Come leggere una carta dei vini e quali vini scegliere?

Quando ci si avvicina all’acquisto di vino online o in enoteca, generalmente si parte dalle proprie preferenze, budget oppure da qualche consiglio ricevuto. Magari prima di scegliere tra due etichette simili fai anche una ricerca sul produttore o sul metodo di vinificazione, per evitare brutte sorprese.

Le cose possono diventare più difficili quando sei al ristorante.

Prima di tutto, hai un numero molto più limitato di etichette tra cui scegliere e molto probabilmente nessuna di queste l’hai mai assaggiata prima. Se sei fuori dalla tua regione, o fuori dall’Italia, può anche capitare tu non abbia mai sentito nominare alcuna delle denominazioni presenti sulla carta dei vini.

Dato inoltre che ordinare vino al ristorante ha un costo non indifferente (ma non ordinarlo affatto può essere ancora più triste) abbiamo pensato di scrivere una semplice guida per l’uso alle carte dei vini, per rendere ancora più rilassante la tua prossima cena al ristorante.

Calice o Bottiglia

Partiamo dalle basi. Quasi sempre la carta ti proporrà le varie etichette con un prezzo al calice ed uno a bottiglia.

In generale, il margine di profitto che il ristorante tiene su una bottiglia è inferiore rispetto a quello sul calice, ma ovviamente il costo di un calice è inferiore a quello dell’intera bottiglia.

La prima scelta che dovrai fare quindi è trovare il giusto equilibrio tra quantità e costo. Questa scelta può essere dettata dal numero dei commensali, generalmente una bottiglia da 750 ml riempie 5 calici, utilizza questo metro per calcolare la quantità necessaria a soddisfare la tavola a cui siedi.

Se si tratta di un’occasione particolarmente importante con tante portate in programma, valuta se una singola tipologia di vino in carta saprà accompagnare l’intero menù. In caso contrario, potrebbe essere meglio scegliere un calice di più etichette invece che un’unica bottiglia intera.

Controlla la carta dei vini prima di scegliere il ristorante

Molti ristoranti oggi, in particolare all’estero e nelle grandi città, mettono a disposizione i loro interi menu sui rispettivi siti web o all’entrata del locale. Questo può sicuramente agevolare la scelta del vino per la serata (o magari del ristorante) e cavare dall’imbarazzo.

Se in questo momento sei già al ristorante, vai online e vedi se riesci a trovare la lista di vini disponibili. Copia e incolla su un motore di ricerca le bottiglie tra cui sei indeciso o che non conosci affatto per scoprire cosa ogni vino ha da offrire in modo da poter scegliere più consapevolmente.

Ricorda che la preparazione sul vino come sull’arte può fare molta presa, soprattutto se stai cercando di impressionare ad un appuntamento galante o di lavoro. Cerca perciò in anticipo i prodotti locali della zona in cui andrai a mangiare, sicuramente alcune proposte sulla carta dei vini saranno chilometro zero.

Chiedi suggerimento al cameriere… ma non fidarti troppo

Sicuramente un aiuto in un momento di crisi può arrivare dal cameriere o sommelier del locale. Hanno sicuramente familiarità con il menu e dovrebbero sapere quale vino abbinare ai piatti che siete pronti ad ordine.

Il consiglio può certamente essere richiesto sia sul vino che sulle portate come sull’intero menù del pasto, specialmente se conosci bene il locale e chi ti sta di fronte, fidati.

Tuttavia, non sempre si conosce il personale del locale, quindi ricorda che il cameriere è pur sempre un dipendente del ristorante pagato per vendere. Questo porterà quasi sicuramente ad un consiglio interessante, magari la specialità del locale, ma difficilmente economico, per cui potrai trovarti in imbarazzo sul conto.

Per questo, sul vino come sui piatti, chiedi sempre perché ti hanno raccomandato una determinata scelta. Se non sono in grado di convincerti, ringrazia educatamente e prenditi ancora un paio di minuti per… elaborare.

Evitare la seconda bottiglia più economica

Qui entra in gioco il neuromarketing.

Niente di complicato, semplicemente i ristoranti hanno capito che le persone non vogliono essere giudicate tirchie o povere quando si trovano al tavolo, per cui hanno escogitato qualche piccola tattica per sfruttare questo stato d’animo.

Generalmente, c’è poca (o nessuna) differenza tra la qualità della bottiglia di vino più economica e la seconda più economica. Tuttavia, il secondo più economico di solito costa abbastanza di più rispetto al più economico, lasciando il primo prezzo un pò staccato dai successivi.

Sempre in generale, il locale paga uguale le due scelte più economiche ma, tenendo differente il margine, riesce ad attivare questa dinamica per farti pagare qualcosa in più.

Questo suggerimento ovviamente non vale per tutte le carte dei vini che incontrerai, specie se hanno una singola scelta per tipologia (un rosso, un bianco, uno spumante ecc.), ma non pensare che qualità e prezzo siano sempre direttamente proporzionali. Aldilà di tutto, si parla di gusti personali.

Capire l’ordinamento dei vini nella carta

I ristoranti utilizzano varie tecniche diverse per ordinare le loro carte dei vini.

Potrete trovare una banale lista ordinata per prezzo così come ordini per varietà di uvaggi o tipologie di vino. Se i menu sono organizzati per varietà di vitigni, generalmente i vini in cima alla lista sono i più leggeri, di corpo medio e basso grado, salendo via via di complessità e corpo.

Ciò può aiutarti sia nell’abbinamento con le pietanze che nella scelta perchè sicuramente avrai una preferenza tra un vino fresco e leggero oppure uno complesso e corposo.

Ovviamente, questo accorgimento potrà esserti utile con carte dei vini di ristoranti particolarmente attenti e riforniti.

Pronuncia

Se stai sedendo a un tavolo che non parla la tua lingua, il prodotto scelto sicuramente non sarà semplice da pronunciare o ti creerà qualche insicurezza.

Il cameriere sicuramente avrà riconosciuto che sei straniero quindi non dar troppo peso alla pronuncia, se vuoi evitare l’imbarazzo di una pronuncia errata puoi anche indicare direttamente sul menù la scelta.

Ci sono altri suggerimenti che vorresti darci per arricchire questa guida? Scrivili pure qui sotto!

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi