A 95 anni muore Angelo Jermann, uno dei padri del vino friulano di qualità

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

È morto domenica 9 dicembre a Farra d’Isonzo, Angelo Jermann capostipite dell’omonima azienda famosa in tutto il mondo: lascia nel dolore i due figli, oltre all’enologo Silvio, Marcella, il genero Giuseppe e una folta schiera di nipoti. Il funerale si svolgerà martedì 11 nella chiesa parrocchiale di Farra d’Isonzo alle 14.30. Angelo Jermann era nato a Villanova di Farra il 1 settembre 1923 in una famiglia di agricoltori giunti a Farra nel 1881 dalla zona del Burgenland. Angelo era riuscito a trasformare un’azienda di tipo tradizionale mista in una realtà modello specializzata sia in frutticultura che in vitivinicoltura, riconosciuta sia in Italia che in campo internazionale. L’azienda Jermann era cresciuta con il tempo ed era riuscita a crearsi uno spazio nel mercato grazie ai suoi prodotti di ineccepibile qualità, grazie alla ricerca continua dell’eccellenza, oltre ad un rispetto assoluto della terra e dei suoi ritmi a cui vanno aggiunte le caratteristiche di Continue Reading

Trattementi e correzioni del mosto

Posted on by | Pubblicato in Com'è fatto
Leave a reply

Il mosto, prima di entrare nella fase di vinificazione con la quale diventerà vino, viene sottoposto a diversi trattamenti che permettono di mantenere o di esaltare alcune sue caratteristiche per renderlo più limpido, stabile e di migliore qualità. Alcune volte sono necessarie delle vere e proprie correzioni, per compensare eventuali carenze in acidi o in zuccheri, dovute ad andamenti climatici delle diverse annate, per esempio. I Trattamenti: la Chiarificazione I trattamenti applicati sono differenti a seconda che il mosto sia destinato alla vinificazione in bianco o in rosso. Per prima cosa si procede all’illimpidimento nel caso dei bianchi, mentre nella vinificazione in rosso il mosto è lasciato a contatto con le bucce. Al mosto vengono addizionate alcune sostanze chiarificanti, come la gelatina, la bentonite, la caseina o gel di silice. In seguito vengono eseguite delle delicate filtrazioni che permettono la chiarificazione del mosto. Questa operazione è favorita d Continue Reading

Ricetta e abbinamento vino con Medaglioni di polenta fritta con cipolla e pancetta

Posted on by | Pubblicato in Antipasti
Leave a reply

Cavalcando l'ondata di freddo vi proponiamo una ricetta economica, veloce ed appetitosa. I medaglioni di polenta con cipolla e pancetta rivedono la solita polenta bollente al cucchiaio adattandosi anche come finger food per un aperitivo in montagna o un antipasto. Vediamo cosa ci occorre. Ingredienti: 300 g di polenta fredda, tagliata a fette 200 g di cipolla gialla 150 g di pancetta a dadini Olio d’oliva extravergine d’oliva   Procedimento: Cominciamo mondando la cipolla e tagliandola a fettine sottili. Prepariamo una padella antiaderente versandovi 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva e facciamo appassire la cipolla. A questo punto, aiutandoci con una paletta forata, facciamo sgocciolare la cipolla e con un coppapasta ricaviamo dalla polenta una ventina di dischi del diametro di cm 6 circa. Scaldata una bistecchiera, facciamo abbrustolire la polenta su entrambi i lati. Una volta pronta teniamo calda la polenta su un piatto scaldato. In u Continue Reading

