per la viticoltura ha portato la Nuova Zelanda alle luci della ribalta, una produzione giovane ma ambiziosa.

Isola del Nord

E’ l’isola più estesa ed è quella che possiede maggiori produttori di vino concentrati nei suoi distretti.

Cominciando la nostra panoramica da nord incontriamo il Northland, il cui territorio è pianeggiante con terreni argillosi e vulcanici: qui vengono coltivati il cabernet sauvignon e il merlot.

Scendendo si incontra la regione di Auckland (Città dei 100 amanti in lingua maori), caratterizzata da un clima caldo e piovoso. Qui viene coltivato, con risultati promettenti, soprattutto lo chardonnay, in particolare nell’area di Kumeu River Estate. Famose sono, inoltre, le zone di Bay of Plenty e Waikato coltivate rispettivamente a chardonnay e cabernet sauvignon.

Nella Hawke’s Bay che è caratterizzata da diversi tipi di suoli si coltiva il sauvignon blanc e, soprattutto, lo chardonnay. Quest’ultimo ha accenti di frutta esotica matura e nocciola. Il cabernet sauvignon, anch’esso coltivato in questa zona, regala vini con profumi di mora e prugna, ribes e spezie, con un impatto gustativo morbido e arricchito da un tannino levigato.

Isola del Sud

La zona vinicola più famosa dell’isola è sicuramente quella di Marlborough. Questo territorio è scarsamente piovoso e rende indispensabile l’irrigazione ma il clima soleggiato e fresco, unito alle elevate escursioni termiche, ed il terreno alluvionale su strati di ghiaia, garantiscono ottimi risultati.

Nel Malborough viene coltivato principalmente il Sauvignon blanc ma anche il Pinot nero e il Cabernet sauvignon.

Il vino-immagine della Nuova Zelanda però è sicuramente il Sauvignon blanc. Questo vitigno occupa oltre il 50% della superficie vitata complessiva: il suo profumo esprime un carattere ricco di note di frutta esotica, con alternanza fra papaia e mango, frutto della passione e ananas, pompelmo rosa e lime, melone e pesca, uva spina e litchi, alle volte caratterizzato da qualche accenno minerale su sfondo vegetale. Il gusto è intenso, pieno e avvolgente, sostenuto da una spicata acidità e con una perfetta rispondenza gusto-olfattiva.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi