Alla 52esima edizione del Vinitaly il vino prodotto dai Frati Carmelitani Scalzi

Posted on by

Tra i vini presenti alla 52esima edizione del Vinitaly, ve n’è uno speciale, che trae le proprie radici da una storia benedetta e altamente spirituale: il primo vino prodotto dai Frati Carmelitani Scalzi di Venezia. Si tratta di una vera e propria anteprima presentata al padiglione del Consorzio Vini Venezia, sotto l’osservazione del presidente della Regione Veneto Luca Zaia, del presidente del consorzio Giorgio Piazza e di due Frati Carmelitani, che pieni di gioia e di stupore hanno dato vita ad un vino preparato con le uve delle viti rimediate nella città di Venezia e raccolte nel vigneto-collezione della biodiversità nel brolo del convento veneziano.

Le tipologie

Il Raboso delle Malvasie, la Marzemina, il Verduzzo e la Terra Promessa. Un bianco e un rosso che affiancano le più importanti etichette del Vinitaly, 1.400 bottiglie capaci di sorprendere per la propria storia e la propria unicità. Il vino fatto “in casa” nei conventi rappresenta una consolidata e antica abitudine che nel caso specifico vuole ridestare le attività tradizionali sollevando i vitigni presenti da decenni nei broli dei propri conventi. Come segno d’intesa e di ininterrotto legame col passato, le due bottiglie, sono caratterizzate da una forma quanto più simile a quella utilizzata nel lontano passato, con un’accurata selezione dell’etichetta che ritrae due immagini dei dettagli della Chiesa dei Carmelitani Scalzi di Venezia: una statua del timpano e una parte del mosaico pavimentale. 

Fusione di materia e spirito

Il presidente del Veneto Luca Zaia, rivolgendosi ai frati Carmelitani e al presidente del Consorzio Vini Venezia Giorgio Piazza, spiega il proprio orgoglio nel prendere parte alla presentazione del vino prodotto dai frati, richiamando la qualità che quest’ultimo presenta, la sua storia, la sua identità e la spiritualità di questi straordinari frati vignaioli. Quella che si può definire come una bellissima fusione di materia e spirito di grande fascino.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1