Gli stranieri acquistano 70 mln bottiglie vino italiano per l’estate

Posted on by

La nostra estate giunge con ottime previsioni: ci prepariamo infatti ad accogliere 62 milioni di turisti stranieri che invaderanno il nostro Paese. Con a capo in la Germania (da sempre in prima posizione con circa il 15% del turismo straniero complessivo), Stati Uniti (su cui si fa particolarmente affidamento con un +5,5% rispetto al 2017), Francia (che viene fuori da un buon +2,5% nel 2017), Regno Unito (anch’esso +2,5% l’anno scorso) e Svizzera (che cresce del +4,6% dal 2015 a oggi ) probabili ricerche stimano un consumo di circa 73 milioni di bottiglie, si tratterebbe di 3 milioni in più rispetto allo scorso anno.

I dati

Tali prospetti derivano dai dati Iri per l’Osservatorio Vinitaly 2018, grazie al quale sappiamo che lo scorso anno sono stati venduti 352 milioni di litri di vino in Italia. 

Klaus Davi & Co, l’agenzia di comunicazione, ha effettuato lo studio su un campione di 500 turisti stranieri tra i 21 e i 50 anni, prevedendo la possibilità che si consumi molto vino italiano, +6,5% del mercato vendite nel primo trimestre 2018 a dispetto dello stesso periodo nello scorso anno.

A partire da una somma complessiva di 352 milioni di litri di vino DOC e DOCG consumati in Italia nel 2017, dati di ricerca stimano che circa 70 milioni di bottiglie di vino siano state consumate da stranieri presenti in Italia lo scorso anno.

Gli stranieri amanti del vino italiano

Nella gamma di stranieri prediletti, i più appassionati di enoturismo sembrano essere  i tedeschi, seguiti dagli americani, dai francesi, dagli inglesi e dagli svizzeri. Chiaramente questa cerchia limitata rappresenta la parte dei consumatori più cospicua. Tuttavia, non manca la presenza dei mercati emergenti come quello asiatico, con la presenza di Cina e Giappone, e quello sudamericano, con la grande partecipazione dei brasiliani.

Se tutti i vini italiani riscuotono successo, ve ne sono alcuni nello specifico che i turisti amano scegliere giunti nei ristornati italiani: Chianti,  Brunello, Prosecco, Passito, Franciacorta, barolo, Barbaresco, Bolgheri Doc, Agliani e Sagrantino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *