Quali sono le proprietà antiossidanti del vino?

Posted on by

Per vivere in maniera serena e felice è necessario che il nostro organismo funzioni correttamente. Ma per poter raggiungere tale obiettivo è di vitale importanza mangiare in modo sano ed equilibrato e aspetto non poco importante, bere alcune bevande, in particolar modo il vino, con moderazione.

Nel corso del tempo, sono state moltissime le ricerche che si sono prodigate nell’analizzare i benefici che il vino apporta alla nostra salute, e pare da numerosi studi, che bere un bicchiere di vino al giorno apporta molti vantaggi al nostro corpo. Per questa ragione molti esperti consigliano di bere un bicchiere di vino durante i pasti. Ma attenzione a non esagerare, perché se assunto in quantità elevata potrebbe compromettere la nostra salute, poiché diversi sono gli effetti collaterali che si possono manifestare.

I benefici del vino

Come è stato anticipato poc’anzi diversi sono gli effetti favorevoli che produce questa bevanda. Infatti è stato appurato che se bevuto con una certa moderazione, agisce come antiossidante, fornendo molti elementi utili per l’organismo come ad esempio il ferro, le vitamine B1, B6, B2, A, E, C, ferro, zinco, magnesio, sodio e tantissime altre sostanze naturali quali il Resveratrolo che ha proprietà antinfiammatorie oltre che antitumorali.

Il Resveratrolo è una sostanza alquanto particolare, poiché ha la funzione non solo di rallentare il processo di invecchiamento ma riduce altresì le alterazioni metaboliche negli esseri umani obesi.

In aggiunta, contrasta il rischio di depressione. Infatti, secondo un gruppo di ricercatori spagnoli, bere vino, in particolare quello rosso, aiuta a combattere l’insorgenza della depressione, una malattia che via, via sta prendendo piede sempre di più non solo nel nostro Paese, ma anche nel resto del mondo. Anche in questo caso, la sostanza responsabile di questo effetto benefico è il Resveratrolo.

Ma oltre a questi benefici, ce n’è ancora un altro che non possiamo non citare, ovvero, il vino rosso fa bene al cuore. Il vino rosso aiuta a proteggere il sistema cardiovascolare e a prevenire l’insorgenza di malattie quali l’ictus, l’angina pectoris, e l’infarto.

Ecco i valori nutrizionali

Il vino è composto dall’86,5% di acqua, dallo 0,6 di zucchero, mentre l’alcool e le proteine presenti sono all’incirca 10-12%. Inoltre, 100 ml di prodotto apportano solamente 85 calorie.

All’interno del vino rosso troviamo diverse sostanze a parte il Resveratrolo, come la luteina, la zeaxantina, e il betacarotene. Tra i vari sali minerali presenti ci sono lo zinco, il potassio, il selenio, il ferro, il magnesio, fosforo e calcio.

Controindicazioni

In alcuni casi il vino rosso bisognerebbe evitarlo di bere perchè potrebbe produrre degli effetti negativi. Ci sono alcune persone che dopo aver assunto anche un solo bicchiere di vino potrebbero soffrire di diarrea, perchè il vino contiene un’altra sostanza, l’istamina, che causa un aumento della peristalsi intestinale.

Ma ecco qui di seguito i casi in cui l’assunzione è controindicata:

  • in gravidanza
  • in caso di patologie epatiche: l’alcool in generale non può essere consumato da persone che soffrono di patologie a carico del fegato perchè lo stato di salute si potrebbe aggravare ancora di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1