Educational tour Marchet, il vino ben scritto

Posted on by

Esiste un modo di fare della bellezza qualcosa di superlativo, qualcosa che conduce oltre il visibile anche l’occhio più attento: scrivere di ciò che si vede. Se poi ad impugnare la penna sono giornalisti e blogger, ispirati e dediti alla promozione del territorio, tanto meglio. Si tratta di persone associate al Circle of Wine Writers di Londra, intente ad affermare le produzioni enologiche del territorio su scala internazionale assecondando il desiderio di migliorare la possibilità di insediarsi nei mercati. L’idea di un educational tour di giornalisti nasce da Marchet, Azienda Speciale della Camera di commercio di Ancona, in collaborazione con la Camera di Commercio di Fermo.

Gli scrittori

Le penne rivolte alla scoperta delle aziende vitivinicole e dei territori che vedono il sorgere delle specificità dei vini regionali, sono 9. Scrivono di vino, gli aderenti al Circle of Wine Writers, nato nel 1960 nel Regno Unito, con ben 270 membri presenti in ogni parte del mondo. Autori, scrittori, giornalisti, blogger, fotografi e docenti, ne sono attivi partecipanti, stimolati dal desiderio di dare un tono a quanto di comunicativo possa esserci nel raccontare il vino, alimentando, in particolar modo, la crescita della  conoscenza, della cultura e del rafforzamento della promozione all’estero.

Visite e degustazioni di un certo livello, manterranno viva l’ispirazione degli scrittori, con tappe strategiche e necessarie alla presentazione dei prodotti enologici delle Marche e ad una conoscenza mirata relative ad ognuna delle loro caratteristiche, al fine di adempiere alle esigenze legate alla formazione e all’informazione dei partecipanti al tour.

Il percorso

Il percorso è creato appositamente per gli scrittori, secondo soste che vanno dalle visite in cantina, visite in campo fino alle degustazioni guidate dei prodotti. Questo vedrà protagoniste differenti località fortemente legate alla tradizione vitivinicola, dal Monte Conero sino alle colline jesine, da Matelica alle colline ascolane, da Frasassi alla costa fermana. Particolare attenzione sarà posta sulle cantine e sui vigneti, con interviste ai produttori “Made in Marche”.

Giordana Gnesutta, direttore dell’Azienda Speciale Marchet, spiega l’intento di questa iniziativa che vuole, con gli articoli e i testi che verranno pubblicati sulle riviste estere,  avere un grande risalto sia per la stampa di settore che quella generalista. L’obiettivo è comunicare il vino a 360 gradi, uscendo fuori dall’incastro nel settore specifico, accedendo anche ad altre forme di pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1