Vino rosso e sesso contro il tumore alla prostata

Posted on by

Secondo gli urologi italiani, qualche sorso di vino rosso e una regolare attività sessuale, rappresentano una delle possibilità di prevenzione per questo cancro. L’esito di queste affermazioni è il prodotto di studi scientifici pubblicati sulla rivista International Journal of Cancer, sulla base dei quali i medici riuniti a Pozzuoli (NA) per il convegno “Comunicare la prevenzione – vino, prostata e sessualità” hanno decretato quanto siano utili tali elementi per i loro effetti protettivi.

Quando parliamo di tumore alla prostata intendiamo uno dei tumori più diffusi tra gli uomini, che in termini numerici si identifica con il 15% dei tumori diagnosticati e con circa 35mila nuovi malati ogni anno in Italia. La buona notizia è che in termini di rischio la malattia è poco incline ad esiti letali, soprattutto nei casi in cui essa è diagnosticata precocemente, così da intervenire per tempo.

Tornando al nostro vino, pare proprio che un buon bicchiere di vino rosso, assaporato ogni giorno, possa diminuire le possibilità esposte al rischio di contrarre un tumore alla prostata. Infatti, gli uomini che consumano quattro o più bicchieri di vino rosso alla settimana hanno un rischio di cancro della prostata ridotto del 50%, nei casi di tumori più aggressivi, l’incidenza risulta, poi, ridotta al 60%.

Perché il vino?

Il resveratrolo, antiossidante fortemente presente nella buccia dell’uva rossa, pare esserne l’elemento decisivo, la cui efficacia sembra proteggere anche da altri disturbi legati all’ipertrofia prostatica benigna, altra patologia relativa alla prostata.

Perché il sesso?

Che il vino accresca e stimoli i sensi e le percezioni nel corpo umano aumentando il desiderio di intimità, non è una novità, sono proprio degli studi scientifici a ribadirlo, dove bere vino con moderazione corrisponderebbe all’avvalorarsi di questa tesi.

Sono gli esperti a dire che il vino contiene sostanze che migliorano il funzionamento delle arterie e favoriscono l’afflusso di sangue, il rilasciamento della muscolatura liscia dei capi cavernosi e la successiva erezione.

Dunque, degustare un buon bicchiere di vino pare che aumenti il piacere sessuale e favorisca l’erezione dell’uomo con un ritardo del riflesso eiaculatorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1