Il Frascati rilanciato attraverso l’enoteca regionale

Posted on by

Le istituzioni con la complicità delle imprese, decidono di promuovere il territorio dei Castelli Romani e il protagonista assoluto dei suoi frutti agricoli. Si pone l’attenzione sul vino Frascati che attraversa l’enoteca regionale di via Frattina a Roma. Si tratta di una casa del vino che verrà riprodotta in un luogo coperto della cittadina castellana. Il sindaco di Frascati, Roberto Mastrosanti, ha evidenziato che è in costruzione un progetto con ARSIAL e con la Regione Lazio per l’ideazione di una casa del vino capace di far emergere l’economia dei territori dei Castelli, portando gli appassionati di vino alla conoscenza dell’arte, della storia, dei monumenti e dei sapori tipici della bella cittadina e dei comuni limitrofi.

L’iniziativa

In relazione a questo ci si interroga sul legame con la Capitale e a sua ristorazione, legame da recuperare secondo una visione strettamente connessa alla tradizione. L’iniziativa promossa da Regione Lazio e ARSIAL, insieme al Comune di Frascati e al Consorzio Tutela Denominazioni vini Frascati, dimostra quindi un ottimo abbinamento dei vini con i grandi piatti della cucina romana e del territorio.

Occorre però incrementare anche l’enoturismo ai Castelli dato che il vino Doc, Docg e Riserva si protrae oltre Frascati, come patrimonio di tutti quei territori che sanno offrire verde, qualità dell’aria e dei paesaggi, gusto, e arte. Anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Enrica Onorati, si trova vicina a tali idee che vedono rilanciare un evento dell’enoteca regionale: Vyta. L’intento infatti è quello di dar spazio ai territori rurali, dall’arte e artigianato alle eccellenze enogastronomiche. Un vino simbolo come il Frascati riesce a descrivere in un calice tante qualità, facendo incontrare imprese private col pubblico. Ci si auspica una crescita del vino del Lazio e deve crescere il modello dell’enoteca regionale.

Gli appassionati

Nel contempo gli amanti del vino, produttori, Consorzio e istituzioni hanno celebrato l’inizio tramite l’imbottigliamento del Frascati Superiore Docg con l’annata 2016, che ha oltrepassato il milione di bottiglie ed è stato protagonista della produzione di diverse cantine che evidenziano il loro desiderio di cimentarsi in un canale di qualità superiore, così da valorizzare il meglio della mineralità anche nel Frascati Riserva prodotto da otto cantine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *