La Vodka: Origini e curiosità

Posted on by

Distillato tradizionale dell’Europa orientale, la Vodka ha origini incerte.

I primi esperimenti per ottenere questo distillato siano stati fatti da monaci nel monastero russo di Viatka che vissero nel XII secolo d.C. Altri documenti, che appaiono conservati in modo migliore, sostengono che fu, invece, nel monastero di Chudov nel XV secolo che altri monaci si cimentarono nell’impresa, tuttavia, nessuna di queste testimonianze sembra essere totalmente affidabile.

Nel XV secolo, nell’Europa orientale che oggi appartiene alla Polonia e in parte alla Russia europea comincia a circolare una bevanda alcolica con il termine Vodka, il quale è un diminutivo di acqua o acquetta (voda in russo, woda o wodka in polacco) per chiamare questo distillato che ricorda, per trasparenza, l’acqua.

In Polonia, prima di usare questo termine, la vodka si chiamava gorkalkam, vinum crematum o anche okavita, dal latino acquae vita, cioè acqua di vita. In particolare, il documento principale cui fanno riferimento i polacchi risale al 1405 e in esso si consiglia “la vodka come medicinale”.

A tale scopo, il sovrano polacco Jan Olbrach permise a tutti i suoi sudditi, nel 1550, di produrre la propria vodka, mutando poi decisione successivamente sotto la spinta della casta nobiliare che voleva mantenere il monopolio della produzione. Ma fu solo fra il XVI e il XIX secolo che in Polonia venne utilizzata per la prima volta la patata come materia prima da fermentare e distillare, eliminando i vari miscugli con i quali si otteneva la gorzalka: vino o birra di scarsa qualità.

Il dibattito internazionale fino ad oggi

La Polonia ribadisce e rivendica la primogenitura di questo distillato, rammentando che a Danzica la vodka era prodotta fin dal 1454, mentre i documenti russi autorevoli non sembrano antecedenti al XVI secolo; non solo, ma anche ai tempi della grande Caterina di Russia (1684-1727), la vodka consumata alla corte di Pietroburgo era prodotta in Polonia.

Oggi la vodka è prodotta, oltre che in Russia e in Polonia, in tutta l’Europa dell’est, dove è largamente consumata, ma anche in Finlandia, in Svezia, in Svizzera, in Italia e negli Stati Uniti.

Leggi anche: Come conservare la vodka, consigli e informazioni utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *