Abbinamento vino e pasta e patate

Posted on by

Il piatto odierno è tipico della tradizione popolare, ovvero essenziale, economica, ricca di ingredienti semplici da reperire. La pasta e patate arricchisce i palati dai gusti genuini, casalinghi ma estremamente delicati. Le variazioni che questo piatto presenta non sono poche, infatti, lo si può modellare con l’aggiunta di ingredienti quali formaggio, piselli o anche frutti di mare. Qui di seguito vedremo i procedimenti per la realizzazione della versione tipica del piatto, in grado di far emergere l’essenza dei due prodotti pregnanti, la pasta e le patate.

Conosciamo la storia

Le patate, sebbene conosciute dall’Europa sin dalla scoperta delle Americhe, non entrano immediatamente nella lista di alimenti utilizzati nella dieta degli europei perché considerate velenose. A rivalutare l’importanza di questo alimento è il re di Francia Luigi XVI, che, con un ingegnoso trucchetto, desta la curiosità dei contadini rispetto a questo ingrediente che da allora diviene un elemento cardine della nostra alimentazione per la sua alta percentuale di carboidrati.

Ingredienti

  • 250g di pasta mista
  • 700g di patate
  • 30g di Olio extra vergine di oliva
  • sale fino q.b.
  • timo q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 40g di scalogno
  • rosmarino q.b.

Preparazione

Per la preparazione del nostro piatto per prima cosa prendiamo le patate, peliamole e laviamole con cura sotto acqua corrente fredda. Una volta lavate asciughiamole con un canovaccio pulito e tagliamole a cubetti. Ora prendiamo lo scalogno, tritiamolo finemente e mettiamolo da parte per tritare il rosmarino. A questo punto prendiamo una pentola per lessare la pasta e per allungare per il condimento, riempiamola d’acqua e attendiamo che arrivi a bollire per poi aggiungere il sale. Nel frattempo, in un tegame, mettiamo l’olio extra vergine di oliva, scaldiamolo e aggiungiamo lo scalogno e il rosmarino che abbiamo finemente tritato. Con fiamma bassa attendiamo che l’olio rosoli lo scalogno e il rosmarino, evitando di bruciarli. É giunto per noi il momento di aggiungere le patate a cubetti che, mescolando, portiamo alla giusta cottura. Quando necessario aggiungiamo un mestolo di acqua bollente, il tutto per la durata di circa 20 minuti. Alla cottura delle patate, aggiustiamo di sale e di pepe. Preoccupiamoci adesso della pasta, l’acqua, difatti, sarà arrivata a bollore per cui caliamola e lasciamo che giunga a cottura al dente per poi scolarla direttamente nel tegame con le patate. In questo passaggio finale mescoliamo i sapori della pasta e delle patate saltate con scalogno e rosmarino, aggiungendo dell’acqua di cottura se necessario, di volta in volta. Ne verrà fuori una deliziosa purea prodotta dall’amido delle patate e della pasta. Per chiudere in bellezza con un accento di aromaticità inseriamo del timo e del pepe a piacere. Spegniamo il fuoco e, con un filo di olio extra vergine di oliva, concludiamo il nostro piatto.

Il vino per la pasta e patate

Per il nostro piatto, dotato di una discreta tendenza alla dolcezza, l’abbinamento da scegliere è quello relativo ad un vino bianco giovane, non estremamente morbido e fresco di acidità.

Il Pinot Bianco rispetta le nostre esigenze per un giusto equilibrio nell’accompagnamento al primo piatto di pasta e patate. Dal profumo di crosta di pane, dal colore giallo paglierino, predispone il palato ad un sapore asciutto, caratteristico e persistente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *