Nasce Vigne di Roma: un progetto che accomuna 15 produttori

Posted on by

Vigne di Roma è un progetto realizzato da un gruppo di produttori che hanno come unico obiettivo quello di farsi conoscere sia a livello locale ma anche nazionale. Molti ristoranti di Roma e del Lazio addirittura li snobbano. Ed ecco che nasce questa iniziativa. Il progetto vuole essere la soluzione per molti produttori che non si sentono apprezzati del lavoro che fanno e della passione che ci mettono per realizzare il loro prodotto.

Ma a quanto pare, il Lazio ha deciso di togliere addirittura i vitigni autoctoni e impiantare quelli internazionali, più conosciuti e di conseguenza più facile da commercializzare sul mercato. Per contrastare tale iniziativa 14 aziende vitivinicole hanno deciso di aderire al progetto: Marco Carpineti, Casale del Giglio, Casale della Ioria, Castello di Torre in Pietra, Cincinnato, Consoli, Famiglia Cotarella, Federici, Donato Giangirolami, Papalino, Poggio Le Volpi, Principe Pallavicini, Tenuta Sant’Isidoro, Terre di Marfisa. Quattordici cantine che rappresentano tutte le province e soprattutto le specificità di ogni zona.

Vigne di Roma è un’importante strategia di promozione del vino, frutto di tante idee e riflessioni condivise insieme. Oggi quelle idee sono diventate realtà, in quanto hanno deciso di unirsi e lottare con l’intento di mettere a frutto un unico grande obiettivo, ovvero lavorare in squadra con traguardi condivisi.

Essi vogliono dimostrare che anche in Italia, i produttori sono capaci di fare una squadra e lavorare insieme per valorizzare e far crescere un prodotto di alta qualità.

Aziende a carattere familiare

Queste aziende che hanno aderito al progetto sono tutte a carattere familiare, accomunate dalla ricerca della qualità mediante l’innovazione. Insomma si tratta senza ombra di dubbio, di un’ iniziativa sinergica che coinvolge le denominazioni, ma anche i singoli brand che proprio attraverso la rete diventi oggetto di mirate campagne di promozione, di marketing e soprattutto di comunicazione.

Come è stato illustrato precedentemente, altro obiettivo è quello di accostarsi sempre di più alla ristorazione, con la finalità di realizzare una carta dei vini che privilegi il territorio.

Come si legge nel contratto di rete definito, Vigne di Roma vuole essere “un punto di riferimento, di incontro, di dibattito, di scambio di esperienze e di progettualità, per il consolidamento e lo sviluppo della presenza regionale, nazionale ed internazionale dei vini della regione Lazio”. Sarà promotrice nonchè organizzatrice di eventi, workshop, convegni, seminari e quant’altro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • xtrawine-blog-article-right1
  • Articoli Recenti

  • Facebook

  • 1