Vini andalusi, vigneti ed elenco

Posted on by

L’Andalusia, grazie al suo clima favorevole e alla sua posizione geografica vanta una viticoltura di tutto rispetto. Si tratta di un territorio che produce vini alquanto eccellenti e di alta gradazione alcolica. Giusto per citarne qualcuno: lo sherry, il brandy di Jerez,  Tutti vini di eccellente qualità a tal punto da rendere l’Andalusia famosa in tutto il mondo.

Questi brand infatti, sono stati in grado di dare un’identità consolidata al terroir, trasmettendo non solo un certo valore ma anche approvazione da parte di moltissimi Paesi stranieri.

E’ la terra di Cadice, dove nascono i vini andalusi più famosi al mondo.

I vini andalusi più famosi al mondo

Lo Sherry è un tipo di vino liquoroso con un’alta gradazione alcolica. Questa tipologia di vino viene prodotta a partire da diversi tipi di uve: palomino, moscato e Pedro Ximenéz. Si differenzia dagli altri vini per il processo di produzione. Fino a qualche anno fa, dopo la vendemmia, l’uva era solita collocarla su apposite stuoie per farla appassire, oggi invece il metodo è completamente cambiato, si preferisce effettuare dunque, una vendemmia tardiva.

Tutti gli Sherry invecchiano almeno tre anni, mentre solo quelli più pregiati maturano più a lungo. Lo Sherry invecchiato è così classificato:

  1. Fino
  2. Palo Cortado
  3. Oloroso

Il più delicato degli Sherry è il Fino, in quanto possiede un aroma fresco e intenso, il suo sapore è delicato, fine e il suo colore è giallo paglierino o color fieno. Con il trascorrere del tempo, acquista più sapore e cambia il bouquet, diventando dapprima un Fino-Amontillado  e successivamente un Amontillado.

Lo Sherry va bevuto fresco e in calice a  forma di tulipano.

Brandy di Jerez

La denominazione Brandy de Jerez viene riconosciuta esclusivamente ai soli distillati di vino che invecchiano nella città della Spagna. Il suo colore è dorato e il bouquet ci rimanda alla mente note di sherry Oloroso, con sentori piacevoli e vari di frutta secca, caramello, con note di vaniglia e di rovere invecchiato.

In bocca lascia un sapore asciutto, quasi delicato, complesso e persistente, mentre al naso risulta elegante e secco.

Manzanilla

Questo tipo particolare di vino viene prodotto esclusivamente nella zona di Sanlucar De Barrameda. Si tratta di un vino bianco molto pallido, dall’odore forte e pungente. il sapore è fresco, secco e per certi versi delicato.

E’ un vino di 15°. Per le preparazioni del Rebujito è molto frequente l’impiego della Manzanilla.

Cartojal

Ma anche la provincia di Malaga è un territorio vinicolo di tutto rispetto. In queste terre moltissimi vini vengono prodotti sia bianchi che rossi, alcuni ideali anche da consumare a tavola. Il vino più noto è sicuramente il Cartojal, un vino dolce realizzato con uve di Moscato d’Alessandria.

Si tratta di un vino bianco dolce, molto beverino dalle caratteristiche di miele e agrumi, dal sapore di uva fresca da servire come aperitivo ad una temperatura tra i 6° e gli 8°.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1