Old Fashioned, come si fa e qual è la storia di questo cocktail

Posted on by

Se siete alla ricerca di sapori forti allora l’Old Fashioned è la scelta giusta per voi. Composto dal bourbon, (whiskey che prende il nome da una contea dello Stato del Kentucky), l ‘Old Fashioned è un cocktail pre-dinner all’interno del quale zucchero, angostura bitter ed essenza di scorza d’arancia, vengono dissolti.

La storia

Perché Old Fashioned? Questo potente cocktail, ufficiale in IBA, prende il nome dai bicchieri in cui viene servito, chiamati appunto old fashioned. Il nome completo è Old-Fashioned Whiskey Cocktail e si suppone che, un tempo, quanti chiedevano questa bevanda intendevano un whisky alla vecchia maniera, formato cioè da una zolletta nel bicchiere, due gocce di Angostura, un filo di soda per scioglierlo e l’aggiunta di ghiaccio. A tal punto si lasciava scivolare il whisky, si mescolava con delicatezza, si strizzava la buccia di limone per aromatizzare, concludendo con una bella decorazione.

L’Old Fashioned, inteso come cocktail storico,  nasceva alla fine dell’800, assieme al Sazerac, differente nella composizione, ma molto simile per preparazione.

Come si presenta

L’Old Fashioned agli occhi appare estremamente semplice, dal fascino preannunciato e dal colore ambrato che cattura la vista. Adornato di ghiaccio, emerge una fetta d’arancia, una scorza di limone e l’immancabile ciliegina.
Una scultura liquida dal gusto deciso, lavorata in compagnia delle spigolature balsamiche dell’Angostura a cui si intreccia il gusto del whisky e la dolcezza della zolletta che scava la base.

Ingredienti

  • 4,5 cl di whisky
  • 1 zolletta di zucchero
  • 2 gocce di Angostura
  • un goccio di soda per sciogliere la zolletta

Preparazione

Per preparare il nostro Old Fashioned dobbiamo mettere anzitutto la zolletta in un bicchiere, facendoci cadere sopra due gocce di Angostura e un filo di soda. Con il muddler pestiamo fino a sciogliere lo zucchero. A questo punto riempiamo con ghiaccio e versiamo il nostro whisky preferito che può variare tra scotch, rye o bourbon. Guarniamo con una fetta di arancia, scorza di limone e ciliegina al maraschino.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1