Abbinamento vino e zenzero

Posted on by

Abbinare il vino con lo zenzero non e’ facile perche’ sono tanti i fattori da considerare. Quando si scelgono i vini, non solo essi devono essere in equilibrio con lo zenzero ma bisogna enfatizzare i sapori.

Lo zenzero possiede diverse proprietà benefiche, utili per il proprio benessere. Esso contiene acqua, amminoacidi, proteine,carboidrati, sali minerali, alcune vitamine e olio essenziale. Questa spezia gode di tantissime proprietà curative.

Secondo una recente ricerca e’ stato appurato che mangiare una volta al giorno dello zenzero aiuta a proteggere il colon retto dai tumori. Inoltre grazie alle sue proprietà gastro-protettive fa bene all’apparato digerente, ed e’ molto utile tra l’altro contro la gastrite e ulcere intestinali.

E’ cosa risaputa che questa pianta e’ stata utilizzata anche da moltissime civiltà per curare tosse e malanni. Molti la usano tutt’ora come rimedio naturale e i suoi effetti positivi sono davvero straordinari.

L’impiego dello zenzero in cucina

Di questa pianta si utilizza il rizoma, ossia la radice, grattugiato o ridotto in polvere. Questa spezia dal sapore leggermente piccante viene utilizzata per diverse pietanze a base di carne, pesce e verdure. Inoltre e’ molto utilizzata anche per la preparazione di dolci, in particolar modo torte e biscotti. 

Ma si può anche preparare un ottimo decotto dalle proprietà digestive. A volte vengono utilizzati altresì i semi, i germogli e le infiorescenze. Si possono consumare crudi o in alternativa cotti.

Quando non assumere lo zenzero

Vediamo ora quali sono le controindicazioni di questa spezia.Sebbene si tratta di una pianta prettamente naturale, prima di assumerla in gravidanza nel caso di nausee, e’ meglio dapprima consultare il proprio medico di fiducia.

In aggiunta, per chi e’ allergico ad uno o più componenti presenti, e’ bene evitare di assumerla. L’allergia allo zenzero lo si denota, con la comparsa di alcune macchie di colore rossastre sulla pelle.

E’ bene non utilizzare dosi eccessive di zenzero perche’ si rischia di contrarre problemi gastrointestinali e invece di curarli si crea l’effetto contrario. Quindi il nostro consiglio e’, prima di utilizzarlo, consultare il proprio medico.

Ma adesso vediamo il vino da abbinare a questa utilissima spezia

Abbinamento vino e zenzero

Il vino che meglio si abbina allo zenzero deve avere delle caratteristiche ben precise. Ovvero: esso deve essere di bassa gradazione alcolica, (quelli molto alcolici rafforzano notevolmente le note piccanti) inoltre deve essere rinfrescante, dotato di una buona acidità in modo tale da contrastare i sapori piccanti, frizzanti.

Un buon Pinot nero o un Cabernet si rivela la scelta ideale.

Pinot nero e zenzero

Il Pinot nero e’ un’uva molto bizzarra e coltivarla e vinificarla non e’ facile. A causa delle sue bucce sottili, il Pinot nero non possiede spiccate capacità coloranti. Il colore dei vini rossi Pinot, può variare da tonalità piuttosto chiare a mediamente intense. Per quanto riguardano gli aromi, esso possiede notevoli aromi freschi e ben definiti di frutta. Ha un’evidente acidità ma questo dipende dalla vinificazione effettuata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1