Abbinamento vino e filetto di manzo

Posted on by

Il filetto di manzo, come secondo piatto nutriente e sostanzioso, si presta a differenti possibili ricette in grado di far emergere tutto il suo sapore. Oggi scopriamo una ricetta speciale, scenografica e appetitosa: il filetto di manzo in crosta. Questa ricetta prevede una farcitura composta da crema di funghi, prosciutto crudo e della pasta brisé all’esterno che in cottura si trasforma in una custodia dorata e croccante. Vediamo gli ingredienti.

Ingredienti

  • 800g filetto di manzo
  • 200g di prosciutto crudo
  • 400g di funghi champignon
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20g di burro
  • 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 30 ml di panna liquida fresca
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 250g di pasta brisé

Preparazione

La prima cosa che dobbiamo fare è mettere a rosolare la carne in una padella dove abbiamo fatto riscaldare precedentemente 3 cucchiai di olio. Saliamo la carne e aggiungiamo il pepe facendola ben dorare in ogni sua parte per circa venti minuti, assecondando il grado di cottura che preferiamo. Conclusa la rosolatura, mettiamo a raffreddare il filetto su una gratella cosicché riesca a perdere tutta la parte liquida. Prepariamo ora i funghi, laviamoli e mondiamoli per poi tagliarli a fettine.

In un’altra padella facciamo soffriggere l’aglio insieme a tre cucchiai di olio e il burro, aggiungendo poi i funghi che lasciamo appassire fino a quando completeranno la loro cottura. Adesso mettiamoli nella scodella di un mixer e frulliamoli fino a che non raggiungano la consistenza di una crema.

Ottenuta la crema di funghi, facciamola raffreddare e poi spalmiamola su tutto il filetto, fuorché nella parte sottostante. A questo punto disponiamo le fette di prosciutto su un foglio di carta da forno e posizionandone alcune in verticale e in orizzontale, spalmiamo con la crema dei funghi la parte centrale delle fette. Prendiamo ora la pasta brisè e stendiamola per ottenere una sfoglia sottile, adagiandoci la carne ricoperta dal prosciutto. Rompiamo il tuorlo nella panna e spennelliamo su tutta la superficie della sfoglia con un pennello.

Con la sfoglia che ci avanza possiamo ritagliare delle piccole strisce, spennellare su di esse la panna e l’uovo per consentirne l’aderenza e creare dei decori per il filetto. Trasferiamo il filetto in crosta su una leccarda da forno che ricopriamo con carte e lasciamo che cuocia a 180 gradi per circa 30-35 minuti, o comunque fino a quando la superficie non raggiungerà un colorito dorato. Serviamo il filetto in crosta con un contorno di verdure a nostro piacimento.

Abbiniamo il vino al filetto

Le carni generalmente presentano dei precisi connotati sensoriali, equilibrati o rafforzati da cotture lente o rapide, senza grassi o in aggiunta di essi, con aromi o senza. Dunque la scelta dei vini appare piuttosto ampia e differente.

I caratteri che prevalgono nella carne sono quasi sempre delicati, con tendenza alla dolcezza e succulenza del piatto, associati da una lieve tendenza all’acidità che comporta l’accompagnamento di un vino morbido.

Per il nostro filetto di manzo in crosta proponiamo un vino rosso rubino, elegante e dolcemente speziato dalle note di frutta rossa, il Barbaresco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *