Vino e uova, un abbinamento da non sbagliare

Posted on by

Oggi parleremo di un argomento che sta a cuore a molte persone, ovvero l’abbinamento di vino e uova. Si sa, le uova sono un alimento molto versatile e per questa ragione possono essere preparate in tantissimi modi differenti.

I benefici delle uova

Le uova hanno un alto valore nutritivo e i benefici che si possono ottenere possono essere davvero tanti per il nostro organismo. Posseggono un buon quantitativo di vitamine, A ed E, B1 e D, mentre è completamente assente la vitamina C. 

Inoltre posseggono sali minerali, tra cui il fosforo, lo zinco e il ferro. Insomma da come si può intravedere, l’uovo è uno degli alimenti più nutrienti al mondo. Grazie al suo alto potere nutritivo è un prezioso alleato per la salute sotto tutti i punti di vista. Ma per poter ottenere tutti i benefici è chiaro che tale alimento deve essere consumato fresco. Esso rappresenta un alimento ad alto valore biologico.

Ma quante uova si possono consumare alla settimana?

Molti nutrizionisti consigliano non più di 4 o 5 uova alla settimana. Per molti anni l’uovo è stato messo sotto accusa perchè se consumato troppo spesso poteva arrecare danni alla salute. Ma oggi queste affermazioni sono state smentite dalle ricerche scientifiche. Infatti è stato dimostrato che l’uovo non altera i livelli di colesterolo, e non provoca danni cardiovascolari. Detto questo vediamo adesso i vari metodi per preparare le uova e l’abbinamento perfetto da fare con esse

Uova e vino: quale vino abbinare?

Una delle preparazioni più classiche ma anche le più semplici da fare sono le uova all’ostrica condite con il limone. In questo caso non è possibile fare un accostamento con il vino per il semplice fatto che il sapore agro del limone tende ad escludere ogni tipo di abbinamento.

Se invece insaporiamo l’uovo all’ostrica con un po’ di Cognac o vino bianco, in questo caso è possibile abbinare un vino bianco secco, dal gusto equilibrato e persistente. Il Vermentino può rivelarsi la soluzione perfetta!

Un altro modo di preparare le uova è quello di strapazzarle con vari ingredienti: dal pesce al prosciutto o dagli asparagi ai funghi. Naturalmente in base ai tipi di ingredienti bisogna optare per il vino che meglio esalta il gusto degli ingredienti.

Pertanto con le uova strapazzate con carni o salumi si adattano vini rossi, giovani, morbidi e secchi, deboli di corpo. Un esempio tipico è il vino Bolgheri. 

Nelle preparazioni con i formaggi invece bisogna fare due distinzioni, ovvero se questi sono a pasta molle allora bisogna prediligere vini bianchi, secchi e giovani, mentre se la pasta è dura in questo caso occorrerà scegliere vini bianchi dotati di un bouquet intenso e persistente, freschi e con note aromatiche particolarmente intense. Il vino Malvasia può rivelarsi davvero un ottimo abbinamento.

Ed infine, nel caso in cui le uova siano l’ingrediente base di alcuni piatti elaborati come la fonduta con tartufi, la scelta dovrà ricadere su vini rossi intensi di medio corpo, abbastanza tannici, sapidi dal gusto persistente. L’Aglianico in questo caso può davvero fare la differenza. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1