Dagli USA alla Cina: come cresce l’export dei vini italiani

Posted on by | Pubblicato in Vini italiani
Leave a reply

Il nostro Paese è leader nella produzione di vino e seconda per l'export a livello mondiale. In vista della 51esima edizione di Vinitaly, dal 9 al 12 aprile a Veronafiere, gli organizzatori hanno esposto i numeri del settore vitivinicolo. Per il secondo anno, con 50 milioni di ettolitri l’Italia si conferma il primo produttore mondiale di vino, seguita dalla Francia (43 milioni di ettolitri di vini e mosti) e dalla Spagna (42 milioni di ettolitri di vini e mosti). La produzione mondiale del 2016 è stata di 261 milioni di ettolitri, un dato in leggera flessione rispetto all'anno precedente. Il primo esportatore a volume è la Spagna con quasi 22,36 milioni di ettolitri, dei quali oltre 12,53 milioni di ettolitri di vino sfuso. E' prima nell’export a valore la Francia con 8,25 miliardi di euro. L’Italia è secondo esportatore nel mondo sia a volume con 20,6 milioni di ettolitri, sia in valore con 5,62 miliardi di euro. L'export italiano negli Stati Uniti Sono Paesi Continue Reading

Da Milano, a Roma, fino a Napoli: ecco gli eventi enogastonomici della settimana

Posted on by | Pubblicato in Eventi Enogastronomici
Leave a reply

Tra gli eventi enogastronomici della settimana c’è “Pane al pane”, passeggiata storico naturalistica dedicata ai cereali  dell’Oltrepò Montano. Il 19 marzo si terranno lezioni pratiche di panificazione e merenda con vino e prodotti tipici della Valle di Nizza (Pavia). A Roma il Festival del Vino e della Sensualità Iniziata ieri e continua fino a domani  a Finale Ligure (SV) nel suggestivo borgo medievale il Salone dell’Agroalimentare Ligure evento enogastronomico diventato di particolare interesse sia a livello nazionale che internazionale. Nel cuore di Roma nello spazio autogestito del Forte Prenestino si terrà domani l’ultimo giorno della VII edizione del Festival del Vino e della Sensualità, una tre giorni in cui si potrà unire al piacere di un buon bicchiere di vino quello della musica dal vivo, dell’arte e della poesia. Domenica 19 marzo, nel Veneto terzo incontro dell’anno con Sunday Wine Experience presso Domìni Veneti, qui si potranno gusta Continue Reading

Abbinamento tra vino e breasaola: i migliori vengono dalla Valtellina

Posted on by | Pubblicato in Abbinamento cibo-vino
Leave a reply

Con la bresaola si possono abbinare vini della sua zona d'origine ovvero della Valtellina. I vini della Valtellina sono totalmente o quasi prodotti dal vitigno Nebbiolo, che in questa zona assume la denominazione Chiavennasca. Qualità secondarie sono la Pignola, la Rossola e la Brugnola. Tre denominazioni di origine I vini valtellinesi vantano tre Denominazioni d’origine: Sforzato o Sfursat di Valtellina DOCG, Valtellina Superiore DOCG di cui fanno parte le cinque sotto zone Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno e Valgella ed infine Rosso di Valtellina DOC. Lo Sforzato o Sfursat di Valtellina è uno dei vini da abbinare alla bresaola. E' un vino passito secco DOCG. E' il più nobile dei vini valtellinesi ed è il primo vino passito rosso secco italiano ad aver ottenuto nel 2003 la Denominazione ad Origine Controllata. La sua produzione è consentita solo in provincia di Sondrio. Il suo colore è rosso rubino con riflessi granato. L'odore è intenso con sentori di frut Continue Reading

I nostri antenati bevevano vino già 3000 anni fa, ecco la scoperta dell’Università di Udine