L’Arte del Gusto e il Gusto dell’Arte: il 3 dicembre a Siena

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

La Toscana chiude l'Anno del Cibo con una giornata dedicata ai “tesori” del turismo: arte, cultura, enogastrononomia e territorio. Lectio magistralis di Philippe Daverio nel Pellegrinaio di Santa Maria della Scala, a Siena Il 2018 volge al termine e con esso anche l'anno dedicato al “Cibo Italiano” che, collegandosi ad arte, paesaggio e cultura, diventa una delle leve più importanti per la promozione turistica del territorio. La Toscana dedica a questi temi l'evento conclusivo dell'Anno del Cibo: “Toscana, l’arte del gusto, il gusto dell’arte, turismo, cultura, enogastronomia e territorio” che si terrà lunedì 3 dicembre all'interno di Santa Maria della Scala a Siena. L'Evento curato da Vetrina Toscana Ad organizzarlo è Vetrina Toscana, il programma di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio e prevede il coinvolgimento sia dell'Assessorato al Continue Reading

Il Nebbiolo: tesoro delle Langhe

Posted on by | Pubblicato in Home, Home
Leave a reply

Il nebbiolo è un vitigno che ha un forte legame con il territorio in cui viene coltivato: le Langhe Le Langhe si trovano in Piemonte, è una zona a cavallo delle province di Cuneo ed Asti, un area collinare bagnata dai fiumi Tanaro, Belbo, Bormida di Millemo e Bormida di Spigno. Le Langhe vengono solitamente suddivise in Bassa Langa, zona compresa fra il Tanaro a nord e il Belbo a sud, e l’Alta Langa, zona al confine con la Liguria, dominata da boschi. Alba rappresenta il “capoluogo” delle Langhe. Il Barbaresco Il Barbaresco DOCG nasce a nord di Alba nei comuni di Barbaresco, Neive, Treiso e San Rocco Seno d’Elvio e rivaleggia con il Barolo, con un gusto pieno ed armonico e meno potente nel corpo. Il Barbaresco è di colore granato luminoso, all’olfatto si coglie l’eleganza speziata di piccoli frutti rossi, al palato risulta dotato di vivida tannicità e delicata persistenza speziata. Il Barbaresco è uno dei più grandi vini del mondo e da qualche anno il dis Continue Reading

Franciacorta: storia e territorio della bolla più elegante

Posted on by | Pubblicato in Storia
Leave a reply

Il Franciacorta ha un’origine molto antica: gli storici concordano nel far risalire la prima apparizione del toponimo “Franzacurta” al 1277 contenuto nello statuto municipale di Brescia, come riferimento all’area a sud del Lago d’Iseo, tra i fiumi Oglio e Mella. La “Franzacurta” o “Franzia Curta” era all'epoca una zona importante per il rifornimento di vino per la città di Brescia. Questo termine deriva dal latino francæ curtæ con cui si identificavano territori esentati dal pagamento dei dazi, in cambio di bonifiche e lavori agricoli effettuati dai monaci benedettini. La delimitazione geografica attuale della Franciacorta risale ad un atto del Doge veneziano Francesco Foscari del 1429, mentre la mappa più antica del 1469 realizzata da un autore anonimo. Altro tassello è  costituito da una pubblicazione del 1570 del medico bresciano Girolamo Conforti intitolata Libellus de vino mordaci, dove per mordaci si intendono proprio le bollicine che stuzzicano Continue Reading

Piccola guida ai vini Lombardi: terra di vino e moda

Posted on by | Pubblicato in Italiani, Italiani, Italiani, Vini, Vini, Vini
Leave a reply

Parlando di Lombardia che cosa vi viene in mente? Forse la prima immagine è quella del duomo di Milano capitale della moda, oppure i ricordi dei meravigliosi paesaggi della Val Camonica o delle raffinate cittadelle in riva ai grandi laghi o alle maestose Alpi. Ma la regione Lombardia non è solo questo, la Lombardia è soprattutto vino e la sua cultura enologica affonda le sue radici nella storia. Il territorio e le sue uve Il vasto e variegato territorio lombardo è occupato per quasi la metà da un’estesa pianura (47%), per circa il 41% da montagna e solo per il 12% da rilievi collinari. Il clima rispecchia il territorio: si passa, infatti, dalle rigide temperature dei ghiacciai al tepore mite delle rive dei numerosi laghi e fiumi. Il vigneto lombardo occupa una superficie di 22.900 ettari disposti soprattutto in collina con una produzione di circa 1.301.000 ettolitri di vino nel 2013, di cui il 54% è costituita da vini rossi o rosati che sono a base di croatina e Continue Reading

Storia del gin: L’origine di un mito

Posted on by | Pubblicato in Storia
Leave a reply

L’evoluzione del distillato secco, oggi noto come gin, affonda le sue radici nel commercio. Le zone vinicole fortunate erano quelle poste fra i 30 e i 50 gradi di latitudine, mentre altri paesi, dove stava nascendo il gin, come la Germania, i paesi Bassi, l’Olanda e la Gran Bretagna, non erano zone altrettanto vocate per queste coltivazioni. Verso la fine del Rinascimento l’Europa subì un cambiamento climatico significativo: gli scienziati odierni la chiamarono Piccola età glaciale, cioè un periodo prolungato di abbassamento delle temperature che si abbatté sul mondo e si intensificò tra la fine del XV° secolo e l’inizio del XVI° secolo. Nel 1511 l’ondata di gelo provocò il collasso della viticoltura e colpì anche negli anni seguenti. I produttori furono costrette a rinnovarsi diventando distillerie e impiegando i cereali al centro del loro business. Al tempo la fonte più comune di alcol era data dalla birra prodotta dalla distillazione del malto. Per fa Continue Reading

27^ Merano WineFestival da record

Posted on by | Pubblicato in Eventi, Eventi, Eventi
Leave a reply

Celebriamo la chiusura del 27^ Merano WineFestival con l’8,5% in più di visitatori rispetto all’edizione precedente e con il ricordo di una carrellata di eventi e novità che hanno reso brillante e sempre più di qualità questa edizione 2018. Il patron Helmuth Köcher festeggia così con il suo staff le oltre 11 mila presenze distribuite in maniera omogenea nei cinque giorni della manifestazione meranese; l’affluenza maggiore nelle giornate di sabato e domenica e lunedì, e un incremento di interesse per le giornate della bio&dynamica di venerdì e di Catwalk Champagne il martedì. Chiuso il sipario della kermesse enogastronomica più glamour in Italia e nel mondo, il WineHunter Helmuth Köcher dà appuntamento alla prossima edizione che si terrà dall’8 al 12 novembre 2019. L’edizione di quest’anno ha presentato nell’elegante scenario del Kurhaus la Official Selection con oltre 950 case vitivinicole tra le mig Continue Reading

Ricetta e abbinamento vino con Polenta ai funghi porcini

Posted on by | Pubblicato in Abbinamenti, Abbinamenti, Primi, Primi
Leave a reply

Scendono i gradi e i primi fiocchi di neve sul Bel Paese ed xtraWine vi propone un rimedio ai primi freddi invernali. Una ricetta della tradizione dalla grande capacità evocativa da gustare dopo una giornata passata fuori casa a fare shopping o una dura giornata di lavoro. Ricetta semplice ma da preparare con cura e passione, vediamo gli ingredienti. Ingredienti: 500 g di farina di mais 1000 g di porcini 1 ciuffo di prezzemolo olio extravergine di oliva q.b. sale e pepe q.b.   Procedimento: Facciamo bollire 2 litri di acqua salata in una pentola capiente, versiamo la farina a pioggia e, mescolando continuamente e con cura con una frusta, facciamo cuocere per circa 20 minuti, quindi abbassata la fiamma, ultimiamo la cottura rimescolando di tanto in tanto per evitare grumi e mantenere la consistenza per un’ora. Prepariamo i funghi pulendoli e tagliandoli a fettine. In un tegame unto d’olio, scaldiamo a fuoco lento i funghi e lasciandoli insaporire per Continue Reading

  • xtrawine-blog-home-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1