fbpx

Torna Cantine Aperte, per conoscere il vino di qualità

I prossimi 26 e 27 maggio l’Italia torna ad essere la scenografia perfetta diCantine Aperte, l’evento ideato dal Movimento Turismo del Vino (Mtv) in virtù della promozione dell’enoturismo. Un’edizione, quella del 2018, mirata al coinvolgimento di mille cantine che attraversano lo stivale in ogni sua parte, stimolate dal desiderio di far conoscere, a quanti ne saranno attratti, la cultura del vino di qualità ecosostenibile, consentendo alle magnifiche regioni d’Italia di poter essere ammirate e decantate.

L’idea

L’evento nasce nel 1993, giungendo nel 2017 ad una platea di partecipanti che raggiunge e oltrepassa il milione. Secondo quanto suggeriscono gli organizzatori, esso porta alla luce un percorso che, partendo dall’assaggio dei vini, giunge sottilmente a quanto concerne la vinificazione e tutto ciò che dall’affinamento comporta le speciali degustazioni culinarie con pranzi, cene e merende in cantina o all’aria aperta e alle visite dei tesori paesaggistici.

Le attività e i programmi

Ciascuna Mtv regionale sarà libera di dar sfogo alla propria singolarità nel gestire i ritmi degli eventi. Oggetti, quadri, tesori e piccole ricchezze, luoghi, stanze sconosciute e elementi paesaggistici saranno mostrati al pubblico nel centro Italia, precisamente in Toscana, grazie alle cantine aderenti al Movimento Turismo del Vino.

La parte più a Sud dell’Italia, propone invece con Cantine Aperte delle speciali occasioni per immergersi in viaggi capaci di condurre gli osservatori nell’arte antica e contemporanea, passando per la musica.

Spostandoci subito a nord dello stivale, in Lombardia, ci immergiamo in un mix di emozioni multisensoriali con “Cantine Aperte Emotion“. Come di consueto, la manifestazione organizzerà poi attività sociali e solidali con uno scopo puramente rivolto alla beneficenza. Per citarne alcune, troviamo quella del Friuli-Venezia Giulia e l’Unicef con la campagna sulla malnutrizione “Bambini in pericolo” e quella in Abruzzo dove tutto quanto il ricavato della vendita di calici e sacche sarà devoluto a due associazioni regionali che si occupano di autismo.

IN EVIDENZA

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi