Vini israeliani: ecco quali sono i migliori

Posted on by

Israele, è il paese vitivinicolo che si può considerare come il più antico e il più giovane al contempo stesso. Le radici bibliche della viticoltura risalgono specificatamente a 3000 anni A.C. dalle vigne di Noè all’arrivo di Mosé nella terra promessa.

Ma gli ultimi 20 anni il mercato del vino di Israele ha compiuto un grande passo in avanti. In pratica, è cresciuto in maniera esponenziale il numero di cantine che producono il vino, più specificatamente si è passato da appena 7 realtà a oltre 300 aziende, insomma un boom non di poco conto.

E non solo, ma ciò che sta attirando maggiormente in questi ultimi anni è la qualità del vino israeliano sempre più apprezzato da parte dei buyers e dagli esperti in tutto il mondo. Le dimensioni delle aziende sono diverse, si parte dalle piccola struttura per arrivare a quella dalle grandi dimensioni.

Ma quali sono i migliori vini israeliani?

Molti sono i vini israeliani presenti in commercio. Ma quali sono quelli migliori? Scopriamolo immediatamente con questa breve guida:

Dalton 2012 Oak Aged Petite Sirah

Si tratta di un vino dal colore rosso tendente al nero. Diversi sono gli aromi presenti in questo vino: mirtillo, lavanda e zucchero. Ma si possono assaporare anche note di frutti di bosco e anice. Il sapore è decisamente fresco e leggero al tempo stesso. Il retrogusto rimane per tutto il tempo abbastanza gradevole.

Shiloh Winery 2010 Legend Red

Vino fresco e morbido. Di media struttura, lascia un gusto particolarmente gradevole e raffinato in bocca. Si tratta di un rosso composto al 40% da Petite Sirah, al 35% da Petit Verdot e al restante 25% da Shiraz. Il miscuglio di diversi frutti, quali fragole, lamponi e arancia lasciano un sapore affumicato in bocca ma che non disturba mai il palato.

Tabor 2010 Adama Merlot

Si tratta di un vino caratterizzato da note di ciliegia, caffè, caramello e anice. Ma si avvertono anche sentori di arancia. Il sapore è particolarmente deciso e pieno.

Madmon 2012 Soreka Special Reserve Cabernet Sauvignon

Diversi sono i mix di sapori che si possono avvertire al palato: more, chicchi di caffè, carne affumicata e non mancano note di violette. In bocca il sapore è pieno e deciso, ma gli esperti definiscono tale vino come “elegante e particolarmente raffinato”

Tzuba 2009 Cabernet Sauvignon

Il colore di questo vino è un rosso vivo. Gli aromi principali contenuti nella bevanda sono il pepe verde, il mirtillo, e la carne affumicata. Successivamente si possono riscontrare anche note di ciliegia e vaniglia che conquistano il palato, anche quello più esigente. 

Yatir 2009 Syrah

Si tratta di un vino dal gusto particolarmente pieno e forte. Molti sono gli aromi presenti: olive nere, origano, ma non mancano neanche in questo caso note di timo, mirtillo e arancia.

Domaine du Castel 2011 Grand Vin Red

Questo vino è al 70% un Cabarnet Sauvignon, al 25% un Merlot e al 5% un Petit Verdot. Si avvertono in modo deciso i chicchi di caffè, ma non mancano note fruttate ed erbe aromatiche. Sul finale si possono avvertire altresì la liquirizia e l’eucalipto.

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1