Le nuove annate del Chianti Classico

Posted on by

Il 12 e il 13 Febbraio la città di Firenze vivrà un attesissimo evento: la presentazione in anteprima, mediante degustazione, delle ultime annate di Chianti Classico nelle sue tipologie Annata, Riserva e Gran Selezione con la presenza di più di 180 produttori. Sarà presentato tramite assaggio anche l’Olio DOP Chianti Classico raccolto 2017. Il Gallo Nero, marchio che da sempre ne distingue le bottiglie, verrà esposto ai fedeli intenditori del settore. Una grande opportunità per approfondire le conoscenza relative alla sua etichetta, alla sua denominazione e ad ogni specificità che gli si riferisce.

In soli due giorni di degustazione saranno aperte e servite oltre 9000 bottiglie, dinnanzi al giudizio di 250 giornalisti provenienti da 30 diversi paesi del mondo e quasi 2000 operatori che presenteranno le 59 anteprime da botte dell’annata 2017 e 92 etichette di Chianti Classico Gran Selezione.

Sergio Zingarelli, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico, espone tutta la difficoltà vissuta nell’ultima stagione, affrontata però mediante ciò che di più prezioso possieda il viticoltore moderno, ovvero, la radicata conoscenza della propria terra e la premurosa attesa dei tempi ad essa legati. Questo ha permesso di temprare ancor di più il carattere del vino, nonostante il significativo calo quantitativo registrato nella produzione del 2017. Il Presidente spiega, ancora, quanto l’evento esponga il lavoro fatto negli ultimi anni sul Chianti, desideroso di presentare le nuove annate del vino con l’auspicio che conquistino sempre i mercati del mondo.

Questa che s’identifica come la venticinquesima edizione, mostra un grande rafforzamento della denominazione, sia in relazione ai numeri economici, che alla partecipazione dei soci, della stampa e degli operatori di settore.

Secondo un programma articolato e ben scrutato, il 12 Febbraio dalle 10 alle 18, il cast aderente alla Collection avrà la possibilità di incontrare i produttori e sperimentare le differenti etichette proposte in degustazione, con la partecipazione istituzionale della Fondazione per la Tutela del Territorio del Chianti Classico e della Lega del Chianti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *