43 nuovi Cru di Prosecco: Le “Rive” diventano unità geografiche aggiuntive

Le colline vitate a Conegliano e Valdobbiadene (culla del Prosecco DOCG, da poco diventate Patrimonio dell’UNESCO) da questo mese includono tra le Unità Geografiche Aggiuntive le cosiddette Rive, che nel 2009 erano istituite come Menzione, e potranno essere inserite in etichetta dai produttori di queste zone dalla vendemmia 2019.

Cosa sono le Unità Geografiche Aggiuntive?

La Francia ha costruito tutto il prestigio del suo sistema vitivinicolo su dispilinari di produzione organizzati in appellation, cru e village, che identificano zone e sottozone sempre più specifiche. In Italia quando si parla di Menzioni Geografiche (oggi divenute Unità Geografiche Aggiuntive) ci si riferisce al concetto di cru francese, la sottozona.

Negli ultimi anni, sempre più denominazioni hanno adottato (o vorrebbero farlo) delle specifiche sottodenominazioni per identificare caratteristiche particolari e differenziare le diverse zone di produzione ammesse all’interno del medesimo disciplinare.

Le Rive: il nuovo Prosecco

Alle Rive si è voluto riconoscere una qualità superiore delle uve, uve provenienti da piccoli appezzamenti vitati posti in forte pendenza (nel dialetto locale “Rive”).

Per essere commercializzata la produzione denominata “Rive” deve rispettare un disciplinare che prevede una resa massima di 13 tonnellate per ettaro, le uve devono essere raccolte esclusivamente a mano e l’indicazione dell’annata di produzione delle uve deve sempre comparire in etichetta (per intenderci i prodotti dovranno essere millesimati e prodotti esclusivamente con queste uve che possono comunque anche essere usate in blend ma senza la denominazione “Rive”).

Le Rive riconosciute (in particolare si evidenzia l’introduzione della menzione Costa/Collalbrigo e l’eliminazione di Barbisano) sono, in tutto, 43, di cui 12 prendono il nome del comune in cui sono coltivate mentre 31 dalla frazione.

L’elenco vuole essere definitivo e alcune Rive candidate sono state escluse dalla possibilità di rivendicare l’Unità Geografica Aggiunta, in particolare i vigneti non particolarmente pendenti. L’immissione al consumo di questa nuova tipologia partirà dal 1 marzo dell’anno successivo alla vendemmia.

Le Rive sono diventate operative dall’8 agosto 2019 con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e potranno essere etichettate come Rive a partire dalla vendemmia 2019.

Innocente Nardi, Presidente del Consorzio del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG ha dichiarato:

“A nome dei soci produttori, ringrazio per la preziosa collaborazione nel raggiungimento di questo significativo obiettivo per la Denominazione, la Regione Veneto e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo e sono particolarmente grato al Presidente del Comitato Nazionale Vini, Michele Zanardo, per l’importante contributo fornito con l’obiettivo di valorizzare il prodotto di eccellenza delle nostre colline di Conegliano Valdobbiadene”.

Conclusioni

Oltre alla novità delle Rive anche il metodo “Sui lieviti” diventa tipologia prevista dal disciplinare.

Questa tipologia recupera la storicità del prodotto e della storia della spumantistica del territorio: Extra Brut (residuo zuccherino compreso tra 0 e 6 gr/l) risponde alle esigenze dei consumatori il cui gusto si sta sempre più orientando su gradazioni zuccherine sempre meno accentuate.

Elenco delle 43 Unità Geografiche Aggiuntive riconosciute divise per Comune

  • Comune Di Valdobbiadene (San Vito, Bigolino, San Giovanni, San Pietro di Barbozza, Santo Stefano, Guia),
  • Comune di Vidor (Vidor, Colbertaldo),
  • Comune Di Miane (Miane, Combai, Campea, Premaor),
  • Comune di Farra di Soligo (Farra di Soligo, Col San Martino, Soligo),
  • Comune di Follina (Follina, Farrò),
  • Comune di Cison di Valmarino (Cison di Valmarino, Rolle),
  • Comune di Pieve di Soligo (Pieve di Soligo, Solighetto),
  • Comune di Refrontolo (Refrontolo),
  • Comune di San Pietro di Feletto (San Pietro di Feletto, Rua di Feletto, Santa Maria di Feletto, San Michele di Feletto, Bagnolo),
  • Comune di Tarzo (Tarzo, Resera, Arfanta, Corbanese),
  • Comune di Susegana (Susegana, Colfosco, Collalto),
  • Comune di Vittorio Veneto (Formeniga, Cozzuolo, Carpesica, Manzana),
  • Comune di Conegliano (Scomigo, Collalbrigo – Costa, Ogliano),
  • Comune di San Vendemiano (San Vendemiano),
  • Comune di Colle Umberto (Colle Umberto).

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi