Abbinamento vino e castagne bollite

Posted on by

Le castagne bollite sono molto facili da preparare, basta avere gli ingredienti giusti, e voilà, il piatto e’ servito. Per la preparazione, ecco quello che occorre: naturalmente le castagne, semi di finocchietto, alloro, oppure si può optare anche per altre erbe aromatiche, ed infine il sale.

Il risultato finale che ne scaturirà saranno dei magnifici e succulenti bocconcini da mangiare al naturale oppure impiegarli per la preparazione di dolci o di torte salate. Detto questo vediamo nello specifico come preparare le castagne bollite

Preparazione

La prima cosa che bisogna fare e’ quella di lavare le castagne sotto l’acqua corrente in maniera tale da eliminare eventuali residui di sporco. Dopodiche’ con l’aiuto di un coltello, inciderle nella parte centrale. 

Una volta terminata questa prima operazione, versarle in una pentola d’acqua fredda. Per 1 kg di castagne ci vorranno 3 litri di acqua. A questo punto aggiungere l’alloro, i semi di finocchietto e il sale. Lasciare bollire per almeno 40 minuti.

Una volta cotte, bisogna scolarle e asciugarle con un panno pulito. Per poter eliminare la buccia in maniera semplice e veloce, consigliamo di sbucciarle quando sono ancora calde. A questo punto le castagne sono pronte per poter essere deliziate così come sono al naturale, oppure come illustrato precedentemente utilizzarle per altre ricette.

Piccoli consigli

Per preparare le castagne bollite e’ importante sceglierle tutte della stessa misura, così facendo la cottura sarà uniforme. Per quanto riguardano invece i tempi di cottura, ciò dipenderà dalla grandezze delle stesse.

Per le castagne di piccole dimensioni, il tempo di cottura e’ di circa 40 minuti, mentre per le castagne di grande dimensione, occorrerà più tempo prima che si cuociano a dovere, all’incirca 1 ora.

Ma per una cottura più veloce, anziche’ scegliere una normale pentola, e’ bene prediligere in questo caso la pentola a pressione. La procedura e’ sempre la stessa, ma i tempi di cottura saranno molto inferiori.

Come conservare le castagne bollite

Si possono conservare nei sacchetti sottovuoto,oppure congelarli negli appositi sacchetti per alimenti, questo dipenderà dalle proprie consuetudini.

Abbinamento castagne bollite e vino

Quale vino bisogna accostare a questa ricetta? Scopriamolo immediatamente.

I vini da abbinare devono essere consistenti e di corpo in maniera tale da reggere la struttura piuttosto importante del prodotto. E allora quale miglior vino da prediligere? L’Aglianico del Vulture si rivela perfetto in abbinamento alle castagne.

Si tratta di un vino di colore rosso rubino intenso tendente al granato. In bocca si presenta sapido, tannico, abbastanza gradevole. Persistenza ed equilibrio si accentuano con l’invecchiamento.

Ma un altro vino che potrebbe essere accostato a questa ricetta e’ il dolcetto di Dogliani. E’ di colore rosso intenso, al naso si presenta fruttato e caratteristico, mentre in bocca lascia un sapore ammandorlato, armonico e asciutto.

E allora cari lettori e’ ora di scegliere il vino che meglio vi aggrada!

Buona degustazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1