Gli eventi enogastronomici della settimana: a Pavia c’è la Festa del Bonarda

Posted on by | Pubblicato in Eventi Enogastronomici
Leave a reply

Tra gli eventi enogastronomici della settimana c'è "Voluptates - I magnifici vini in degustazione". La XIV edizione è iniziata venerdì 24 e finirà domani 26 marzo. Sarà ancora ospitata negli spazi del Museo Civico San Domenico di Imola. Gli orari sono: sabato 25 marzo dalle 17 alle 22, domenica 26 marzo dalle 12 alle 19. Domenica ci sarà a provincia di Padova, "Il Vino è Donna": il vino si tinge di rosa. L’inizio della primavera sarà celebrato dal connubio donna e viticoltura. L'evento si svolgerà alla Fattoria Monte Fasolo di Cinto Euganeo (PD). A Pavia la 4° Primavera dei Vini - Festa del Bonarda Sempre domenica 26 marzo si apriranno le porte delle cantine Paladin e Bosco del Merlo. Sarà un'anteprima del Vinitaly della vendemmia 2016 con visite guidate alle affascinati sale delle barriques. La terza e penultima tappa della XXXIV Primavera dei Vini a Rovescala. Alle ore 10.30 di domenica apre lo stand-enoteca. Per poter degustare gratis fino a 1 Continue Reading

Gli abbinamenti con il Sagrantino, i nostri consigli

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

Il Sagrantino ha come denominazione di origine di riferimento la Montefalco Sagrantino, è un vino che si fregia del riconoscimento Docg. Il Sagrantino di Montefalco è un vino tipico dell’Umbria, sia in versione secca che passita, prodotto soltanto con uve del vitigno Sagrantino. Caratteristiche del Sagrantino L’aria di produzione del Sagrantino è quella centrale dell’Umbria, in particolare quella collinare con una buona esposizione e con determinate caratteristiche geologiche nel territorio di Montefalco e dei comuni limitrofi. Sia per la versione secca che per quella passita il periodo di invecchiamento è di 30 mesi di cui almeno 12 passati in botti di legno. La versione secca del Sagrantino (con una gradazione alcolica di almeno 13 gradi) grazie ad una grande quantità di polifenoli e tannini, si caratterizza per una straordinaria longevità e patrimonio organolettico. La versione passita del Sagrantino (con una gradazione di almeno 14 gradi) si caratterizza invece per Continue Reading

Millennials Usa e Italia divisi dalla scelta del vino

Posted on by | Pubblicato in Storie sul vino
Leave a reply

I Millennials non sono tutti uguali e le differenze si accentuano in fatto di vino. Una ricerca recente, portata avanti dal centro studi Nomisma Wine Monitor per Verallia, il terzo produttore mondiale di contenitori in vetro per alimenti, incluse le bottiglie. Lo studio è stato presentato all'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Usa e Italia, quali differenze L’obiettivo della ricerca era quello di analizzare il comportamento dei Millennials nella scelta del vino. Dove? Negli Stati Uniti e in Italia, i due principali mercato di riferimento per i produttori nazionali. Un dato: 5 bottiglie su 10 di vino made in Italy vengono vendute sul mercato nazionale, delle altre 5, destinante all’export, 1 è diretta verso il mercato a stelle e strisce. La prima differenza nel comportamento d’acquisto è da ricercare proprio nel motivo che porta a scegliere una bottiglia invece di un’altra. Per i consumatori statunitensi, infatti, la molla è da ricercare quasi Continue Reading

Abbinamento tra vino e pasta e fagioli: non solo vino rosso

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

Cibo povero per eccellenza, tipico di ogni tavola italiana, la pasta e fagioli rappresenta il re dei piatti unici cucinato in diversi modi a seconda della regione pur restando sempre un cibo robusto e corroborante. Scegliere il giusto abbinamento per un piatto per certi versi tanto comune potrebbe sembrare quasi scontato facendo ricadere la scelta su un vino rosso, ma la creatività e la voglia di esplorare nuove alternative a tavola potrebbe portare a valutare nuove ipotesi. Come scegliere un buon abbinamento La cosa fondamentale nello scegliere quale vino bere è quello del seguire delle regole base per un buono abbinamento vino /pietanza. Tali regole seguono due criteri fondamentali che sono il contrasto e l’analogia, in aggiunta a questi ovviamente c’è l’istintivo abbinamento regionale. Non solo vini rossi La pasta e fagioli si presenta di solito come un piatto compatto, non eccessivamente brodoso o liquido,  che è caratterizzato dalla presenza di fagioli sia sc Continue Reading

Vinitaly 2017: tutti i numeri della 51° edizione

Posted on by | Pubblicato in Eventi Enogastronomici
Leave a reply

I battenti apriranno il prossimo 9 aprile ma i numeri della 51° edizione di Vinitaly, la prima rassegna per visitatori esteri e superficie espositiva dedicata al mondo del vino, fanno già girare la testa. Quattro giorni all’insegna delle eccellenze internazionali La manifestazione italiana conquista, anno dopo anno, l’interesse dei buyer stranieri. Per l’edizione 2017, infatti, sono già 2mila i nuovi buyer internazionali iscritti e 5mila i b2b fissati nelle agende degli operatori esteri selezionati dalle attività di incoming congiunte che vedono collaborare la rete di delegati di Veronafiere e l’ICE-Italian Trade Agency grazie al Piano straordinario di promozione del Made in Italy promosso da Mise e Mipaaf. I nuovi buyer provengono soprattutto da Stati Uniti, Cina, Hong Kong, Australia, Canada, Francia, Danimarca, Belgio, Germania, Giappone, Svizzera, Norvegia, Svezia e Russia. Nutrite anche le delegazioni provenienti da Taiwan e Brasile. Anche il Regno Unito, nonost Continue Reading

