Abbinamento vino e strudel

Posted on by

Lo strudel e’ un ottimo dolce che accompagnato al caffe’ o al te’ si rivela davvero un’ottima soluzione per deliziare il nostro palato. C’e’ chi lo acquista gia’ pronto nei supermercati o nelle pasticcerie e c’e’ chi lo preferisce realizzarlo in casa con le proprie mani,anche perche’ si tratta di una ricetta davvero molto semplice, pertanto non e’ difficile da preparare e soprattutto il tempo della sua realizzazione e’ davvero poco.

Lo strudel può essere mangiato sempre, in qualsiasi stagione dell’anno e in qualsiasi momento della giornata.

Lo strudel, quello di mele ha origini antichissime. Questo dolce e’ considerato l’erede del baklava, un dolce bizantino composto da pasta fillo ( farina e acqua calda) con un ripieno di frutta secca e sciroppo di zucchero. In Italia viene preparato in Trentino Alto Adige, ma ogni luogo ha una sua ricetta.

C’e’ chi lo realizza con pasta sfoglia, chi con pasta frolla e ancora chi con pasta da strudel (tradizionale e sottile). Gli ingredienti tipici dello strudel sono: mele, uvetta, pinoli, noci, zucchero, il rosso d’uovo e la cannella. Tuttavia esistono differenti versioni. C’e’ chi predilige le albicocche, chi frutti di bosco o pere.

Insomma ognuno può realizzarlo a proprio gusto e piacimento, non esiste un’unica versione.

Ricetta originale dello strudel di mele

Ingredienti per il ripieno

  • 1 kg di mele renette
  • 30 gr di pangrattato soffritto con un po’ di burro
  • 60 gr di uvetta ammollata con un po’ di rhum
  • una scorza grattugiata di limone e una di arancia
  • 50 gr di zucchero
  • 60 gr di pinoli
  • un pizzico di cannella
  • un rosso d’uovo mescolato con un cucchiaio di latte giusto per lucidare la superficie dell’involucro della pasta
  • zucchero a velo

Preparazione ripieno

La prima cosa che bisogna fare e’ quella di sbucciare le mele e tagliarle a fette sottili. Aggiungere lo zucchero, i pinoli, la scorza grattugiata di limone e arancia, il pangrattato, l’uvetta, la cannella e mescolare il tutto

Prendere la pasta sfoglia acquistata, o magari per chi ha tempo in cucina può realizzarla da se’, e aggiungere il ripieno appena preparato. Arrotolare la pasta e sigillare per bene i bordi in maniera tale che durante la cottura non fuoriesca il ripieno. Dopodiche’ spennellare l’involucro con il tuorlo d’uovo insieme all’aggiunta del latte.

Infornare a 180°. Una volta pronto e raffreddato, spolverizzare il tutto con lo zucchero a velo. A questo punto il dessert e’ pronto per essere deliziato.

Strudel e vino: quale migliore abbinamento si può fare?

Ottima e’ la combinazione con vini da dessert. Ad esempio, il Traminer si rivela un ottimo vino per accompagnare questo dolce. Si tratta di un vino bianco e aromatico prodotto soprattutto in Alto Adige. 

E’ un vino molto apprezzato e ben si accosta a diverse pietanze. Il colore che presenta e’ un giallo paglierino. Il suo profumo e’ aromatico, persistente e intenso. Racchiude odori di lavanda, spezie, rosa e canditi, ma anche chiodi di garofano e fiori d’arancio.

Il sapore in bocca si rivela pieno, asciutto, morbido ed equilibrato. Gli aromi rimangono in bocca anche per molto tempo lasciando un retrogusto aromatico e intenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1