Tequila Sunrise, come si fa e qualche informazione

Posted on by | Pubblicato in Distillati
Leave a reply

Che sia estate, con gli amici di sempre, o d'inverno con perfetti sconosciuti, ad un buon cocktail non si rinuncia mai. Oggi parliamo della Tequila Sunrise, un cocktail alcolico a base di Tequila. Conosciamone la storia A ideare il primo cocktail Tequila Sunrise è il barista dell'Arizona Biltmore Hotel, Gene Sulit, alla fine degli anni '30 per un cliente abituale dell'albergo che, di ritorno dal deserto, chiede una bevanda dissetante a base di Tequila. La creazione di questo cocktail porta il nome di Tequila Sunrise, sebbene la prima versione differisca dal cocktail odierno ideato, invece, da Robert "Bobby" Lozoff , barista del ristorante Trident di Sausalito. La versione finale, con la granatina, si deve alla moda del tempo e soprattutto all'assaggio di Mick Jagger dei Rolling Stones durante una festa per l'apertura dell'American Tour nel 1972. Il gruppo rimane così colpito dal cocktail che soprannomina il tour Cocaine & Tequila Sunrise tour. L'azienda produttrice di T Continue Reading

Un vino speciale, si festeggia il Torcolato

Posted on by | Pubblicato in Storie sul vino
Leave a reply

Il 20 e il 21 gennaio a Breganze si celebrerà il Torcolato mediante degustazioni e visite che daranno vita alle cantine del posto. Spremitura e brindisi sul campanile per il vino più apprezzato della zona. Giallo ambrato con riflessi dorati, dal profumo di frutta matura, miele e vaniglia, dal gusto dolce ma non stucchevole, il Torcolato si presenta come un vino da meditazione, ottimo compagno della pasticceria secca e di formaggi. Domenica ci sarà il debutto del Torcolato, a partire dalle 15 in centro, si verificherà la torchiatura dei primi grappoli appassiti di uva vespaiola, sotto la meticolosa osservazione della Fraglia del Torcolato.  Tra gli appuntamenti più importanti ricordiamo il brindisi sulla torre Diedo, terza più alta in Veneto, che accoglierà i visitatori e consentirà loro di degustare il vino tra le campane. Sotto la direzione della Fraglia, poi, ci sarà l'elezione dei nuovi confratelli, mentre il pubblico avrà la possibilità di assaggiare Continue Reading

Abbinamento vino e baccalà mantecato

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

Il protagonista del giorno è un piatto veneziano, tra i più classici ed amati, il baccalà mantecato. Si tratta di una crema di stoccafisso da servire al naturale, sulla polenta, sui crostini, avvolta da cialde di parmigiano o come ripieno per la pasta fresca. A Venezia esiste una vera e propria Confraternita del baccalà mantecato per conservare e diffondere la tradizione di questa semplice ricetta. Come accade per ogni piatto ne esistono diverse versioni. Del resto, delicatezza e consistenza si prestano a tante possibilità di variazioni sul tema, sia nel modo di servirlo che di prepararlo. Stooccafisso o baccalà? Nella patria di questo piatto saporito si parla di baccalà e non di stoccafisso per un problema linguistico. Nel Nord Europa un tempo si indicava questa materia prima con il termine stockfisk, che significa pesce (fisk) bastone (stock). I veneziani, invece, hanno associato il nome spagnolo (bacalo) e portoghese (bacalhau), visto che entrambi sono il risultato del lati Continue Reading

I vini della Provenza, storia e vigneti più importanti

Posted on by | Pubblicato in Vini stranieri
Leave a reply

Animata da villaggi pittoreschi, culla di attivazione dei sensi, la Provenza rapisce chiunque la attraversi. I colori e gli odori dei meravigliosi campi di lavanda, i mercati variopinti, i paesi inondati di luce, i vigneti a perdita d'occhio, conducono l'osservatore verso un emozionante viaggio che troverà piena compiutezza nella degustazione dei vini che questa terra preziosa offre. Da nord a sud, dal bianco al rosso, passando per il rosè, l'itinerario dei vini provenzali appaga ogni gusto, ogni colore ed ogni pietanza. Incamminiamoci nella storia La Provenza è una della località più antiche della Francia dove ci si avvia alla coltivazione e produzione del vino. Si narra che all'arrivo dei focesi in queste terre, a Marsiglia precisamente nel 600 a.C., la vite non fosse presente. Notizie certe sulla coltivazione della vite e produzione di vini riguardano i tempi dei galli e l'influenza culturale ed enologica degli antichi Romani. Il territorio provenzale vede l'alternarsi di Continue Reading

Abbinamento vino e brodo di pollo

Posted on by | Pubblicato in Home
Leave a reply

Oggi esploreremo uno dei piatti tipici della cucina popolare, il brodo di pollo. Chi di noi nelle fredde giornate invernali non si fa coccolare da questo piatto caldo, semplice e ricco di nutrienti? Si tratta di un must delle nostre nonne, con caratteristiche diverse a seconda della località in cui lo si cucina perché radicato nella tradizione più antica. Per ottenere un buon brodo di pollo è necessario seguire determinati accorgimenti. Bisogna scegliere una gallina o anche tutto quello che resta dopo aver disossato un pollo, dalle ossa al collo alla testa alle zampe al ventriglio. Scopriamo la storia Il brodo di pollo nasce come medicina naturale pronta a combattere i classici mali invernali. I suoi benefici, infatti, si rintracciano già dal Dodicesimo secolo, tempo in cui i medici egiziani prescrivono ai propri pazienti questa "zuppa" caratterizzata dalla composizione di verdure ad alto contenuto di fibre, vitamina C e antiossidanti, dove una sola porzione al giorno è capace Continue Reading

