Il vino per amare, guida al consumo di vino responsabile

Posted on by

“Il vino è buono per chi lo sa bere”

I vecchi proverbi non sbagliano mai, da qualsiasi lato li si vogliano interpretare riescono a metter fuori almeno una verità. In questo caso esso ci fornisce un’indicazione sull’utilizzo del vino che per essere reputato buono deve essere degustato e bevuto non oltre misura.

Cosa significa oggi bere vino? Si può ottenere una doppia plausibile risposta: da un lato vi sono gli amatori, quelli appassionati della terra dalla nascita dell’uva sino alla suo esito bevibile, dunque ricolmi di devozione e rispetto per lo stesso; dall’altro vi è chi beve per gioco, compagnia o per eliminare qualche pesante filtro emotivo. A quest’ultima categoria appare importante ricordare che è necessario sapersi controllare in fatto di vino, berlo con gentilezza, evitando di alzare troppo il gomito.

Il progetto

Massimiliano Lachi, assessore alla Cultura, ha inteso far questo: creare un progetto capace di fornire ai ragazzi delle valide indicazioni relative al consumo di alcool consapevole. 

II progetto dal titolo Vino per Amare, ideato dall’associazione Psychostreet, si presenta come ricco di valore, desideroso di arrivare all’attenzione dei più giovani per educarli al vino, avvicinandoli alla famigerata degustazione. Ciò che si vuol fare è innanzitutto fornire le basi fondamentali che rendano armonico il rapporto tra comportamenti ed emozioni, e il suo obiettivo è di prevenire un eventuale consumo scorretto.

L’incontro

Il progetto che si paleserà in un incontro previsto per sabato 12 maggio alle ore 10.00, all’auditorium de Le Santucce, vedrà l’intervento di Arnaldo Rossi produttore enologico, e dello psicologo Stefano Pieri che cercheranno di stimolare gli studenti del Liceo Scientifico alla bellezza che contraddistingue il mondo del vino.

Subito dopo l’incontro in classe è previsto l’incontro con il naturopata Evisio Caciolla e il sommelier Arnaldo Rossi seguiti da un momento musicale che darà voce a brani curati dal Dr Pieri e dal musicista Vieri Venturi, il tutto insieme ad una degustazione con i prodotti del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *