Un piccolo passo per Mumm, un grande passo per Usuain Bolt… e gli amanti del vino nello spazio

Posted on by

Mumm, celebre casa produttrice di Champagne, nella sua storia centenaria si è sempre contraddistinta per forti azioni mediatiche mirando a diventare icona della vittoria e della celebrazione.

Probabilmente c’è anche riuscito il brand francese; anche chi non si intende di vino magari ha in orecchio o visivamente presente la parola MUMM legata allo sport: dal 2000 al 2015 è stato infatti partner ufficiale della Formula 1, le docce di Champagne che vedete a fine corsa sono state lungamente esclusiva Mumm (oggi lo sponsor è Carbon).

A proposito di motori, nel 2014 Mumm ha sponsorizzato il DJ francese David Guetta nel video musicale di “Dangerous”, in cui il DJ corre e vince una gara automobilistica, ed ha stretto una partnership con la rampante Formula E, la maggiore competizione al mondo per monoposto elettriche, festeggiandone il vincitore per la prima volta a Roma con una Jéroboam Mumm Grand Cordon da record: è infatti la bottiglia di Champagne più leggera di sempre in termini di vetro, e per di più di materiale riciclato.

Ma veniamo al nostro titolo; nel 2016 infatti maison Mumm ha reso nota la mossa più ardita: Usuain Bolt nel ruolo di CEO. L’atleta e il brand ufficializzano attraverso questo video la notizia:

Cesar Giron, il “vecchio” CEO di Mumm, ha dichiarato che la collaborazione con l’atleta giamaicano porterà ad un nuovo grado di eccitazione attraverso audaci innovazioni e celebrazioni di vittorie, piccole e grandi vittorie, in tutto il mondo. Bolt da parte sua si è dichiarato onorato di accogliere questo ruolo e la mission invitando inoltre tutti i suoi fan ovunque nel mondo ad alzare insieme il proprio calice di Mumm.

Crediamo che non siano molti ad avere la possibilità di prendere Bolt alla lettera ma di certo la sua popolarità e rilevanza social hanno ulteriormente esteso la fama di un brand che se fosse per i suoi semplici appassionati consumatori si ridurrebbe a una nicchia ben più limitata.

Mumm Grand Cordon Stellar

Nessuno pensi che il ruolo di CEO sia una passeggiata, Bolt in particolare non si presta alle passeggiate, e così dopo 3 anni di ricerca Mumm ha annunciato a Giugno il Grand Cordon Stellar: il primo Champagne servibile a gravità zero. Come mostrato nel video seguente questa bottiglia unica (insieme a calici speciali che sfruttano la capillarità) rende possibile bere bolle fluttuanti di Champagne anche sopra la stratosfera: finalmente ognuno di noi potrà permettersi di festeggiare il capodanno nello spazio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *