Il Morellino di Scansano compie 40 anni

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Il Morellino di Scansano festeggia quest'anno un importante compleanno, segnando il proprio cammino di circa 40 anni. Il direttore del consorzio del Morellino di Scansano Alessio Durazzi, nello svolgersi dell'Anteprima delle nuove annate vinicole svolta a Firenze insieme al Chianti, fa un excursus di questa denominazione specificandone la consolidata realtà che il Morellino di Scansano orami si trova a vivere. Con circa 210 soci, ci si incammina verso una direzione che mira a nuovi mercati, sia in ambito nazionale che estero, stimolati dalla consapevolezza di voler fare tanto di più, così da giungere ai paesi più importanti, ed oltre, in fatto di vino. Il potenziale di crescita si presenta in forte galoppo dal mercato interno che misura il 75% e il 25% per l'export. L'Italia conosce e apprezza da sempre il Morellino, dunque secondo Durazzi, bisogna lavorare con passione e tenacia per questo vino per far si che venga amato anche oltre i confini della bella Italia, dato che pos Continue Reading

Non considerati i vigneti sui diritti di reimpianto

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Il 15 febbraio 2018 si terrà la conferenza stato delle regioni all'interno della quale Sicilia, Campania, Toscana, Umbria ed Emilia Romagna avevano richiesto di considerare la norma anti elusione del divieto di trasferimento surrettizio di titoli da una regione all'altra. Tale richiesta, sarebbe dovuta emergere mediante un testo del nuovo decreto ministeriale sui diritti di reimpianto dei vigneti presentata dal ministero per le Politiche agricole, ma pare essere assente negli elementi all'ordine del giorno. Questa mancata attenzione promuove la consolidata idea che Mipaaf e Commissione agricoltura non abbiano realizzato un provvedimento utile a riconsegnare un equilibrio tra il potenziale vitivinicolo delle diverse regioni italiane. Il ministero delle Politiche agricole lo scorso 10 gennaio disponeva del comma che stabilisce la non trasferibilità dei diritti per l'impianto dei vigneti fuori regione, al fine di trovare una soluzione idonea alle richieste di tutte le regioni itali Continue Reading

Dimagrire col vino rosso

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Quante volte ci si è detti che se il vino avesse il dono di far dimagrire, o almeno non ingrassare, se ne berrebbe di più? Si perché il vino, quello rosso soprattutto, rientra in quella categoria delle delizie di cui godere limitatamente, proprio come il cioccolato. Allora vale la pena indagare e scoprire quanto di vero ci sia nei consueti luoghi comuni. Giungono alla conclusione che il vino rosso faccia dimagrire, alcuni studiosi della Washington State University e di Harvard, il che ci permette di coglierne maggiore veridicità rispetto alle dicerie di semplici amanti di vino. Per comprendere il loro lavoro scopriamo alcuni passaggi essenziali, iniziando col dire che tutto si muove intorno ad alcune ricerche, ovviamente, e che quindi si tratta di affermazioni, per forza di cose, comprovate. Ricerche e analisi fatte dimostrano che il resveratrolo, cioè un polifenolo che risiede fondamentalmente nella buccia degli acini d’uva rossa, può essere d'aiuto nella trasformazione Continue Reading

“Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino”

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Dov’è Jones il suonatore che fu sorpreso dai suoi novant’anni e con la vita avrebbe ancora giocato? Lui che offrì la faccia al vento la gola al vino e mai un pensiero non al denaro, non all’amore né al cielo.   Cosa avrebbe potuto scrivere alla fine degli anni Cinquanta un giovane nottambulo, incazzato, mediamente colto, sensibile alle vistose infamie di classe, innamorato dei topi e dei piccioni, forte bevitore, vagheggiatore di ogni miglioramento sociale, amico delle bagasce, cantore feroce di qualunque cordata politica, sposo inaffidabile, musicomane e assatanato di qualsiasi pezzo di carta stampata, così come si definisce De André? Avrebbe scritto, e lo ha fatto, di quell'uomo, quel suonatore straordinariamente ordinario, suonatore per diletto, longevo, che giocò con la vita per tutti i novant’anni e che con la vita ci avrebbe ancora giocato. Fabrizio De André, sulla scia del celebre poeta statunitense Edgar Lee Masters e la sua raccolta di poesie Continue Reading

Abbinamento vino e cinghiale

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

La ricetta di oggi prevede un ingrediente speciale, poco comune ma estremamente saporito: la carne di cinghiale. Fatta al ragù, in umido, alla cacciatora, al vino rosso e in tanti altri modi, essa esprime la sua massima delicatezza nella preparazione di piatti che richiedono tempi lunghi, così da intenerirla. Appartenendo alla categoria della selvaggina è necessario che il sapore selvatico, che la contraddistingue, venga mitigato. Dunque, l'accorgimento essenziale è marinare bene la carne per diminuirne il sapore selvatico. Noi vi proponiamo i rigatoni al ragù di cinghiale. Il cinghiale Gastronomicamente inserito nelle carni nere, il cinghiale è un maiale selvatico particolarmente presente nel mediterraneo. I porcastri, quelli il cui peso non supera i 60 kg, sono definiti tali dai cacciatori dell'Italia del Nord per classificarne quelli nati dall'unione tra un cinghiale maschio e un suino femmina. Il cinghiale selvatico ha vissuto una parziale estinzione, sopravvivendo esclusiv Continue Reading

Strawberry Food & Wine

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Venerdì 16 Febbraio alle 20.30 parte l'evento enogastronomico di Strawberry Food & Wine (cena degustazione vino e cibo) al Posto delle Fragole, che vedrà come prima tappa la produzione dei vini di Franco Terpin, a San Floriano del Collio in Friuli Venezia Giulia, in provincia di Gorizia. La viticoltura in casa Terpin è ben radicata, data la presenza di componenti agricoltori e, negli anni ’70, Franco si incammina verso questa professione, rilevando la tenuta di suo padre. Il suo interesse per la vinificazione delle uve che coltiva matura negli anni ’90 con il desiderio, sin da subito, di realizzare un prodotto qualitativamente forte, capace di convincere il mercato. É sul Monte Calvario di S. Floriano che nascono le vigne ed è qui che ci si cimenta nella coltivazione di diverse varietà di uva, dal Merlot, al Cabernet Sauvignon,  passando per il Ribolla Gialla, il Pinot Grigio, il Sauvignon e Friulano. La filosofia di Franco Terpin mira ad una lavorazione del vin Continue Reading

Le nuove annate del Chianti Classico

Posted on by | Pubblicato in Home, Home, Home, Home
Leave a reply

Il 12 e il 13 Febbraio la città di Firenze vivrà un attesissimo evento: la presentazione in anteprima, mediante degustazione, delle ultime annate di Chianti Classico nelle sue tipologie Annata, Riserva e Gran Selezione con la presenza di più di 180 produttori. Sarà presentato tramite assaggio anche l’Olio DOP Chianti Classico raccolto 2017. Il Gallo Nero, marchio che da sempre ne distingue le bottiglie, verrà esposto ai fedeli intenditori del settore. Una grande opportunità per approfondire le conoscenza relative alla sua etichetta, alla sua denominazione e ad ogni specificità che gli si riferisce. In soli due giorni di degustazione saranno aperte e servite oltre 9000 bottiglie, dinnanzi al giudizio di 250 giornalisti provenienti da 30 diversi paesi del mondo e quasi 2000 operatori che presenteranno le 59 anteprime da botte dell’annata 2017 e 92 etichette di Chianti Classico Gran Selezione. Sergio Zingarelli, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico, espone tutt Continue Reading

Abbinamento vino e lepre in salmì

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Quale pietanza arricchisce le tavolate autunnali e invernali delle regioni del Nord e del Centro Italia? In Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna, la tradizione autunnale prevede un piatto dalla fragranza selvatica, dal sapore e dal profumo estremamente gradevole: la lepre in salmì. Una prelibatezza appartenente alla categoria della selvaggina da pelo, che se cucinata bene, si presenta tenera e gradevole. Il salmì è sicuramente il modo migliore per apprezzare la carne di lepre, poiché la salsa evita di coprirne il gusto, accompagnandola secondo un'equilibrata armonia di sapori. La riuscita del piatto dipende dalla frollatura delle carni mediante la conservazione della lepre in congelatore per un paio di mesi. Come accade per ogni ricetta, poi, vi sono delle varianti alla tradizione, che si concretizzano con l'aggiunta di 3 cucchiai di cioccolato fondente amaro da unire al fondo di cottura oppure l’aggiunta di passata di pomodoro o, ancora, di un pa Continue Reading

Viticoltura e tecnologia

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

In un tempo in cui la tecnologia e la sfera del digitale avanzano, la viticoltura può esserne esclusa? Questo è stato il tema affrontato in un incontro organizzato da Image Line e Uv, all'interno della Fieragricola, intento a scoprire in che modo i viticoltori possono servirsi delle nuove tecnologie e del digitale per migliorare le produzioni, rendendole più abbondanti e sostenibili. Il convegno intitolato Dal campo al calice di vino ha raccolto tutto, il vecchio e il nuovo, la maturità del vino e l'innovazione degli strumenti digitali, territorio e sostenibilità. Valeria Fasoli, presidente delle Donne della vite, ha esposto e ribadito il ruolo centrale della viticoltura nel forgiare e accudire il territorio, spiegando quale aiuto possano essere le nuove tecnologie per gli operatori. Il tema della sostenibilità, invece, è stato ampiamente trattato da Giordano Chiesa, dell'Unione italiana vini, che ha richiamato l'impegno che l'Uiv, insieme a Image Line, ha messo nel proge Continue Reading

Come si degusta il cognac

Posted on by | Pubblicato in Senza categoria
Leave a reply

Ogni qualvolta ci accingiamo a fare qualcosa che ci piace dovremmo predisporci nella maniera più consona possibile, per poterne cogliere ciascuna delle sfumature che la costituiscono. Per la musica, ad esempio, è necessario mettersi in una precisa posizione, che prevede il capo rilassato, le gambe a penzoloni, gli occhi chiusi, affinché ogni impulso sonoro attraversi le nostre membra fino a raggiungere la sfera emotiva. Anche per la degustazione del cognac esistono delle specifiche dinamiche, che se osservate, consentono al degustatore di vivere pienamente questa esperienza. L'inizio e la garanzia di tale pratica prevede, anzitutto, l'utilizzo di un bicchiere adatto, oltre che di un naso ricettivo. Il calice giusto, infatti, è determinante, quindi muniamoci di un bicchiere a tulipano o un bicchiere da sherry. Trovato il bicchiere adatto, il secondo elemento da non trascurare è il servizio. Il cognac deve essere servito dal barman che porta la bottiglia al tavolo del cliente Continue Reading

  • xtrawine-blog-home-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1