Nelle Città del vino ci sono più laureati d’Italia

Posted on by | Pubblicato in Vini italiani
Leave a reply

I sindaci dei territori vitivinicoli si sono dati appuntamento a Roma nella sala Protomoteca del Campidoglio per festeggiare i 30 anni delle Città del vino. Per l’occasione è stato presentato anche il “Libro Bianco” sullo sviluppo e le prospettive dei Comuni associati. Spaccato rurale della società italiana dove aumentano i laureati, i diplomati e il lavoro. Nei borghi del vino il tasso di disoccupazione è 3 punti più basso della media nazionale. Più laureati nelle Città del vino rispetto alla media nazionale È stato consegnato anche il Premio Città del Vino a ex presidenti dell’Associazione, giornalisti, ricercatori e a 17 famiglie di produttori: oltre il 90% della vitivinicoltura italiana, infatti, è legata alle tradizioni. Nelle Città del Vino quindi ci sono più laureati e diplomati rispetto alla media italiana: 17,7% i laureati e 32,4% i diplomati, contro rispettivamente il 10,6% e il 28,5% della media nazionale. Nei borghi del Vino c’è anche meno disoccupa Continue Reading

Botti in acciaio per il vino: caratteristiche e informazioni generali

Posted on by | Pubblicato in Come si fa il vino
Leave a reply

L'acciaio può essere utilizzato per il vino oltre al classico legno? Questa è la domanda che molti inesperti si pongono. In realtà l'utilizzo di botti in acciaio è molto diffuso soprattutto per alcune tipologie di vino e per un certo tipo di conservazione. In questo articolo scopriremo quali sono le caratteristiche di questo tipo di vasi vinari e perché vengono utilizzati. Ad ogni vino il suo contenitore Un vaso vinario è un contenitore che serve per racchiudere il vino durante le fasi della sua lavorazione. Esistono diversi tipi di vasi vinari che si differenziano per il diverso materiale che li compongono. I vasi vinari in legno sono i tini (che servono per la fermentazione del mosto) e le botti, usate per la conservazione e l’invecchiamento del vino. I vasi vinari hanno bisogno di una particolare cura, detta abbonimento, che è necessaria per far in modo che diventino adatti a contenere il vino. La botte, come vaso vinario, può avere una forma rotonda, ell Continue Reading

Abbinamento vino rosso e pesce: si può fare?

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

Il pesce, si sa, si abbina con il vino bianco. Ma questa non è una verità assoluta. In realtà con il pesce si può abbinare anche il vino rosso. Bisogna analizzare la delicatezza o la rusticità del piatto di pesce che ci troviamo davanti. Crostacei, molluschi, frutti di mare e tutto il pesce dalle carni e dal sapore delicati si abbinano con i vini bianchi secchi, freschi o con i vini spumanti. Il vino bianco serve in questo caso a non coprire le sfumature del pesce. Innanzitutto attenzione alla cottura Fondamentale per abbinare il vino è il tipo di cottura: i pesci bolliti richiedono un vino meno corposo di quelli cotti al forno. È importante anche il modo in cui il pesce viene cucinato: con i pesci cotti in sughi di pomodoro dal sapore forte ci vogliono vini rossi giovani e serviti freschi. Il vino rosso e le zuppe di pesce Un vino rosso servito fresco  può accompagnare benissimo una zuppa Continue Reading

E’ di scena ProWein: i vini pugliesi sbarcano in Germania

Posted on by | Pubblicato in Eventi Enogastronomici
Leave a reply

Alla 22esima edizione di ProWein, una delle più importanti fiere dedicate all’enologia, in programma a Düsseldorf fino al 21 marzo la Puglia schiera tre vitigni autoctoni a bacca rossa di altissimo livello: Primitivo, Negroamaro e Nero di Troia. ProWein è la manifestazione più famosa del settore e chiama a raccolta nella città tedesca giornalisti, buyer e operatori di tutto il mondo. Nella scorsa edizione ProWein ha totalizzato ben 55 mila visitatori con 6257 espositori. Da 16 anni, ProWein è considerata dai produttori di vino pugliese un’occasione, anzi l’occasione per affermare con forza l’immagine della Puglia nel mondo. Le dichiarazioni dell’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Oltre 60 aziende vitivinicole pugliesi esporranno tutto il meglio della loro produzione per affermarsi sempre di più nel mercato tedesco e magari per sedurre altri mercati.  “Siamo a Düsseldorf per fare rete - commenta l’assessore all'Agricoltura della Re Continue Reading

Rossi, bianchi e molto altro: quali vini vanno decantati?

Posted on by | Pubblicato in Home
Leave a reply

Per decantare i vini si utilizza il decanter: uno strumento a forma di anfora fatto in vetro. Il decanter è usato per servire il vino nella maniera corretta, in quanto aiuta l’ossigenazione dello stesso e permette lo sprigionarsi degli aromi con più intensità. I vini rossi invecchiati vanno decantati I vini che vogliono di essere decantati sono i rossi strutturati, corposi e invecchiati di qualche anno. La bottiglia deve essere aperta un’ora prima del consumo, permettendo così l' ossigenazione naturale ma se ciò non è possibile, si può versare con delicatezza il contenuto della bottiglia nel decanter, impugnandolo poi nella parte inferiore e farlo girare in senso circolare. Questa operazione permette l’ossigenazione e fa evaporare la componente alcolica del vino, esaltando sapori e profumi. Il decanter è utile per dividere i sedimenti nelle bottiglie invecchiate. Se tali bottiglie sono state mantenute in posizione orizzontale non si deve metterle in verticale ma lasciar Continue Reading