Abbinamento vino e trippa

Posted on by

Oggi parleremo di un sostanzioso secondo piatto, ovvero la trippa. La nostra buona cucina italiana vanta numerosi piatti tradizionali, tutti riconosciuti e apprezzati da Nord e Sud. Esistono tantissimi modi per preparare questa pietanza, la trippa alla romana e’ un esempio molto appropriato tipico del Lazio che si contrappone alle altre versioni, come quelle fiorentina, napoletana, e via dicendo… ma ognuna di esse racchiude sapori e gusti unici.

Ma ritornando alla ricetta trippa alla romana, ecco qui di seguito gli ingredienti che ci occorrono:

  • 1 kg di trippa
  • 100 gr di guanciale
  • 40 gr di sedano
  • 100 gr di pecorino romano
  • 90 gr di cipolle bianche
  • 80 gr di carote
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • 50 gr di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 foglie di menta
  • sale e pepe q.b.
  • olio q.b.

Preparazione

La prima cosa che bisogna fare e’ quella di lavare la trippa per bene sotto l’acqua corrente e metterla poi in uno scolapasta. Nel frattempo prendiamo le erbe aromatiche ovvero carota, cipolla e sedano e tagliamole a cubetti. Anche il guanciale andrà tagliato a cubetti. Dopodiche’ prendere una padella versare un filo d’olio e aggiungere il trito appena citato, insieme allo spicchio d’aglio sbucciato.

Lasciare insaporire il tutto per qualche minuto e in seguito accorpare la trippa. Versare il vino bianco in maniera tale da regalare un sapore più deciso alla stessa, e aggiustare di sale e pepe. Trascorso qualche minuto, aggiungere altresì la polpa di pomodoro.

A questo punto mantecare e lasciare cuocere per 2 ore a fiamma dolce. Un piccolo consiglio a tal proposito: non occorre aggiungere acqua perche’ già la trippa stessa durante la cottura rilascerà i succhi.

Trascorsa la prima ora di cottura aggiungere le foglioline di menta e lasciate cuocere ancora. Dopo due ore di cottura eliminare l’aglio, aggiungere il pecorino romano grattugiato e mantecare per qualche secondo.

A questo punto la trippa alla romana e’ pronta per essere assaporata in tutta la sua squisitezza. Servirla ben calda!

Trippa alla romana e il giusto vino da abbinare

Quale vino bisogna accostare a questa pietanza dal sapore deciso? Sicuramente occorre un vino rosso, di medio corpo, ma si accompagna bene anche un vino secco.

Il vino Sangiovese potrebbe rivelarsi un’ottima soluzione. Si tratta di un vitigno eclettico, che regala ottimi vini se utilizzato in purezza. Il vino che si ottiene e’ di colore rosso rubino intenso. Al palato si rivela caldo, fruttato, tannico e rotondo.

E’ tra i vitigni a uva rossa più diffusi grazie alla sua capacità di adattamento a climi temperati. Le doti principali sono in principal modo la sua capacità di invecchiamento e il suo gusto pieno. Si tratta infatti di un vino corposo e duttile al contempo stesso, molto profumato e dall’intenso retrogusto.

Vino Vignanello rosato e trippa

Ma anche un buon vino rosato potrebbe esaltare ancora di più il gusto della trippa. il Vignanello rosato potrebbe essere un’altra valida alternativa. Ha un colore rosato più o meno intenso con riflessi violacei, il suo profumo e’ delicatamente fruttato, e in bocca lascia un sapore fresco, secco e gradevole.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1