Vinnatur a Genova

Posted on by | Pubblicato in Cultura e vino
Leave a reply

Il 21 gennaio e il 22 gennaio presso il Palazzo della Borsa a Genova, avrà luogo un evento imperdibile ovvero: si terrà un banco d'assaggio dove tutti gli appassionati potranno degustare in totale autonomia e libertà tantissimi vini naturali. A partecipare alla manifestazione, ci saranno ben 70 produttori provenienti da tutta Europa. Tutti i loro vini escludono l'uso di sostanze chimiche e manipolazioni da parte dell'uomo. Questa e' un'occasione davvero unica per poter interagire direttamente con i produttori, degustare i loro prodotti e non solo, ma sarà anche il momento giusto per scoprire come i vini naturali possono abbinarsi perfettamente ad alcune pietanze. Abbinamenti con cibi artigianali Nelle due serate verranno organizzate delle cene caratterizzate da piatti tipici del luogo in abbinamento ai vini naturali. Giusto per citare un esempio: la classica papera, la ciabattina integrale o la ciabattina di grano duro nelle diverse interpretazioni di Panino Italiano o il p Continue Reading

Cambiamento climatico ne risente anche il vino

Posted on by | Pubblicato in Cultura e vino
Leave a reply

Secondo gli esperti l'estate del 2017 e' stata la più calda degli ultimi 20 anni. Il fenomeno del riscaldamento globale sta influenzando sensibilmente il nostro clima e purtroppo, stando agli ultimi dati di ricerca pare che l'incremento delle temperature nel nostro Paese sia maggiore rispetto alla media mondiale. Si parla di 1,35 gradi, che in apparenza potrebbe sembrare un dato irrisorio, ma in realtà non e' proprio così, soprattutto se consideriamo che il trend e' in continua crescita. Come per tutti i prodotti agricoli, anche per il vino c'e' molta preoccupazione tra i produttori, poiche' gli effetti che ne potrebbero scaturire possono rivelarsi alquanto allarmanti. Ecco quali potrebbero essere gli effetti dei cambiamenti climatici sul vino Un team di ricercatori ha pubblicato uno studio che mette in correlazione il vino con i cambiamenti climatici. Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Climate Change tratta delle possibili ripercussioni che si possono ave Continue Reading

Abbinamento vino Borgogna

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

La Borgogna e' generalmente ricca per il suo passato. Vanta di un patrimonio artistico di grande fama e non solo, ma bisogna sottolineare come la qualità e l'autenticità dei vini situati in questa zona sono altresì di notevole importanza. La Borgogna si trova nella parte centro-orientale della Francia. Si tratta di una regione che dal punto di vista enologico e' veramente inimitabile. Le uve coltivate sono solo due: lo Chardonnay e il Pinot nero, entrambi vinificati in purezza. Nei tempi antichi la vinificazione avveniva con lunghe maturazioni in botte, ora invece a quanto pare vengono utilizzate più barrique nuove. Questo nuovo uso tuttavia, si e' introdotto anche qui in Italia dando vita a vini di eccellente qualità. Il Pinot nero Il Pinot nero e' un'uva speciale e non c'e' alcuna regione e ne' Stato che possano competere con la qualità della stessa. Essa e' praticamente inimitabile. L'uva predilige terreni freschi, dove l'acqua non manca mai. Quando si assaggia un P Continue Reading

Abbinamento vino e gnocchi alla romana

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

Oggi vi proponiamo una ricetta tipica della città eterna: gnocchi alla romana. Questo piatto appetitoso si compone di dischi di semolino in crosta dorata, fragrante e succulenta per l'amalgama di burro e pecorino. Scopriamo la tradizione di questo piatto Cosa si mangia a Roma il giovedì? Gnocchi, gnocchi alla romana. Si tratta del piatto tradizionale, che segue il detto Giovedì gnocchi, Venerdì pesce (o ceci e baccalà), Sabato trippa per evidenziare l'importanza del giovedì come un giorno quasi festoso che esige un piatto gustoso ed elaborato pronto ad anticipare quello essenziale del giorno successivo. Ancora oggi a Roma vi sono antiche osterie che seguono la tradizione del giovedì, ma in tutto il mondo la bontà di questo antico primo piatto, con differenti tipi di farine e differenti tipi di forme, ne consente ad ogni giorno la possibilità di essere quello giusto. Ingredienti 250g di semolino 1l di latte intero 100g di burro 2 tuorli 100g parmigiano Continue Reading

Come saranno i prossimi 25 anni del vino?

Posted on by | Pubblicato in Cultura e vino
Leave a reply

Abbiamo visto come negli ultimi anni a questa parte moltissime sono state le innovazioni tecnologiche che si sono susseguite anno dopo anno, riuscendo a raggiungere risultati a dir poco sorprendenti e che sono andati oltre ad ogni aspettativa. La velocità dei cambiamenti dunque,  non fa che accelerare, e purtroppo sono in molti a preoccuparsi sulle sorti del vino. Cosa mai potrà succedere tra 25 anni?  Sebbene i dati non siano stati  analizzati completamente poiche' il sondaggio e' tutt'ora in corso,  pare che alcuni fattori negativi potrebbero ripercuotersi sulle sorti della viticoltura generando effetti negativi. Ecco quali sono gli effetti che potrebbero ripercuotersi sul vino Il primo tra questi e' di sicuro il riscaldamento globale. Molte Nazioni si sono unite nel corso degli anni per affrontare questo problema, ma a tutt'oggi non c'e' una soluzione definitiva. Diverse sono le misure adottate, ma nonostante ciò, il 96% del campione intervistato, si dimostra preoccupa Continue Reading

  • xtrawine-blog-home-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1