Valerio Massimo Manfredi con Amoris potio per Allegrini al Vinitaly

Posted on by

Quale abbinamento migliore al vino, se non quello letterario? L’azienda Allegrini per il Vinitaly 2018 propone una novità di Valerio Massimo Manfredi, autore di spessore, elevandolo a ospite prediletto dell’azienda per la prossima manifestazione fieristica.

Amoris potio è il titolo che dona vita al racconto ambientato a Villa Della Torre, a Fumane di Valpolicella, nel XVI secolo. Presentato da Manfredi allo stand Allegrini domenica 15 aprile alle 11e45, narra la storia di una pozione d’amore che vede presenti vino, Rinascimento, una donna misteriosa e tanti altri interessanti elementi da scovare, secondo una lettura stimolante e capace di provocare emozioni in un mix che prevede indagine storica e vena fantastica.

Amoris Potio

Da Alexandros, a L’ultima legione, da Il Tiranno, fino a Teutoburgo, il noto autore Valerio Massimo Manfredi si cimenta in questa nuova avventura secondo un gusto del tutto nuovo, un’ambientazione del tutto diversa. Il racconto, Amoris Potio, è un racconto lungo o un romanzo breve che si snoda nel contesto di un thriller che si immerge nel passato, precisamente nel Rinascimento, durante la costruzione della Villa. In questa realtà il vino si muove come elisir d’amore con una ricetta segreta.

Vino e arte

Quale legame vi sia tra un libro e un vino lo rivela il tempo: quello che il lettore spende nella conoscenza ed evoluzione della storia e quello di cui necessita il vino per l’invecchiamento. Marilisa Allegrini, presidente dell’azienda, spiega come il richiamo ai libri sia caratterizzato dal fatto che le vecchie annate vengono raccolte nelle library, ovvero le biblioteche del vino. Questo non può che ispirare l’Allegrini al desiderio di avere un autore di fama mondiale del calibro di Valerio Massimo Manfredi come cantastorie dell’azienda e della Villa.

Dunque il filo che unisce vino e cultura non è nuovo per Allegrini, da cui ne scaturisce una vera e propria filosofia pronta a dedicare al libro la limited edition de La Grola, l’etichetta consegnata all’artista Leonardo Ulian. L’artista conduce ai rami della vite, fondendo le innovazioni dei materiali all’unicità dei sapore radicati del vigneto più rappresentativo di Allegrini. Leonardo Ulian sarà presente domenica 15 aprile allo stand di Allegrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1