Abbinamento vino e bottarga

Posted on by

Forse non tutti sanno cos’è la bottarga. La bottarga è un condimento che deriva dall’essiccazione  delle uova di vari tipi di pesci. Quella di migliore qualità è ricavata dalle uova di cefalo o muggine.

Differenze tra la bottarga di muggine e quella di tonno

La bottarga di tonno ad esempio, ha un colore che varia dal rosa chiaro a quello scuro, mentre quella di muggine, la tonalità è ambrata. Il suo sapore è salato e spiccatamente amarognolo, e ricorda il sapore delle mandorle, mentre quella di tonno, molto più diffusa, il sapore è particolarmente più deciso.

Un’altra differenza è data dal peso. La bottarga di muggine non supera i 400 gr mentre quella di tonno arriva a pesare anche più di un chilo.

Dal punto di vista nutrizionale, entrambi i prodotti sono molto apprezzati in quanto possiedono proteine e grassi buoni, oltretutto possiedono un alto valore nutritivo anche se c’è da dire che l’elevato contenuto di colesterolo e sodio ne impone un utilizzo perlopiù razionale.

Nella città di Alghero, in Sardegna ad esempio, si è presa l’abitudine di utilizzare la bottarga come condimento sulla pasta, soprattutto sugli spaghetti, anche se poi questa usanza si è diffusa altresì in tutta Italia.

La bottarga: un po’ di storia

Si tratta di un metodo di preparazione molto vecchio, risalente 3000 anni fa.Coloro che hanno per la prima volta hanno avuto a che fare con questo prodotto alimentare sono stati i fenici e successivamente altre civiltà sviluppatesi sulle coste del mediterraneo. 

La bottarga va consumata rigorosamente a crudo. Per un ottimo antipasto la si può tagliare a fette molto sottili condirla con olio e servirla con crostini di pane, mentre se la si vuole utilizzare come condimento sulla pasta, questo prodotto si rivela di grande gusto e personalità, come anticipato precedentemente.

Antipasto a base di bottarga: quale vino abbinare?

Per poter esaltare il gusto e il sapore della bottarga è necessario utilizzare un vino dal sapore un po’ acre come ad esempio il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene. Si tratta di un vino bianco che nasce nel Veneto.

Grazie al clima favorevole dove sono situati i vigneti, la posizione geografica nonchè la qualità delle terre, rendono questo vino uno dei migliori presenti in commercio. 

Caratteristiche Conegliano Valdobbiadene

E’ uno spumante brut ottenuto da uve bianche provenienti dal vitigno Glera. Dall’aspetto giallo limpido, il suo profumo e delicato e fruttato, mentre il sapore è leggermente acre e ricco.

Si serve ad una temperatura media compresa tra i 7° e i 9°C, non solo si rivela un ottimo abbinamento con antipasti a base di bottarga ma anche come primi e secondi piatti, oppure è ideale anche per chiudere il pasto in sé.

Spaghetti a base di bottarga e vino: qual è l’abbinamento ideale?

Il vino bianco Bolgheri DOC si sposa egregiamente con questo primo piatto dal sapore unico e originale. Il suo colore è giallo paglierino, al naso si presenta delicato e molto fine, mentre in bocca il suo sapore è armonico, secco e sapido.

E ora buona degustazione!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1