Abbinamento vino e torrone

Posted on by

Un dolce che non può mancare alle feste Natalizie è il torrone. E’ sempre apprezzato sia dai grandi che dai più piccoli per via del suo sapore così squisito e prelibato. E’ composto da albume d’uovo, zucchero e miele, farcito a sua volta con noci, arachidi, mandorle o nocciole tostate, liscio o ricoperto di cioccolato

Ma per chi vuole realizzarlo in casa ecco una ricetta semplice, semplice. Siete pronti a preparare il torrone fatto in casa? E allora ecco qui di seguito gli ingredienti che occorrono:

  • 150 gr di nocciole
  • 150 gr di mandorle
  • 150 gr di noci
  • 150 gr di acqua
  • 240 gr di zucchero
  • 160 gr di miele
  • 2 albumi
  • 1 baccello di vaniglia
  • 2 foglie di ostia
  • la scorza di un limone
  • la scorza di un’arancia

Preparazione

La prima cosa da fare è quella di far cuocere il miele a fiamma dolce per circa un’ora e mezza, avendo l’accortezza di mantecare con un cucchiaio di legno di tanto in tanto. Il miele deve diventare caramellato. Una volta ottenuto tale risultato, spegnere il fuoco e lasciarlo raffreddare.

Nel frattempo prendere un altro pentolino e versare lo zucchero insieme all’acqua. Ogni 3 cucchiai di zucchero aggiungere altresì 2 cucchiai di acqua. Adesso è il momento di procedere con gli albumi d’uovo. Montarli a neve e accorparli al miele. Fare cucinare il tutto per alcuni minuti finchè il miele non abbia assunto l’aspetto spumoso. Dodopichè aggiungere lo zucchero. 

Versare le mandorle, le nocciole e le noci precedentemente tostati, la vanillina, la scorza di 1 limone, di 1 arancia e amalgamare il tutto. Adesso prendere uno stampo foderato aggiungere le ostie versare il contenuto precedentemente preparato e ricoprire il tutto con le ostie.

Una volta raffreddato capovolgere il recipiente e tagliare a proprio piacimento.

Vino e torrone: qual è il perfetto abbinamento?

I vini passiti dolci e aromatici possono rappresentare il connubio perfetto con il torrone. Esistono sul mercato molti passiti, deliziosi e dolci, ma di sicuro quello che meglio si abbina al torrone è il passito di Pantelleria. 

Il vitigno con cui si produce il vino passito di Pantelleria è uno dei più famosi della Sicilia, ovvero lo zibibbo.

Vino Passito di Pantelleria: caratteristiche

Questo vino si presenta di colore giallo dorato tendente all’ambrato. Al naso si avvertono profumi caratteristici e note di frutta gialla, secca e non manca il sentore del miele. In bocca invece il sapore è dolce, aromatico e ben equilibrato.

Per poter essere apprezzato al meglio, il passito di Pantelleria deve essere servito freddo, ad una temperatura tra i 10° e i 12°. Eccellente per accompagnare il fine pasto, ben si sposa a preparazioni secche, oltre al torrone, questo vino da dessert è ideale altresì per torte e crostate e dessert a base di cioccolato.

Ma grazie alle sue caratteristiche si accosta molto bene anche a prodotti un po’ insoliti, come i formaggi piccanti oppure con il foie gras.

Al pari di altri vini, il Passito di Pantelleria è ottimo anche da servire come aperitivo, ma può essere consumato pure da solo.

Buona degustazione!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1