Posted on by | Pubblicato in Storie sul vino
Leave a reply

Beviamo vino da ben 3000 anni. Lo rivela lo studio dell’Università di Udine sui reperti del villaggio protostorico Canale Anfora a Terzo Aquilea. E’ la prova più antica di consumo di vino nella regione e sicuramente la più antica di tutto il Nord Italia. La scoperta in un villaggio dell’età del bronzo Gli archeologi friulani hanno rinvenuto tracce della bevanda durante i lavori nello scavo del villaggio protostorico Canale Anfora risalente all’età del bronzo (1700 - 1300 a.C.). Il villaggio si trova in località Ca’ Baredi, a Terzo di Aquileia. La conferma dell’uso del vino già 3000 anni fa è arrivata dalle analisi eseguite da Alessandra Pecci dell’Università di Barcellona su pezzi di ceramica usati per la mensa e in particolare in una tazza abbandonata che si trova vicino ad un focolare risalente al XIV e XIII secolo a.C. Le analisi condotte dagli studiosi hanno individuato resti di vino impregnati sulle parati di vasi che venivano usati per la trattamento, Continue Reading

Consumo di vino: i giovani superano i genitori

Posted on by | Pubblicato in Cultura e vino
Leave a reply

Una ricerca condotta dalla società Episteme e commissionata da Pasqua Vigneti e Cantine, azienda di produzione vinicola tra le più prestigiose del territorio veronese, ha sostenuto che  accessibilità e tipicità sono le due caratteristiche decisive per decretare il successo di un vino, soprattutto all’estero. L’indagine ha coinvolto consumatori, imprenditori, sommelier e opinion leader del settore e si è focalizzata sulla categoria di cittadini “più studiata e meno capita”, i millenials, e le loro abitudini enologiche. Lo studio sui nati tra gli anni '80 e '90 Tra gli anni ’80 e ’90 sono nate 80 milioni di persone negli Stati Uniti, dove rappresentano un terzo dei bevitori adulti americani, 11 milioni in Italia e 21,8 milioni in Giappone. Questi tre paesi sono al centro dello studio. L’Italia è stata scelta perché è la patria del vino, gli Stati Uniti perché sono al primo posto nel mondo per consu Continue Reading

Vino: Firenze sbarca a New York

Posted on by | Pubblicato in Eventi Enogastronomici
Leave a reply

Firenze si sposta nella Grande Mela, nel cuore di Manhattan per tre giorni dedicati all’ artigianato e all’ enogastronomia con mostre, incontri ed eventi con esperti di tutto il mondo. L’evento è stato organizzato dal Consorzio Vasari, che sostiene le piccole e medie imprese che vogliono diventare internazionali. La fiera si chiama “Florence in NY” ed è prevista dal 15 al 17 maggio 2017. Il Consorzio è nato da un' idea di VasariItaly srls con la Giusto Manetti Battiloro spa e la Akumal Travel srl e garantirà alle aziende una strategia commerciale di lungo termine, la creazione di una rete di compratori, la possibilità di un’ulteriore presenza alla fiera sul mercato statunitense, la creazione di un sito web con l’attivazione di profili social e una consulenza aziendale professionale. L’evento si svolgerà al 9° piano del grattacielo al 180 di Maiden Lane a Wall Street ed è sarà possibile grazie alla collaborazione della Regione Toscana, Comun Continue Reading

Vino barricato: cosa significa e come si fa?

Posted on by | Pubblicato in Come si fa il vino
Leave a reply

Tra vini bianchi, rossi, rosati, passiti, c'è un vino molto particolare: il cosiddetto vino barricato. Il vino barricato trae la sua origine dalle “barriques“, grandi botti di legno in rovere, di capacità di 225 litri. In queste botti il vino viene lasciato invecchiare lentamente. Non tutti i vini sono adatti alla maturazione ma quelli che invece vengono fatti invecchiare in questo modo ottengono caratteristiche molto interessanti. Come si fa il vino barricato? Per produrre un vino barricato bisogna procurarsi innanzitutto una barrique. Attenzione però che le barriques nuove possono essere usate solo per tre anni per ottenere una vinificazione sufficiente. L'invecchiamento del vino nelle barriques permette a quest'ultimo di avere un gusto specifico poiché l'ossigeno che penetra dai pori del legno svolge un processo di ossidazione e il legno inoltre cede dei composti aromatici. Questi due processi rendono il vino ancora più pregiato. C'è un aumento dell'intensità croma Continue Reading

