Alois Lageder, storia e vini di questa cantina

Posted on by

L’azienda Alois Lageder, a conduzione familiare, nasce 1823 rappresentando oggi un alto concetto di eccellenza nella tradizione enoica altoatesina. Ciò che la caratterizza è sicuramente l’ideale sostenibile che confluisce nella loro attività vitivinicola biologico-dinamica e nelle tante altre attività artistiche e culturali che sono da sempre fonti d’ispirazioni per la Tenuta. Oggi l’Alois Lageder è nelle mani della quinta e sesta generazione e emerge per la sua capacità di fondere tradizione e innovazione.

La storia dell’azienda

L’azienda Alois Lageder muove i suoi primissimi passi nel 1823, grazie all’apprendista artigiano Johann Lageder che inizia il commercio di vini a Bolzano. La produzione vera e propria del vino comincia, però, con i figli e i nipoti di Johann che decidono di acquistare dei vigneti da utilizzare per una propria produzione del vino.

Verso la metà degli anni Settanta,  Alois Lageder inizia la direzione della tenuta con l’aiuto di sua sorella e suo marito ed enologo cognato Luis von Dellemann. A metà degli anni Novanta inizia un lavoro di graduale conversione dei vigneti verso la coltivazione biodinamica, con la collaborazione del figlio Alois Clemens Lageder dal 2015.

La biodiversità è l’elemento cardine della tenuta, promosso con con essenze erbose e floreali, arbusti e piante, animali e concimi a base di compost, creando così le condizioni per un costante miglioramento qualitativo del terreno e della fertilità delle viti.

La biodinamica

Quando parliamo di biodinamica intendiamo quel metodo che nasce per rinvigorire l’agricoltura per mezzo dei principi antroposofici. Rudolf Steiner formula tale concezione all’inizio del Ventesimo secolo aspirando ad un’azienda agricola intesa come un microcosmo organico, dove oltre all’uomo convivono una grande varietà di piante e animali. Questo tipo di idea comporta una nuova visione della coltivazione che comincia ad essere parte di una ciclicità e di un’interazione fra il suolo, le piante e gli altri elementi della natura. Questo significa che ci si affida al solo utilizzo di preparati e infusi omeopatici che favoriscano i cicli naturali.

I vini della tenuta

La Tenuta Lageder  presenta una scelta di tre tipi di vini: i Vitigni Classici, le Composizioni e i Capolavori.

I Vitigni Classici derivano dalla produzione di uve dei vignaioli di fiducia, vicini alla Tenuta e legati da una fiducia reciproca.
Le Composizioni sono il frutto di vini prodotti con uve di appezzamenti di proprietà, di cui la più parte coltivate secondo il metodo dell’agricoltura biodinamica, composti nel rispetto di ciascun fattore di qualità nel vigneto e in cantina, posti in una condizione di libero sviluppo.
I Capolavori incarnano l’essenza dei vini più pregiati, derivanti dai migliori masi di proprietà della famiglia Lageder, coltivati con metodo biologico-dinamico.

I vini

Vini bianchi: Chardonnay, Gewürztraminer, Moscato giallo, Müller Thurgau, Pinot bianco, Pinot grigio, Riesling, Sauvignon. 
Vini rossi: Cabernet, Lagrein, Merlot, Moscato rosa, Pinot nero, Schiava. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *