Cosa si intende per vini amabili

Posted on by

Sono in molti a porsi la domanda: cosa si intende per vini amabili. Infatti a volte si fa confusione con i vari termini e si rischia di definire un prodotto con una caratteristica diversa da quella che in realtà possiede.

In questo articolo invece cercheremo di spiegare cosa si intende per vino amabile e illustreremo quali sono i vini amabili più apprezzati al momento. Siete pronti cari lettori? E allora partiamo dalla definizione di vino amabile.

Vino amabile cos’e’?

Nell’ambito enologico, un vino e’ amabile quando e’ presente una percentuale di zucchero compresa tra i 30 e i 50 grammi per litro. Questo conferisce al vino una netta nota dolce al sapore.Quindi, questo significa, in altri termini, che la sensazione di dolcezza e’ avvertita molto chiaramente nel vino.

Vino amabile: ecco i migliori in commercio

Lambrusco dell’Emilia amabile

Il Lambrusco dell’Emilia, e’ un vino dalle caratteristiche un po’ particolari, unico nel suo genere e difficile da imitare. Lo rende unico grazie alla posizione geografica, al clima, al terreno.

L’emilia Romagna ne va fiera per questo vino e le sue origini sono veramente molto antiche. Diversi documenti infatti attestano che la vera patria del Lambrusco e’ proprio questa regione.

Esistono diverse varietà di Lambrusco, tutte molto apprezzate. Per quanto riguarda il Lambrusco dell’Emilia amabile, esso si presenta di colore rosso vivace, frizzante prodotto con fermentazione in autoclave. La sua gradazione alcolica e’ di 9°.

E’ un ottimo vino da abbinare al dessert, ma c’e’ chi lo preferisce gustandolo con piatti tipici dell’Emilia Romagna.

La particolarità che rende questo vino unico nel suo genere, e’ il fatto che il processo di fermentazione si interrompe prima che il mosto diventi secco. Ed e’ proprio in virtù di questo, che il Lambrusco amabile conserva lo zucchero dell’uva, risultando così brioso, dolce, caratterizzato da note fruttate.

Il Lambrusco di Modena amabile invece, e’ un vino rosso frizzante, si presenta leggero dalla spuma fine e dai sapori freschi. In bocca prevalgono sensazioni fruttate, e dolci. Inoltre si rivela sapido e armonico.

Va gustato giovane ad una temperatura di servizio compresa tra i 12° e i 14°.

Malvasia amabile

Un altro buon vino da abbinare ai dolci, in particolar modo quelli da forno, biscotti e ciambelle e’ il Malvasia amabile. E’ caratterizzato da un colore giallo paglierino intenso, in bocca presenta un gusto gradevole, morbido, aromatico. La gradazione alcolica e’ di 10,5°.

Ottenuto da uve selezionate, il vino si presenta equilibrato tra dolcezza e aromaticità. Essendo dotato di bassa gradazione, risulta piacevole e leggero in bocca.

Questi vini appena citati vanno presentati in bicchieri di dimensioni non propriamente grandi, poiche’ si tratta di vini da degustare a piccoli sorsi. Basterà scegliere dei semplici calici da forma lunga e stretta,e voilà il vino e’ servito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1