Vini tipici della Borgogna, una delle regioni

Posted on by | Pubblicato in Vini stranieri
Leave a reply

La Borgogna si trova nella parte centro-orientale della Francia è uno dei posti più a nord dell'Europa dove si produce vino rosso. La Borgogna presenta alcune caratteristiche del suolo e un clima favorevole che permettono la produzione di Chardonnay e Pinot Nero, rispettivamente un vino bianco e uno rosso. Le due uve principali coltivate in questa regione sono appunto lo Chardonnay e il Pinot Nero. I vini della Borgogna sono raffinati come pochi in Europa. La regione del Chablis e la Côte d'Or Nella regione di Chablis si producono esclusivamente vini bianchi con uva Chardonnay. I vini di questa regione sono usati come riferimento per la produzione di altri vini nel mondo. Il clima della regione è umido, freddo e rigido, il suolo calcareo e argilloso, pertanto i vini della regione dello Chablis sono spesso caratterizzati da aromi minerali, freschi e con accenni di pietra focaia. I vini di questa regione sono fermentati e maturati in vasche d'acciaio quindi in questi Continue Reading

Abbinamento tra vino e ostriche: cosa

Posted on by | Pubblicato in Home
Leave a reply

Abbinare ostriche e Champagne è un classico ma è un classico sbagliato. Lo zinco delle ostriche e l’acidità dello Champagne potrebbero dare fastidiosi sentori metallici. I forti sentori delle ostriche non trovano quindi molta armonia I vini da abbinare alle ostriche In alternativa ci sono numerosi vini da poter abbinare alle ostriche. Il Muscadet con la sua mineralità salmastra si adatta molto meglio alle ostriche rispetto allo Champagne. E' fresco e agrumato. Con lo Chablis possono manifestarsi ancora dei sentori metallici ma in maniera più attenuata. Il Moscato d’Asti è tra gli abbinamenti dolci da fare con le ostriche. Non bisogna assolutamente servirlo poco freddo, si rovinerebbe l'accostamento con i molluschi. Lo Sherry Fino è un altro abbinamento classico tra vino e ostriche. Ha il potere di amplificare tutti i sentori delle nostre ostriche senza darci nessun sapore sgradevole, anzi. Ha una gradazione alcoli alta Continue Reading

La Medaglia d’Oro al Vermentino Blu

Posted on by | Pubblicato in Vini italiani
Leave a reply

Il vino più venduto in Sardegna è il Vermentino che supera il Cannonau, vino simbolo dell’isola, il Monica di Sardegna, il Nuragus di Cagliari e il Vernaccia. Il Vermentino, prodotto anche in Toscana e Liguria, è un vino molto richiesto anche a livello nazionale con 6 milioni e 802mila litri venduti nei supermercati italiani. Questa grande diffusione ha consentito al vino Vermentino di Sardegna di accaparrarsi la nona posizione nella classifica nazionale. Le vendite hanno subìto una flessione rispetto all’anno precedente del 4,9 per cento. Subito dopo, al decimo posto c’è il Cannonau con un incremento del 9,3 per cento. Medaglia d’Oro per il Vermentino Blu Oltre all’aumento delle vendite, questo vino sardo ha dato alla sua terra e a suoi produttori un’altra grande soddisfazione: il Vermentino Blu –Vermentino di Sardegna DOC della Cantina Santa Maria La Palma ha avuto un importante riconoscimento che ha premiato l’agricoltura Continue Reading