fbpx

Brancaia Tre, tre uve tre tenute

Brancaia Tre, il brand ambassador

Se Il Blu è ormai da 30 anni il simbolo di Brancaia, c’è tra i vini dell’azienda toscana uno che ricopre forse più degli altri il ruolo di brand ambassador: Brancaia TRE. Questa etichetta non solo è quella maggiormente prodotta e distribuita dall’azienda, ma è l’unica a raccogliere in un unico prodotto tutta la diversità pedoclimatica dei vigneti di Brancaia.

Brancaia Tre

Tre, il numero magico

Il nome TRE racconta, infatti, dei tre vitigni presenti nell’uvaggio, dominato dal Sangiovese con l’80 per cento, con Merlot e Cabernet Sauvignon, con un dieci per cento ciascuno, a conferire corpo ed eleganza al blend.

Brancaia Tre racconta però anche di tre diversi terrori, quelli delle tre tenute da cui le uve provengono: a Castellina e a Radda nel cuore del Chianti, oltre che dalle coste della Maremma. Terreni molto diversi, climi molto diversi, una unica visione.

Tre territori unici

I vigneti del podere Brancaia si trovano nel comune di Castellina in Chianti, ad una altitudine tra i 200 e i 250 metri sul livello del mare. Il terreno è argilloso, con proporzioni uguali di sabbia, limo e argilla.

Brancaia Castellina in Chianti

La tenuta di Radda in Chianti, presso il podere Poppi, si colloca ad una altitudine tra i 350 e i 420 metri sul mare e qui i terreni sono argillo-sabbiosi con proporzioni uguali di sabbia e limo ed una piccola percentuale di argilla. Il suolo si caratterizza per la ricchezza di scheletro e l’alta capacità di drenaggio.

Nel Chianti Classico il clima è continentale: estati calde con temperature massime di oltre 40° e inverni freddi in cui il termometro più volte scende sotto lo zero. L’escursione termica tra notte e giorno è ideale per mantenere le vigne nelle migliori condizioni di stress e conferisce ai vini innata eleganza.

Brancaia radda in chianti

I vigneti di Brancaia Maremma, dove la produzione è principalmente vocata ai vitigni internazionali, si trovano invece a pochi chilometri dalla costa Tirrenica, ad un’altitudine dai 75 ai 175 metri sul livello del mare. Il clima è tipicamente mediterraneo e l’influenza del mare è molto forte. Le estati sono generalmente molto calde, con un’importante escursione termica fra il giorno e la notte, mentre gli inverni sono miti. Durante tutto l’anno, una piacevole brezza marina soffia costantemente. Il terreno argillo-sabbioso è costituito da due terzi di sabbia e un terzo di limo e argilla.

Brancaia Maremma

La formula magica: frutto, freschezza, vivacità

Brancaia TRE, ben strutturato ed elegante, affina per dodici mesi, per due terzi in tonneaux francesi e per un terzo in cemento.

È un vino di pronta beva, caratterizzato da vibrante acidità ma anche da piacevole morbidezza. L’annata 2019, nello specifico, ha ottenuto ottimi riscontri da pubblico e critica, come si legge nelle parole di James Suckling e di Othmar Kiem per Falstraff:

Al naso, frutti di bosco dolci, tabacco in foglia e cedro. Di medio corpo, in bocca è succoso e succulento. Cremoso e fresco. Davvero delizioso.“ (Jamesuckling.com, 92 punti)

Rosso ciliegia scuro e limpido con riflessi granati. Estremamente aromatico con note di mirtilli maturi, piccoli semi di senape, cardamomo e moka. Succoso al palato, di medio corpo, di beva piacevole, mostra molta frutta inserita in un tannino fine, finale vivace.“ (Falstaff.com, 91 punti)

Brancaia TRE si caratterizza, inoltre, per grande versatilità negli abbinamenti: ideale con la pasta, ma anche con piatti di pesce di maggiore struttura e carni bianche arrosto o bollite. Un vino, insomma, davvero a tutto pasto. E voi come lo sfrutterete per gli abbinamenti di Natale?

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi